none_o

All'età di 93 anni (a settembre ne avrebbe compiuti 94) ci ha lasciati il grande scrittore Andrea Camilleri. Era nato nel 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, in Sicilia, ed è stato anche regista, sceneggiatore, drammaturgo ed insegnante. 

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
IL VICE P. M. 5S DICE CHE I SINDACATI FANNO UNA SCELTA .....
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
VECCHIANO
Cittadini del Parco: largo al nuovo nella scelta del futuro sindaco

20/10/2010 - 8:10

UNA PROPOSTA DEL COMITATO CITTADINI DEL PARCO PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2011 A VECCHIANO

 

Sulla stampa sono apparsi interventi che hanno avviato una discussione sulle elezioni comunali 2011 a Vecchiano. Per ora si è letta una serie di riflessioni sul nome di Giancarlo Lunardi, sulla possibilità che si presenti alle elezioni e sull’opportunità della sua candidatura.

Non ci vogliamo pronunciare sul personaggio; riteniamo che l’approccio sia sbagliato e che nessuno possa essere pensato come il salvatore della Patria; la situazione a Vecchiano presenta molti elementi di confusione e non è partendo da un nome che si raggiunge la chiarezza.

La confusione nello schieramento che sostiente l’attuale giunta è emersa nell’occasione di importanti decisioni, che hanno fatto riscontrare differenze anche gravi, fino a raggiungere il livello di crisi, su scelte determinanti, soprattutto per quanto riguarda la gestione del territorio ed anche per le scelte sull’economia della zona.

 

Ma se nello schieramento che sostiene la giunta c’è disorientamento e ci sono posizioni diverse, alcune delle quali decisamente pericolose, nello schieramento opposto esistono posizioni ancor più pericolose e gravi contro le quali è necessario battersi con decisione (ricordiamo le deliranti affermazioni di un esponente del centrodestra circa una "rivoluzione territoriale).

 

La chiarezza fra le forze del centrosinistra per battere il centrodestra e garantire a Vecchiano il governo del Comune può nascere solo da un confronto fra le forze politiche sul programma da realizzare, partendo dalla garanzia dello stop al consumo di territorio, con l’affermazione netta del riconoscimento del valore del Parco, di quanto è importante per la salvaguardia di tutto l’ambiente, per la salute, per la scienza, per la qualità della vita dei cittadini e quanto può esserlo come motore di nuove scelte per il lavoro e per l’economia di tutto questo territorio.

 

Anche per la scelta del candidato Sindaco riteniamo necessario che non si proceda per ballons d’essai su questo o quel nome, ma si vada,invece, a realizzare quanto primal a consultazione attraverso le primarie di schieramento.

Secondo noi sarebbe importante che anziché guardare al passato, sia per il Sindaco che per la Giunta, si perseguisse la ricerca di un forte cambiamento nei confronti del passato, di discontinuità, come immagine, come contenuti, come metodi.

 

Nonostante negli ultimi anni non si sia favorita la formazione e la crescita di nuovi gruppi dirigenti (non a caso si guarda al passato), in tutto il territorio vecchianese ci sono personalità, qualità, giovani, che potranno garantire il buon governo facendo squadra, in stretto rapporto con la cittadinanza.

E’ questo cambiamento che bisogna si avveri.

 

IL COMITATO DEI CITTADINI DEL PARCO

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/10/2010 - 16:55

AUTORE:
andrea

solo una considerazione " Vecchiano era un Paese vecchio, è un Paese Vecchio e volete che rimanga un Paese vecchio!