none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
MORTE PESCINI, GALLETTI E NOFERI (M5S):
none_a
di Gianluca Gambini
none_a
LISTA FORZA ITALIA - NOI MODERATI - PLI COMUNICATO STAMPA
none_a
Dichiarazione della candidata a Sindaco di San Giuliano Terme Ilaria Boggi.
none_a
A cura di Annalisa Girardi
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Teheran: «Non commettano altri errori, per noi la questione è conclusa»
Iran, attacco a Israele con ondate di droni e missili: «Intercettato il 99%»

14/4/2024 - 12:37


ALTA TENSIONE
Iran, attacco a Israele con ondate di droni e missili: «Intercettato il 99%». Teheran: «Non commettano altri errori, per noi la questione è conclusa»


Aggiornamenti in evidenza
 Israele chiede riunione emergenza del Consiglio di sicurezza Onu
 Guterres: con attacco Iran pericolo devastante escalation
 Haaretz pubblica video di missili intercettati sulla Spianata
 Israele pianifica una "risposta significativa" all'Iran
 Gabinetto di guerra israeliano approva risposta militare ad attacco iraniano
 Missione Iran all'Onu: "L'attacco contro Israele è concluso"


3 ore fa
Tajani: positivo che l'attacco iraniano si sia concluso

«Un fatto positivo che l'attacco iraniano sia concluso. E' stato bloccato da Israele con la collaborazione degli alleati. Si tratta di un atto da condannare assolutamente. Ora il nostro obiettivo come governo italiano che presiede il G7 fare di tutto per evitare l'escalation ei contendenti siano più prudenti». Lo afferma il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, su Rtl 102,5.


3 ore fa
Meloni: condanna per gli attacchi iraniani contro Israele

«Il Governo italiano ribadisce la condanna agli attacchi iraniani contro Israele. La presidenza italiana del G7 ha organizzato per il primo pomeriggio di oggi una conferenza in collegamento a livello dei leader. Esprimiamo forte preoccupazione per una destabilizzazione ulteriore della regione e continuiamo a lavorare per evitarla». Lo scrive sui social la premier Giorgia Meloni.


4 ore fa
Iran all' Onu: «Col nostro attacco la questione è conclusa»

L'Iran ha fatto appello a Israele perché non reagisca al suo attacco diretto di droni e missili, definito giustificato e risposta obbligata al raid contro il consolato di Damasco. «La questione può considerarsi chiusa così», ha detto la rappresentanza iraniana all'Onu . «Ma se il regime israeliano commetterà un nuovo errore, la risposta sarà considerevolmente più dura», ha dichiarato l'ambasciatore Saed Iravani, che ha inviato una lettera alla presidenza del Consiglio di sicurezza Onu e al segretario generale Antonio Guterres affermando che l'attacco contro Israele «rientra nell'esercizio del diritto di Teheran all'autodifesa». «Pur esprimendo la propria adesione ai principi sanciti dall'Onu e dal diritto internazionale, l'Iran è determinato a difendere le proprietà sovranità, integrità territoriale e interesse nazionale contro qualsiasi uso illegale della forza e dell 'aggressione», ha detto ancora nel suo messaggio il rappresentante di Teheran alle Nazioni Unite, citato dall'agenzia Irna. «Le misure adottate difensive dall'Iran - continua il messaggio - indicano il suo approccio responsabile alla pace e alla sicurezza regionale e internazionale, in un momento in cui il regime di apartheid di Israele continua a praticare atti illegali e di genocidio contro la Palestina, aggressioni militari ripetute contro stati vicini oltre a manovre foriere di guerra nella regione e oltre». Teheran, si aggiunge, «senza dubbio intraprenderà ulteriori misure difensive, se necessarie, per salvaguardare i propri legittimi interessi contro qualsiasi tipo di aggressione militare o di uso illegale della forza».


5 ore fa
Israele e Giordania riaprono lo spazio aereo

È stato riaperto alle 7.30 ora locale lo spazio aereo israeliano, dopo l'attacco iraniano nella notte. Lo ha annunciato l'Autorità aeroportuale israeliana, spiegando che comunque gli orari dei voli all'aeroporto Ben-Gurion saranno soggetti a modifiche. La Giordania ha riaperto questa mattina il suo spazio aereo dopo averlo chiuso nella tarda serata di ieri a causa dei lanci di droni dall'Iran. Lo riferisce la tv di Stato giordana citando le autorità dell'aviazione, scrive Al Jazeera.


