none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

Vittoria del Vecchiano Centro al Palio Rionale
none_a
Circolo ARCI-Migliarino
none_a
Comune di Vecchiano- Nuova Allerta Meteo Gialla in arrivo
none_a
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Fabiano Corsini
none_a
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Parco MSRM
Curiamo l’ambiente, al Parco Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli l’8 giugno

5/6/2024 - 18:54

Curiamo l’ambiente, al Parco Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli l’8 giugno
 
Nell’ambito della Giornata Mondiale dell’Ambiente Acqua&Sapone e Federparchi avviano una campagna di clean up nelle aree protette insieme ai cittadini. Appuntamento ore 10 alla Tenuta del Tombolo (Pisa).
 
La natura è una risorsa bella e preziosa, il contatto con gli habitat naturali aiuta  far crescere la consapevolezza di quanto sia importante tutelare gli ecosistemi e fa bene anche alla salute psico-fisica delle persone.  Ma l’ambienta va anche curato e pulito dagli scarti dell’uomo, per questo Acqua&Sapone e Federparchi danno vita al progetto “Curiamo l’ambiente, un passo alla volta”; una serie di appuntamenti per ripulire alcune zone di aree naturali protette in tutta Italia, da nord a sud. Un invito ai clienti di Acqua&Sapone a partecipare, come volontari, ad azioni concrete per proteggere le meraviglie della natura.
Le iniziative di raccolta di rifiuti nei parchi sono aperte a tutti ed hanno lo scopo di preservare l'ambiente, riducendo l'inquinamento visivo e migliorando la qualità del paesaggio; proteggere la fauna e la flora, in quanto la rimozione dei detriti contribuisce a proteggere gli habitat naturali;  a preservare la biodiversità ed a  prevenire l'inquinamento del suolo, dell'aria e dell'acqua, dal momento che  il corretto smaltimento dei rifiuti riduce il rischio di contaminazione ambientale e protegge le risorse naturali.
Le giornate di “clean-up” sono anche attività di sensibilizzazione sulla tutela ambientale accompagnate da iniziative di conoscenza del territorio e dei suoi ecosistemi, esse  contribuiscono anche a creare comunità e a far scoprire la biodiversità che ci circondo e che spesso non vediamo. Le azioni di clean-up dimostrano l’impegno concreto per la responsabilità sociale d'impresa e il suo rapporto con le comunità locali all’insegna della sostenibilità, affinché i clienti non siano solo consumatori ma abbiano l’opportunità di essere coinvolti nelle azioni di protezione dell’ambiente.
Le iniziative di pulizia delle aree protette promosse da Acqua&Sapone e Federparchi costituiscono, inoltre, l’occasione per comprendere come “anche un piccolo gesto conta ed è importante”. Le persone si incontrano, partecipano a dei briefing conoscitivi del territorio e ricevono l’attrezzatura e le indicazioni idonee su come procedere alle attività di cleaning.  I gruppi di volontari vengono accompagnati nella scoperta del parco e delle sue caratteristiche, in un’esperienza diretta di conoscenza e partecipazione attiva che unisce la gestione responsabile dei rifiuti e l'importanza di preservare la bellezza del nostro ambiente.
SABATO 8 GIUGNO, NELL’AMBITO DELLA GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE,  PROGRAMMA CLEAN UP NEL PARCO REGIONALE MIGLIARINO-SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI (PISA)
 
Punto di incontro: Ritrovo presso il parcheggio in via Litoranea - Marina di Pisa (PI) davanti al numero civico 32.  Latitude: 43,6513939   Longitude: 10,2848396
Ore 10.00 Welcome partecipanti; Saluti Istituzionali Lorenzo Bani, Presidente Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli; Maria Villani, resp. progetti Federparchi, introduzione al sistema delle aree protette e con Daniele Costa - Gruppo Acqua&Sapone.
Ore 10.20 Divisione in gruppi e consegna materiali: Shopper con Cappellino, cartina dei parchi e altro materiale informativo del parco; guanti, sacchi.
Ore 10.30 Partenza dei gruppi dal punto di ritrovo: lungo il percorso i partecipanti, oltre a raccogliere i rifiuti, ascolteranno altre curiosità sull’area protetta e sul sistema italiano delle aree protette.
Ore 12.30 Rientro dei gruppi con i sacchi, pesa dei sacchi e consegna per opportuno smaltimento
Ore 12.40 Foto finale dei partecipanti e saluti con consegna degli omaggi a tutti i partecipanti.
 
Roberto Marino, Direttore Commerciale Acqua&Sapone: “È con grande orgoglio e con un sincero impegno verso la sostenibilità che annunciamo il proseguimento del percorso green con la collaborazione tra Acqua & Sapone For Charity e Federparchi. Dopo il successo dello scorso anno insieme agli amici di Treedom, siamo entusiasti di comunicare la collaborazione con Federparchi per riqualificare quattro aree verdi nel cuore dell’Italia. In un mondo in cui la conservazione ambientale è una priorità imprescindibile, ci sentiamo chiamati a fare la nostra parte. Come direttore commerciale, vedo questa iniziativa non solo come un dovere, ma come un'opportunità per dimostrare il nostro impegno concreto verso il verde e il benessere del nostro pianeta. Siamo davvero grati per la possibilità di giocare un ruolo attivo nel promuovere un cambiamento positivo e ci auguriamo che questa importante iniziativa insieme a Federparchi possa essere uno stimolo per coinvolgere sempre più persone nell’impegno di preservare la natura e la bellezza del pianeta in cui viviamo.”
 
Luca Santini, presidente Federparchi: “La tutela degli habitat naturali necessita del contributo di tutti, a partire dalle singole persone. Tuttavia, per  la sostenibilità, è di grande importanza il ruolo delle imprese. Lo è per quanto riguarda la responsabilità sociale e, soprattutto, per la creazione di comunità di clienti o utenti sensibili ai temi della conservazione della natura, come per il progetto ‘Curiamo l’ambiente’. Anche gesti apparentemente ‘piccoli’ come quelli di una campagna di pulizia del territorio, sono importanti. Non solo perché contribuiscono alla salvaguardia degli ecosistemi, ma perché aiutano a diffondere, con il contatto diretto, la consapevolezza di quanto sia importante il nostro capitale naturale.”
Lorenzo Bani, presidente parco Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli:
“Dobbiamo trovare un nuovo equilibrio tra uomo e natura, il ruolo dei Parchi deve essere quello di far crescere la consapevolezza di una svolta ambientale. Così anche nella Tenuta di Tombolo nel Parco, più conosciuta come litorale pisano con le località di Marina Tirrenia e Calambrone, va sviluppato un turismo ecosostenibile, a partire della gestione dei rifiuti e dai comportamenti delle persone che vivono questo bellissimo angolo di Pisa sul mare. La mattina di sabato, pulendo i rifiuti abbandonati nella vegetazione accanto ai parcheggi sulla litoranea, vogliamo lanciare un messaggio: tutti possiamo fare qualcosa per salvaguardare la natura. Ringrazio tutti quelli che parteciperanno a questa iniziativa, gli organizzatori, Federparchi, Acqua&Sapone e l'applicazione MayDayEarth che ci permette di segnalare e organizzare campagne di pulizia nel Parco.”
 
Carta d'identità del parco Naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli:
●       Superficie a terra: 23'115.00 ha
●       Regioni: Toscana
●       Province: Lucca, Pisa
●       Comuni: Massarosa, Pisa, San Giuliano Terme, Vecchiano, Viareggio
●       Provv.ti istitutivi: LR 61 13/12/1979 - LR 24 16/3/94
Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli: un territorio che oggi rappresenta una perfetta miscela fra azione dell’uomo e natura incontaminata.
Testimonianze storiche hanno permesso la ricostruzione dell’evolversi di quest’area da sempre caratterizzata da ampie lagune intervallate da boschi e macchia mediterranea, tipici delle zone deltizie.
Nelle cartine di un tempo è evidente che, in passato, la linea di costa fosse sensibilmente spostata verso est: l’azione delle correnti marine e l’instabilità del corso dei fiumi determinavano la formazione di lunghi cordoni sabbiosi, bloccando lo sbocco alle acque e creando così un ambiente meraviglioso di boschi e paludi che è sopravvissuto fino ai giorni nostri senza interventi eccessivi.
Qui nel XV secolo si insediarono le grandi Tenute granducali della famiglia Medici e le fattorie a conduzione mezzadrile. Gli interventi di bonifica effettuati nel corso dei secoli, iniziati dalla famiglia Medici e terminati intorno al 1940, hanno poi definito l’attuale geografia del territorio.
L'Ambiente. Il territorio del Parco si estende sulla fascia costiera delle province di Pisa e Lucca interessando i Comuni di Pisa, Viareggio, San Giuliano Terme, Vecchiano e Massarosa in un area anticamente lagunare e paludosa colmata, con l'andar del tempo, da detriti portati dal fiume Serchio e in maniera più importante dal fiume Arno.
Flora e fauna. Visitando il Parco potrai riconoscere ed associare ai diversi paesaggi che attraversi – spiagge, dune, foreste, paludi e corsi d'acqua, paesaggi agricoli ed aree urbane – le piante e gli animali più caratteristici.
Arenili e Dune. Arenili e dune formano il litorale sabbioso che per circa 30 Km orla la costa da Calambrone fino a Viareggio.
Zone Umide. L'acqua ha senz'altro un importanza predominante nel Parco, infatti la superficie interessata a zone paludose, fiumi, laghi e stagni è di circa 3.000 ettari. Oltre al mar Tirreno che delinea il confine Ovest e la vasta area occupata dal lago di Massaciuccoli a nord, il territorio è segnato da importanti fiumi e corsi d'acqua: l'Arno, il Serchio, il Canale dei Navicelli, il Fiume Morto, il Burlamacca ecc.; le zone umide e paludose sono però la caratteristica di tutta l'area e si manifestano in più modi.
Aree agricole. L'area complessiva del Parco si estende su una superficie di 23.100 ettari dei quali 9.356 ettari di zona agricola.
Boschi. Oltre un terzo dell'area del Parco è ricoperta da boschi; queste zone hanno subito notevoli cambiamenti con il passare dei secoli, le selve infatti che dominavano l'intera pianura hanno pian piano lasciato il posto a radure adibite ad agricoltura o sono state convertite intorno al XVI secolo in pinete.
Il progetto “Curiamo l’ambiente, un passo alla volta” prosegue. Prossimi appuntamenti:  il 28 settembre, in occasione della Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, nella Riserva Naturale Regionale Foce Sele - Tanagro (Salerno);  il 14 ottobre nella Riserva Naturale Orientata delle Saline di Trapani e Paceco,
 
Chi è Acqua & Sapone - Progetto Acqua & Sapone for Charity
Acqua & Sapone for Charity, fondato nel 2021, ha abbracciato sin dall'inizio una missione dualistica: sostenere la Fondazione Onlus Doppia Difesa e manifestare solidarietà verso le donne e coloro che lottano contro la violenza di genere.
Già da anni, la testimonianza dell’impegno di Acqua &Sapone verso la tutela dei diritti sociali e dell’ambiente si è concretizzata in numerose iniziative solidali, a favore di enti non profit, che l’hanno vista come principale protagonista o come partner, in esclusiva e non, insieme alle sue principali aziende fornitrici.
Acqua & Sapone for Charity riunisce tutti i suoi progetti sotto lo stesso tetto, mantenendo un'identità distintiva, con una missione focalizzata su obiettivi socialmente utili e solidarietà alle categorie più fragili. Continua a concepire e investire in progetti legati alle tematiche ambientali e sociali, selezionando iniziative strutturate per promuovere nuovi percorsi di solidarietà, sempre nel rispetto e nella salvaguardia del nostro pianeta.
 
Chi è Federparchi:
L’Italia è il paese con al biodiversità più ricca d’Europa. Abbiamo 24 Parchi Nazionali, 135 Parchi Regionali, 147 Riserve Naturali Statali, 32  Aree Marine Protette, oltre trecentosessanta Riserve regionali, inoltre una vasta rete di siti protetti la maggior parte dei quali rientranti nella  Rete Natura2000.   Federparchi-Europarc Italia rappresenta gli enti gestori delle aree protette italiane. Opera per il rafforzamento del sistema dei parchi, per la tutela della biodiversità e lo sviluppo sostenibile. Oltre a rappresentare le aree naturali protette nei rapporti con le istituzioni (UE, Stato,  Regioni, Enti Locali) e con gli altri soggetti pubblici e privati, Federparchi si occupa anche di azioni di conservazione, valorizzazione e promozione del patrimonio  naturalistico italiano partecipando a progetti nazionali e comunitari.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri