none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Antonio Mazzeo
Amarezza e rabbia.

28/5/2024 - 20:11

Amarezza e rabbia. Questo ho provato, oggi, leggendo il mio nome tra quelli suggeriti come 'impresentabili' in vista delle prossime elezioni europee.Per quanto mi sforzi, non riesco a capire come si possa bollare con un simile termine spregiativo, a 10 giorni dal voto, una persona che MAI ha avuto una condanna, che MAI ha avuto a che fare con certi ambienti e che è SEMPRE stato e SEMPRE sarà dalla parte della legalità e della correttezza.

Per uno come me, che ha iniziato a fare politica sulla scia dell'esempio di Falcone e Borsellino, vedere il proprio nome associato alla parola mafia fa semplicemente inorridire.

Sì, sono rinviato a giudizio (la notizia è del 2022!) per una indagine sulla chiusura de l'Unità di cui, nel 2012 e in un momento di grande difficoltà dell'allora quotidiano del nostro partito per problemi economici che venivano da lontano, sono stato per sei mesi membro del CdA prima di dimettermi. E' un'inchiesta che non ho mai nascosto, che ho raccontato pubblicamente passo per passo. Ho presenziato a tutte le udienze del processo, ho ribadito la mia totale estraneità ai fatti e sono fiducioso che anche i giudici, seppure dopo anni che nessuno mi restituirà, faranno altrettanto.

Ma tra questo ed essere definito 'impresentabile', specie da un ente il cui nome fa riferimento alla parola 'mafia', c'è un baratro. Un baratro evidente se si usa il buon senso, ma è chiaro che per qualche oppositore politico sia utile avere anche un nome del PD da mettere alla gogna. Anche perché, è bene ribadirlo con chiarezza e a scanso di qualsiasi equivoco, questo non cambia di una virgola la piena e totale legittimità della mia candidatura al Parlamento Europeo.

Trovo tutto questo nei modi, nei tempi e nelle forme profondamente ingiusto, non tanto per me - che ho imparato col tempo ad avere le spalle larghe - quanto per tutte le persone che ho accanto (a partire dalla mia famiglia) e per le tante, tantissime che ho incontrato in queste settimane e che in queste ore mi stanno dimostrando il loro supporto e il loro affetto.Ci sono momenti in cui il senso di ingiustizia è così grande che verrebbe voglia di mollare.

Ma oggi ho ricevuto centinaia e centinaia di messaggi che mi spingono a metterci ancora più forza e determinazione perché non si può accettare questo modo di fare politica e di mettere alla gogna le persone. E allora avanti, a testa alta, per completare l'ultimo pezzo di questo viaggio bellissimo fatto insieme a tante e tanti di voi. Vi sento forte accanto a me e non potete sapere quanto, tutto questo, sia per me il valore e il regalo più grande.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri