none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
VECCHIO E DECREPITO...
RICCARDO MAINI sempre residente a MdA

18/5/2024 - 22:10

VECCHIO E DECREPITO...
RICCARDO MAINI sempre residente a MdA
 
Il titolo onorifico di “VECCHIO”, “ANZIANO” compete, orgogliosamente, ad un gruppo di persone che hanno raggiunto un'età che permette loro di esprimere liberamente il proprio pensiero , di criticare, di giudicare senza condizionamenti .
Da “VECCHIO” appassionato di politica , fin dall'inizio simpatizzante di Forza Italia e poi, da iscritto, ho rappresentato per dieci anni questo partito in consiglio comunale di San Giuliano Terme.
Nell'approssimarsi di una nuova competizione politica voglio “esprimere liberamente il mio pensiero in merito”.
Da quello che posso percepire, oggi, a San Giuliano Terme si respira una nuova aria, l'aria che solo i giovani hanno il potere di portare.
L'impegno che vedo, da parte di tutti i partiti nel sostenere la giovane candidata  sindaco fanno ben sperare in un risultato atteso da tantissimi anni.
 I giovani sono il cambiamento, il nuovo che propone una politica rivolta al benessere delle persone, al territorio, al miglioramento del commercio, alla sicurezza, ad un turismo rivolto alle bellezze di cui disponiamo, pensiamo alle terme.
Vedo, con piacere, l'impegno che stanno mettendo in questa campagna elettorale i giovani di Forza Italia capitanati da Matteo Chimenti  per portare Ilaria Boggi a diventare Sindaco e mi auguro che il loro contributo possa essere determinante.
Non voglio deliberatamente esprimere giudizi sulla componente del centro sinistra .
E' difficile parlare del nulla.
Se i cittadini di San Giuliano Terme desiderano avere per altri cinque anni l'amministrazione del nulla, bisogna avere la forza di rispettare questa scelta, nella convinzione, però, di aver fatto tutto il possibile per aver dato la possibilità di scelta nel fare politica in una nuova forma., con nuove idee e progetti.
Nutro nel profondo del mio cuore una speranza che i sangiulianesi sappiano risvegliarsi da questo torpore che li ha tenuti soggiogati per tutti questi anni e diano una prova di orgoglio cambiando il governo del nostro comune.
Vorrei proporre un motto molto bello della Magistratura dei Satiri pisani che potrebbe essere di insegnamento per i miei coetanei “VECCHIO E DECREPITO IO SONO MA PORTAMI RISPETTO O TI BASTONO”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

22/5/2024 - 15:56

AUTORE:
Elettore di csx

...a non fare come il vecchio sindaco Antonelli di Cascina che dette della bimbetta alla Ceccardi detta "Ruspetta" che poi spedi l'Antonelli a casa; menomale che Cecchelli non è supponente come Antonelli e credo garantisca la guida sicura e tranquilla che SGT ha avuto dal dopo guerra ad ora con la sinistra-centro.

22/5/2024 - 11:18

AUTORE:
Massimo

La falce e il martello, che lei denigra, sono state e sono ancora la fonte del suo benessere e quello di tutti. Sono gli operari e i contadini che forniscono le nergie della nazione, la patria e la bandiera sono idee e non si mangiano.
Lei è schierato per ideologia, quella stantia che viene dal passato,non certo tramite una valutazione dei fatti, una lettura dei programmi, una valutazione serena e non di parte di quello che è stato fatto (il NUlla che dice lei).
E' avvinghiato dalla sua ideologia e nonostante la sua presupposta intelligenza non riesce a liberarsene e dopo anni di silenzio ritorna su questo giornale per sponsorizzare una candidata che non ha ancora dato prova di nessuna capacità e competenza.
E' un tifoso, non un osservatore pensante.

21/5/2024 - 22:23

AUTORE:
Bertelli

Ho già fatto proseliti a Metato, parenti e amici. La Falce e Martello che mi lascia fanno parte del mio bagaglio culturale e di vita. Ne vado orgoglioso, non mi offendo. In quanto al nulla forse farebbe bene a leggere il programma di Cecchelli, programma rodato e avviato da anni. La lascio al suo di nulla, non basta definirsi giovani per governare. Bisogna esserne capaci.
Ma democrazia autoritaria, non è un ossimoro ? Ci illumini...sempre con la fiamma. Buona serata

21/5/2024 - 13:54

AUTORE:
Riccardo Maini

EGR sig Bertelli la dimostrazione del NULLA che si vede a sinistra di cui parlavo si manifesta chiaramente anche dalle sue parole.
Fiamma, antifascismo, democrazia autoritaria e poi …......il NULLA.
Sicuramente il Motto della Magistratura dei Satiri ha un elevato valore morale che forse lei non ha colto in pieno.
Vede signor Bertelli da vecchio militar soldato la fiamma che intendo io è molto differente da quella che ironicamente, per non dire subdolamente, intende lei.
Patria, Nazione, bandiera, famiglia,onore queste per me sono le fiamme a cui io mi riferisco.
A lei lascio, volentieri, la falce e il martello.
Le auguro che il motto della Magistratura di Calci sia da sprone per non retrocedere, in tutti i sensi.
Sono dispiaciuto che il candidato sindaco Cecchelli debba rinunciare al voto di una persona di prestigio come lei.
Un cordiale saluto Riccardo Maini sempre residente a MdA

20/5/2024 - 12:33

AUTORE:
Bertelli

Il nulla riferito alla coalizione che sostiene Cecchelli le si potrebbe rivoltare contro. La nuova aria che respira probabilmente è portata anche dai giovani di centro sinistra, che lei non vede ma che ci sono, sparsi nelle 4 liste che sostengono il candidato sindaco Matteo Cecchelli.
Le rispondo con il motto della magistratura di Calci : NUMQUAM RETRORSUM - MAI INDIETRO.
p.s. pensavo che per voi andasse meglio il motto della magistratura di S. Francesco, più che altro per assonanza di parole.
Un saluto.
Dimenticavo, non voto a S.Giuliano ma ho diversi amici candidati a sinistra.