5 ore fa
Si riunirà stasera, alle 22 ora italiana, il Consiglio di Sicurezza dell'Onu

Si riunirà stasera, alle 22 ora italiana, il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, dopo la richiesta avanzata da Israele a seguito dell'attacco iraniano. In una lettera all'ambasciatrice maltese Vanessa Frazier, l'ambasciatore israeliano presso le Nazioni Unite Gilad Erdan l'aveva invitata a convocare una riunione di emergenza del consiglio, esortando l'Onu a condannare chiaramente l'attacco di Teheran.


5 ore fa
Von der Leyen: Iran cessi subito gli attacchi

«Condanno fermamente il palese e ingiustificabile attacco dell'Iran contro Israele. Invito l'Iran e i suoi alleati a cessare immediatamente questi attacchi. Tutti gli attori devono ora astenersi da ulteriori escalation e lavorare per ripristinare la stabilità nella regione». Lo scrive su X la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.






Fonte: Il Messaggero
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

14/4/2024 - 12:40

AUTORE:
Andrea Paganelli

Per questo fine settimana avevo preparato un nuovo approfondimento sulla guerra in Ucraina, ma le notizie che già da ieri sera ci allarmano, riguardo al massiccio attacco lanciato dall'Iran contro Israele, meritano la precedenza.
Un aggiornamento ANSA di stamani, delle 06.52, ci informa che l'Iran ha lanciato nella notte, oltre 300 tra missili e droni verso Israele, e che il 99% di questi è stato fortunatamente intercettato quasi del tutto fuori dai confini di Israele, dal sistema di difesa aerea, formato da impianti a terra e aviazione.
Nello specifico il portavoce riporta che l'Iran avrebbe lanciato 170 droni contro Israele, dei quali nessuno è entrato nello spazio aereo israeliano. Sono stati tutti abbattuti fuori dai confini del Paese da Israele e dai suoi alleati.
Lanciati anche, sempre contro Israele:
- 30 missili da crociera, anche di questi "nessuno è entrato nello spazio aereo israeliano e 25 sono stati abbattuti".
- 120 missili balistici. Alcuni dei quali sono riusciti ad aggirare le difese israeliane, colpendo la base aerea di Nevatim nel sud di Israele.
Un quantitativo imprecisato di droni e missili sono stati lanciati anche dall'Iraq e dallo Yemen durante l'attacco, sebbene, anche di questi, nessuno sia entrato nello spazio aereo israeliano.
A questo punto non ritengo di dover formulare commenti, se non sottolineare solo pochi elementi, riguardo ad un atteggiamento diffuso, che secondo me inquina l'obiettività di molti ragionamenti, fino a renderli sosoetti: "l'antianericanismo".
Fermi restando i giudizi negativi su diverse azioni del passato da parte americana, e il giudizio ancora più negativo sul premier israeliano Netanyahu, responsabile di politiche che hanno danneggiato Israele anziché giovargli, c'è da rilevare:
la tempestività con la quale gli Stati Uniti hanno voluto precisare che non prenderanno parte a nessuna azione militare contro l'Iran, questo a proposito di chi cerca di alimentare lo scontro.
la convocazione urgente del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, nel quale sarà utile osservare le specifiche posizioni che assumeranno i membri permanenti,
la convocazione del G7, fatta peraltro dal governo italiano, che ha la presidenza di turno.
Curiosa la dichiarazione in sede ONU, dell'ambasciatore dell'Iran, che, preceduta da un lapidario "con l'attacco, per noi la questione è chiusa", invita Israele "a non reagire", un po' come dire: "noi dovevamo farlo, ora tocca a voi fermarvi", un concetto che andrebbe analizzato "culturalmente", soprattutto come modo di ragionare, e che prescinde dal riconoscimento di organismi e regole internazionali.
Forse la logica di questo ragionamento ha qualcosa a che vedere con il concetto della legge del taglione: "occhio per occhio, dente per dente", l'esatto opposto di ciò che porta invece a sintesi politiche e negoziati, come delirio ideologico. La riprova è data dalle dichiarazioni del capo dell'esercito iraniano, il quale, nonostante che gli attacchi siano stati sventati per il 99%, ha dichiarato che "sono stati raggiunti tutti gli obiettivi".... Una dichiarazione che parla da sola.
A proposito dei paesi arabi, giova ricordare che, al momento gli unici che hanno formalmente riconosciuto lo Stato di Israele, e il diritto alla sua esistenza, sono l'Egitto e la Giordania, per gli altri Israele non dovrebbe esistere, questa è la situazione.
Ed ora, nella giornata, sono veramente curioso di leggere, oltre agli sviluppi, eventuali commenti di qualche "pacifista nostrano", per vedere se, anziché parlare come sempre di Nato e USA, riuscirà ad affrontare il problema del fanatismo religioso e ideologico, che a mio parere restano il vero problema del nostro futuro.

BUONA DOMENICA