none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Ilaria Giovannetti
Mi chiamo Ilaria Giovannetti, ho 50 anni, risiedo a Pontasserchio dove ho sempre vissuto da quando sono nata.

15/5/2024 - 13:20

Mi chiamo Ilaria Giovannetti, ho 50 anni, risiedo a Pontasserchio dove ho sempre vissuto da quando sono nata.


Ho un compagno con cui convivo e un figlio di 13 anni.
Sono un avvocato civilista, specializzato nella materia familiare, e dal 2005 sono iscritta nelle liste dei difensori abilitati al gratuito patrocinio a spese dello Stato sia in materia civile che penale. 
Perché purtroppo molte persone non possono permettersi le spese legali e questo non può lasciare indifferenti chiunque abbia una sensibilità sociale.
Preferisco la concretezza ai discorsi, il fare al dire, l’operatività all’astrattezza.
Dal lavoro, e dall’amore per ogni vita, ho attinto la voglia di lottare contro tutte le ingiustizie e tutte le violenze. Specie quelle perpetrate contro le donne e i minori.
Per staccare un po' la spina frequento un corso di zumba, divoro libri, adoro viaggiare e aprire la mente a mio figlio sull’esistenza di diverse culture, e ho un amore smisurato per i cani.
Non ho mai fatto politica. Questa è la mia prima candidatura. Ho deciso di mettermi a disposizione delle comunità e la spinta a mettermi in gioco me l’ha data Ilaria Boggi che, con la sua freschezza, la sua voglia di fare, la sua concretezza, la sua allergia al politichese, ha incontrato subito il mio appoggio incondizionato.
Mi sono candidata nella lista civica BOGGI SINDACO perché mi sento parte di una collettività con la quale condivido un obiettivo, a prescindere da partiti e ideologie.
Il mio impegno si focalizzerà su molteplici aspetti: 1) creare un team di specialisti (psicoterapeuta, consulente legale, del lavoro) atto a supportare le donne con i propri figli vittime di violenze da ogni punto di vista; 2) potenziamento dello sportello di ascolto presso ogni Comune; 3) interventi mirati per favorire la piccola impresa locale, oggi bistrattata. Stiamo assistendo, infatti, sul nostro territorio comunale alla chiusura sistematica di negozi; i centri storici vedono fondi con saracinesche chiuse.
In tutti i sensi, c’è bisogno di vedere altro, in Comune.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri