none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

Vittoria del Vecchiano Centro al Palio Rionale
none_a
Circolo ARCI-Migliarino
none_a
Comune di Vecchiano- Nuova Allerta Meteo Gialla in arrivo
none_a
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Fabiano Corsini
none_a
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SUCCESSO PIENO NELL'ORGANIZZAZIONE LOGISTICA
TROFEO DELLE REGIONI DI HOCKEY IN LINE
MARCO BELLINI TECNICO FEDERALE PREMIO PER 1700 PRESENZE IN PARTITA

9/6/2024 - 13:17



TROFEO DELLE REGIONI DI HOCKEY IN LINE
PREMIO ESCLUSIVO AL TECNICO FEDERALE SANGIULIANESE MARCO BELLINI
TENETEVI PRONTI PER FINE GIUGNO UNA BELLA INIZIATIVA VI ATTENDE “IL KRAKEN HOCKEY CAMP.
 
Per gli atleti toscani è stato un amarcord di sangiulianesi e vecchianesi. E la memoria va ai Bad Boars della Molinese. Ve li ricordate? Matteo Barsanti, i fratelli Alessio e Nicola Lettera, Alessio Podda, Lorenzo Dell’Antico, i fratelli Matteo e Andrea Bellini, Federico Cecchini, Matteo Lilli
 
Di Marlo Puccetti
 
Il presentatore prima delle premiazioni delle squadre vincitrici al Torneo delle Regioni di cui parleremo in seguito ha chiamato sul campo di gioco Marco Bellini, allenatore di lungo corso, tecnico federale di alto livello, responsabile del progetto federale. Bellini è stato mentore dei ragazzi che si sono avvicinati al mondo dell’Hockey e che ha cresciuto da campioni. La mitica Molinese (Pisa) che militava in serie A è stata il serbatoio di talenti che ora sono colonne nelle migliori squadre dell’Hockey in line e alcuni di loro hanno vestito la maglia della Nazionale. La motivazione del Premio: ha raggiunto ben 1700 presenze come tecnico federale nei campionati dalla serie A alla C, under 23 e della Nazionale femminile. E’ stato premiato dal Patron Pardini presente all’evento. Chiamandolo con confidenza, Marco è stato ed è un colosso dell’Hockey in line, lungimirante e generoso che ha visto il futuro prima di altri.
 
Sono stati molti i giorni di allestimento dei due campi a disposizione al Pardini Sporting Center di Lido di Camaiore, la distribuzione degli spogliatoi, per evitare sovrapposizioni, che in questi grandi eventi sono anche motivo di disguido, la collocazione della reception per accogliere al meglio i giocatori e ospiti al seguito, l’ingresso del pubblico e il controllo della successione delle partite. Il sostegno dei tecnici veterani come Cristian Lucchesi, Antonio Landini, lo stesso Marco Bellni, il supporto di Moreno Giussani e l'aiuto dei giocatori non selezionati delle altre serie della Vecchia Viareggio. Presente l'ufficio Stampa della società con Puccetti.Tutti i tasselli si sono incastrati fra di loro e il mosaico è stato perfetto. L’organizzazione ha vinto sicuramente anche se la squadra della Toscana di Hockey in line ha perso la finale del Trofeo delle Regioni contro i bravi e smaliziati giocatori del Veneto Non solo il Trofeo delle Regioni maschile e femminile ma anche semifinali e finale di Serie C, gli splendidi bambini e bambine del trofeo Under 10. Era partita bene la Toscana superando 7 a 0 il Lazio con le doppiette dei bravi ed esperti Alessio Crivellari e Alessio Lettera, Matteo Lilli una sicurezza in campo, il capitano Barsanti, Dell’Antico. Per non smentire le capacità tecniche della compagine Toscana Andrea Bellini già uomo della Nazionale, coach/giocatore nel Trofeo dopo la vittoria vs Veneto, aveva messo in campo una squadra che riusciva a battere anche il Piemonte per 5 a 1 con reti di Matteo Bellini, del giovanissimo Dario Giorgetti su un puntuale assist di Luca Simonelli, del bravo e intramontabile Enrico David StricKer con una carica alla porta partita da fondo campo, ancora Crivellari e il veterano Mattia Pazzaglia, per il Piemonte gol di Lorenzo Penna. Il Veneto con un inopinabile 6 a 0 batteva la Toscana. Per i veneti è stato un riscatto dopo la cocente sconfitta nelle qualificazioni vs Toscana per 4 a 8 (reti per la Toscana con tripletta del capitano Matteo Barsanti, doppietta di Matteo Bellini, Andrea Bellini e lo splendido gol di Nicola Lettera tutto da solo in contropiede al volo davanti alla porta). Per il Veneto Tobia Vendrame, Francesco Campulla, Andrea Delfino, Pietro Ederle).Per la telecronaca della finale era stato incaricato il bravo Giovanni Pimpinelli giornalista di Civitavecchia attento anche ad una sintesi biografica dei giocatori. La severa sconfitta della Toscana nasceva anche da incompresioni delle linee che lasciavano liberi al tiro gli avversari con la possibilità di troppi assist da parte del Veneto che non si facevano sfuggire questa opportunità.. Dopo la prima rete due tiri insidiosi di Crivellari e Dell’Antico venivano respinti dal bravo Michele Gladioli e avrebbero potuto far pensare ad un altro risultato. I gol della partita erano stati realizzati dalle doppiette di Elia Vaglieri e Andrea Delfino, Giacomo Masiero e dalla inconfondibile bravura di Tobia Vendrame.
Le formazioni della finale. Veneto: Capitano Samuele Baldan, portiere Michele Gadioli, Andrea Delfino, Mattia Pietrobon, Elia Calore, Pietro Ederle, Filippo Centofante, Matteo Franconi, Andrea Pierobon, Giacomo Masiero, Alberto Zanette, Tobia Vendrame, Elia Vaglieri, Riccardo Dal Ben, Daniele Carron.
Toscana: Capitano Matteo Barsanti, Portieri Tommaso Bacinelli e Marco Peruzzi, David Enrico Stricker, Mattia Pazzaglia, Matteo Lilli, Alessio Crivellari, Alessio Podda, Lorenzo Dell’Antico, Andrea Bellini, Dario Giorgetti, Federico Cecchini, Federico Sanna, Nicola Lettera, Matteo Bellini, Alessio Lettera.
 
Ho sentito il parere di Andrea Bellini coach della squadra della Regione Toscana e fra gli artefici con Federico Cecchini del team logistico del trofeo. Ha dichiarato:”Dal punto di vista organizzativo è andata bene grazie ad uno staff straordinario che colgo l’occasione per ringraziare. Sto parlando di un evento che ha coinvolto 500 atleti, 40 partite in tre giorni disputate in una struttura magnifica del Pardini Sporting Center e con la diretta streaming su due campi. Abbiamo messo insieme il presente e il futuro con il torneo coinvolgente degli under 10 dove gli applausi erano una festa. Nelle pause questi piccoli atleti hanno avuto la possibilità di vedere i giocatori più grandi, i campioni più forti d’Italia. Al nuovo gruppo dei Kraken Hockey Camaiore già Bad Boars si sono aggiunti dirigenti di altre società come Empoli, Civitavecchia e Forli. Ringrazio gli indispensabili sponsor come Phone Island di Pontasserchio (PI), Acqua Tesorino, Sixtus, Acqua dell’Elba e Gommorizzo di Sarzana (SP). In qualità di allenatore della Toscana che ho ritenuto un privilegio sono soddisfatto del risultato ottenuto anche se la nostra vittoria avrebbe riportato la coppa nella amata regione. In finale il Veneto che avevamo battuto nelle qualificazioni è stato più bravo e le reti subite lo dimostrano. Mi complimento con tutte le squadre per lo spirito sportivo manifestato nelle partite. Infatti c’è stato un altro vincitore lo Sport”.
 
Per la cronaca il Torneo femminile è stato vinto dal Lazio in finale contro il Veneto che ha incassato 4 reti(doppietta Novelli, Padovan, Giannini) dopo essere andato in vantaggio con Bisi.
La serie C ha visto la finale fra Asiago Vipers e Milano House Quanta, una partita interessante. Dopo il 3 a 0 iniziale di Asiago (reti Rossetto, Vellar, Lazzari) con Mariani e Visayana il Milano si era riportato sul 3 a 2, allungava Campulla per il 4 a 2. La partita si riapriva per il pareggio del Quanta sul 4 a 4 (reti Mariani e Campagna). Prima Lazzari e poi Rossetto a 16 secondi dalla fine per i Vipers chiudevano definitivamente sul 6 a 4.
Spettacolari gli atleti dell’Under 10. Dei veri campioni in miniatura. In finale si sono confrontati Asiago Vipers e Cittadella Hockey. L’unica finale dove è echeggiato l’inno di Mameli nel giorno della Festa della Repubblica. Dopo il vantaggio per 2 a 0 dell’Asiago per 2 a 0(doppietta di Francesco Rigoni) nella ripresa il Cittadella ha trovato il pareggio con la doppietta di Thomas Torresin. Ancora il bravo Rigoni in rete per il 3 a 2. Poi l’Asiago ha dilagato con altre 4 reti (Rigoni che chiudeva con 4 reti e la tripletta dello scatenato Mattia Mosele) per il definitivo 7 a 2.
 
I Bad Boars Viareggio con una nuova società dal nome “Kraken Camaiore” a giugno non vanno in ferie perché hanno previsto il “KRAKEN HOCKEY CAMP”, campo estivo per ragazzi e ragazze dai 12 ai 18 anni, dal 27 al 30 giugno, ma per i dettagli contattare il cell 3533915525 o e mail camp@krakenhockey.it. Un occasione da non perdere
 
In questi tre giorni si è visto e toccato con mano che lo sport è anche lezione di vita.

 

Nelle foto il premio ritirato da Marco Bellni, la squadra della Toscana, la coppa ritirata dal capitano Barsanti; foto Amarcord con Bellini e Lettera in Nazionale, coppa anche con Barsanti. Locandina di "Kraken Hockey Camp".
 
 
 
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri