none_o

L’impoverimento del linguaggio e l’incapacità di descrivere le proprie emozioni è una delle principali cause dell’aumento di violenza nella sfera pubblica e privata ma anche responsabile di una accertata riduzione della nostra intelligenza.

. . . . . . . . . . . . . . . . è il mio suggerimento .....
. . . ancor di più se avessi il tuo indirizzo mail, .....
. . . t' accontento. Una cosa giusta l'hai detta : .....
Un vecchianese; un pole di la sua ricalcando un pensiero .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Spazio Donna.
Perché la memoria non sia persa.
none_a
Dal web
none_a
Franca
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
San Giuliano Terme, 20 febbraio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
PISA PROVINCIA
Il saluto di Andrea Pieroni al presidente della Repubblica Napolitano

19/10/2010 - 7:22

INTERVENTO

 

Considerazioni del presidente della Provincia Andrea Pieroni in merito alla visita del presidente Napolitano, al bicentenario della Scuola Normale e alla situazione del sistema universitario e della formazione*

E’ una grande soddisfazione - doppia, da semplice cittadino pisano e da presidente della Provincia di Pisa - festeggiare il bicentenario della Scuola Normale, alla presenza del presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano.
Sono occasioni, queste, di celebrazioni e di cerimoniali. Ma soprattutto invitano alle riflessioni più profonde. Sul piano locale il rinnovo, praticamente simultaneo, dei vertici delle nostre tre strutture dell’alta formazione – l’Università, la Scuola Sant’Anna e la Normale stessa – offre l’occasione per consolidare ulteriormente il ruolo del ‘polo’ pisano del sapere e della ricerca. Sul piano nazionale la circostanza cui ci riferiamo e il momento in cui viene a cadere spingono la discussione sulla situazione del sistema universitario e della formazione in generale.
Una riforma è senza dubbio necessaria per far sì che il modello italiano possa stare al passo degli standard internazionali, ma i tagli ai finanziamenti destinati alla didattica e alla ricerca tolgono alimento a quello che è un pilastro e un vanto nazionale. E non devono essere certo ricercatori e precari a pagare di fronte a meccanismi di cui sono vittime: esprimo loro per questo tutta la mia solidarietà e il mio appoggio.
La strada indicata dalla riforma Gelmini non può essere quella giusta e opportuna, a maggior ragione notando le tensioni di questi giorni, tutte interne al governo, tra i ministeri dell’Istruzione e dell’Economia.
Non posso che fare mie le parole del presidente Ciampi sulla necessità di investire in cultura, da considerare uno degli ingredienti essenziali per affrontare la crisi. "La cultura è la capacità di coniugare passato e presente, e di prefigurare il futuro. La cultura è il discernimento che serve per individuare i meccanismi inceppati. La cultura è la fantasia per immaginare possibilità inedite".
L’auspicio è che questa lezione possa trovare riscontro nella pratica, smettendo di sottomettere continuamente il sapere a logiche finanziarie di corto respiro. Perché la cultura è un bene superiore: il collante di un Paese civile e risorsa, a lungo termine, per la stessa crescita economica: investire sui giovani è indispensabile per dare un futuro al Paese.
*
Andrea Pieroni
presidente della Provincia di Pisa*

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri