none_o

 

 

 

Contro la pandemia Jacinda Arden, premier della Nuova Zelanda, ha scelto la via più drastica: lockdown generale e chiusura delle frontiere. Con empatia, pragmatismo e coraggio ha fermato il covid-19, sconfitto la destra populista e vinto le elezioni. Bruno Ferraro, da Auckland, ritrae Jacinda come una leader che può dare una lezione magistrale ai politici occidentali su come gestire una crisi.

Delle idee di questa signora non mi interessa granchè. .....
. . . io non sono d'accordo.
Sono anch'io come tanti, .....
SI, CI VOLE R TEMPO per collaudare le bottiglie, .....
. . . . . . . . . . la cittadinanza e lo nominerà .....
Enews 669, di Matteo Renzi
none_a
Guidi IDV Toscana
none_a
Dl Covid: Legnaioli (Lega)
none_a
“Spazio a chi ci porta competenza”
none_a
Segreteria prov.le P.S.I. Pisa”
none_a
ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA
none_a
Estratto della lettera al quotidiano La Repubblica il 24/11
none_a
di Renzo Moschini, già parlamentare
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Poste Italiane comunica
none_a
di Marco Galice, insegnante
none_a
Di Alessandro Anderle-Laureato in Filosofia e laureando in Scienze Religiose. Insegno Pluralismo e dialogo fra le religioni,
none_a
San Giuliano Terme
none_a
A breve in libreria
none_a
di Lorenzo Tosa
none_a
Per effetto del DPCM del 3 novembre 2020
none_a
Quarantesimo della morte del Cav. Vittorino Benotto
none_a
Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 14 novembre
none_a
San Giuliano Terme, 8 novembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


Prima strillano che va riaperto tutto, contestano l'emergenza, negano la pandemia, gridano al complotto! . . . poi, QUANDO ESPLODE LA SECONDA ONDATA, .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
ACCADDE OGGI
Concorde: il primo volo Parigi-New York

20/10/2010 - 15:07

Parigi-New York: la prima volta del Concorde

 

Sul finire degli anni '60 la tecnologia per costruire motori capaci di spingere un aereo a velocità supersoniche era abbastanza evoluta che qualcuno pensò si potesse far strada anche nell'aviazione civile.
Nacque il progetto "Concordia" il nome derivato da uno storico accordo, necessario a sostenere costi di sviluppo esorbitanti per un aereo così ambizioso, fra due diverse compagnie aeronautiche fino allora rivali l' Aérospatiale francese e la britannica British Aircraft.


Nel '69 un grande aggraziato velivolo con ali a delta compie il primo decollo mentre l'anno successivo raggiunge la velocità per cui era stato progettato Mach 2.

 

Ci furono altri 6 anni di continui collaudi e finalmente le prime tratte di linea: Parigi-Dakar-Rio de Janeiro e Londra-Bahrain.

Le commissioni non furono numerose ma i pochi esemplari acquistati da British Airway ed Air France riuscirono a coprire i costi di sviluppo.

 

Per oltre 20 anni il Concorde garantì gli spostamenti di miliardari uomini d'affari dal vecchio al nuovo continente in poco più di 3 ore, unico mezzo capace di avverare il sogno di andare a New York e tornare in giornata!

In tutti questi anni il Concorde ha rappresentato la Ferrari dell'aeronautica civile mondiale fiore all'occhiello nella flotta delle uniche due compagnie mondiali capaci di permettersi un simile servizio, ma i costi di gestione e l'esiguo carico pagante (appena 90 posti) assottigliarono nel tempo il già esiguo margine di guadagno delle due compagnie che sul finire degli anni '90 lo tenevano in volo più per una questione di prestigio che di reale tornaconto, tratte che ebbero il colpo di grazia con i fatti dell'11 Settembre e la crisi del volo civile che ne conseguì.

 

Il primo volo del prototipo francese risale esattamente al 2 marzo 1969, mentre il 4 novembre 1970 raggiunse per la prima volta Mach 2, diventando il secondo aereo commerciale a volare a tale velocità.[1]

 

Il Concorde entrò ufficialmente in servizio il 21 gennaio 1976 sulle linee Parigi-Dakar-Rio de Janeiro e Londra-Bahrain  ed il 20 ottobre dell'anno successivo iniziarono i voli verso New York.

 

Il 20 aprile 1979 entrò in servizio l'ultimo Concorde prodotto.

A causa dell'unico, ma disastroso incidente avvenuto il 25 luglio 2000, delle conseguenze economiche globali derivate dagli attentati dell'11 settembre 2001 e da altri fattori, cessò il servizio il 24 ottobre 2003 ed effettuò l'ultimo volo il 26 novembre dello stesso anno.[2].

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




24/10/2010 - 17:28

AUTORE:
fabio ceccherini

L'articolo mi riporta indietro nel tempo quando il Concorde atterrò all'aereoporoto di S.Giusto. Visita dimostrativa di un vero gioiello. Una folla immensa lo circondò in una giornata indimenticabile.