none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
. . . storia non la cambio di certo io.
La prima .....
. . . non si cambia a piacimento.
Poi vedi Mattarella .....
. . . che un disegnino ti serve un corso di lettura/ .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SAN GIULIANO
Sinistra e Libertà contraria al progetto a quattro corsie della tangenziale

23/10/2010 - 7:25

COMUNICATO

 

Da giorni le pagine della cronaca locale sono occupate dalle questioni relative alla viabilità a NORD di Pisa, che vengono immancabilmente poste da Italia dei Valori e Partito Socialista sangiulianesi e siccome questi partiti continuano a sostenere, seppur in futuro,l’allargamento della strada da 2 a 4 corsie come se fosse una gomma, vorremmo intervenire sul tema, chiedendo intanto di non utilizzare questo argomento a nome della maggioranza, dato che "SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’", pur non essendo presente in consiglio comunale é parte della maggioranza di governo del Comune di San Giuliano Terme e proprio nella riunione della stessa maggioranza ha espresso la sua opinione riaffermando il progetto originario, dichiarandosi contraria alle 4 corsie, anche per il futuro.

 

Ma al di là dei legittimi punti di vista, non si capisce perché, questo argomento viene utilizzato oggi da Psi e Idv, e non due anni fa, in sede di accordo di programma con il Sindaco, quando tutti sapevano dagli strumenti urbanistici approvati e dal progetto in corso di realizzazione, che la viabilità sarebbe stata a due corsie.

I cittadini devono sapere che la disputa fra le due e quattro corsie, non può essere relegata solo a una questione economica, anche se l’aumento, almeno del 50% del costo, è talmente consistente da non relegarlo a un semplice dettaglio.

 

Va detto che l’idea della strada a due corsie extraurbana secondaria, è frutto di una lunga discussione fatta dai comuni di Pisa e San Giuliano, che ha al centro l’idea di mobilità sociale.

La viabilità nord, abbiamo sempre detto, deve fluidificare il traffico e non attrarlo e deve essere sostenuta da un forte sistema di trasporto pubblico locale, che permetta ai cittadini provenienti delle strade radiali a nord, di intercettare parcheggi scambiatori che evitino l’entrata delle auto in città.

La banale disputa delle due o quattro corsie nasconde un diverso rapporto con l’ambiente e l’urbanistica.

 

E’ per questa ragione che Sinistra ecologia e Libertà denuncia con forza i tagli del governo al trasporto pubblico locale, che altro non sono che un duro colpo alle categorie più deboli, anziani, ragazzi, extracomunitari.

Si sappia allora che la maggioranza che ha approvato il documento in consiglio comunale (che ciascun partito interpreta a proprio tornaconto), è una maggioranza che non ha tenuto conto delle posizioni di Sel, che non si riconosce nemmeno lontanamente nello spirito più debole di quell’odg e che pertanto tiene a farlo sapere ai cittadini di San Giuliano Terme.

 

Rimane il fatto che il progetto definitivo, sarà redatto con le caratteristiche degli strumenti urbanistici in vigore; il resto onestamente è una discussione fine a se stessa.

Auspichiamo comunque, che con la stessa lena con cui si è affrontato questo argomento, sia possibile discutere con il Pd in testa, della manovra di bilancio per l’anno 2011; alla luce delle difficoltà economiche, diciamo subito che non possiamo rinunciare a un bilancio che non tenga conto come prima priorità delle fasce più deboli della popolazione. Su questi temi Sel è pronta a fare la sua parte.

 

 

 

Sinistra Ecologia Libertà

San Giuliano Terme

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri