none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Pisa, 28 maggio
Al Cineclub Arsenale di Pisa arriva Samsara,
il film buddhista di Lois Patiño

25/5/2024 - 14:36

Al Cineclub Arsenale di Pisa arriva Samsara,
il film buddhista di Lois Patiño che ci invita a chiudere gli occhi
 
CINECLUB ARSENALE
Vicolo Scaramucci, 2 (Pisa)
 
Samsara, l'atteso film di Lois Patiño, Premio della Giuria in Encounters alla Berlinale 2023, esce nelle sale distribuito da EXIT Media, con il patrocinio di Unione Buddhista Italiana e verrà presentato al Cineclub Arsenale di Pisa, il 28 maggio, alle ore 20,30.

L'introduzione sarà curata dal Ciro Conversano, docente dell'Università di Pisa.
 
Il titolo della pellicola fa riferimento al ciclo buddhista di morte e reincarnazione.

Dai templi del Laos alle coste della Tanzania, lo spettatore vivrà un'esperienza unica accompagnando un'anima nel suo transito da un corpo all'altro; le parole del Bardo Thodol, il "Libro tibetano dei morti", saranno la guida per evitare che l’anima si perda nell'aldilà.
 
Lois Patiño, astro nascente del cinema d’autore spagnolo, utilizza sapientemente la pellicola 16mm per creare effetti cromatici, viraggi e colori che sbavano, tipici del suo cinema, realizzando un viaggio allucinatorio che visualizza la fase che intercorre tra il trapasso e la rinascita di una nuova vita.

Patiño, dopo aver esplorato l'universo mitico della sua Galizia natia in film come Lúa vermella (2019) o Costa da Morte (2013), che gli valse il premio al Miglior regista emergente a Locarno, esplora nuovamente la relazione tra l'essere umano e il paesaggio, la spiritualità e la morte, portando lo spettatore in un'esperienza "intima e meditativa" alla scoperta del sublime.
 
“Con Samsara - dichiara il regista - ho raddoppiato il mio impegno per il cinema che mi interessa, come esperienza meditativa e contemplativa. Nella sua parte centrale, il film diventa un'esperienza di meditazione collettiva, intima e riflessiva, in cui lo spettatore si lascia trasportare per 15 minuti, immergendosi nei suoni con gli occhi chiusi.

Questa pratica può diventare straordinariamente potente in una sala affollata, creando un legame condiviso tra gli spettatori”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri