none_o


Con una ricerca dell'Università di Washington, che può considerarsi la prima ad essere indirizzata sull'argomento, si è riusciti a riprodurre mediante un processo computerizzato, il movimento di fibre microplastiche nell'ambiente.  Lo studio è stato pubblicato nel numero di novembre della rivista Advances in Water Resource...

Pubblica Assistenza- Migliarino
none_a
Migliarino-Pubblica Assistenza
none_a
Metato - Pubblica Assistenza
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Vota Renzi
Aspetta solo i vostri voti per continuare .....
Ho trovato questi dati pubblicati da Salvatore Carollo, .....
Oracolo, oracolo. . . la memoria comincia a farti .....
Tanto per ricordarti che Veltroni insieme a Di Pietro .....
FIAB-Pisa
none_a
"Nati per leggere" a San Giuliano
none_a
Piante e giardini
none_a
Teatri della Resistenza
none_a
Pisaciclabilenotizie
none_a
“IncontriAMO Marina”
none_a
IL FORTINO
none_a
Circolo Arci di Nodica,
none_a
Teatro Vittoria, Cascine di Buti
none_a
San Giuliano, 2 dicembre
none_a
LICEO ARTISTICO RUSSOLI PISA
none_a
Filettole, 1 dicembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


Pappiana
none_a
Pappiana
none_a
Campionato provinciale di seconda categoria
none_a
Giovanissimi B girone A
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
RISOLVE :
- UMIDITA’ NELLE MURATURE
- RISANAMENTO DEL CALCESTRUZZO DEGRADATO
- IMPERMEABILIZZAZIONE DI :
. TERRAZZE E TETTI
. VASCHE IN C. A. .....
VECCHIANO E SAN GIULIANO
Nuova pista ciclabile da Lucca fino al lago passando anche lungo il Serchio

7/11/2010 - 9:27

LUCCA - Il Comune e la Provincia di Lucca hanno deciso di gestire in modo unitario la pista ciclopedonale che collegherà la città di Lucca con il Lago di Massaciuccoli e Marina di Vecchiano. Il percorso, lungo 45 chilometri, è stato intitolato al compositore Giacomo Puccini ed è attualmente in fase di completamento. L'accordo raggiunto tra le due amministrazioni prenderà la forma di un protocollo che sarà sottoscritto nei prossimi giorni, e nel quale saranno indicati gli impegni che si assumeranno i due enti per la valorizzazione e la manutenzione non solo dei tratti già esistenti, ma anche di quelli che saranno costruiti in futuro.

 

Il presidente della Provincia Stefano Baccelli con l'assessore allo sviluppo economico Francesco Bambini. e l'assessore alla mobilità del Comune di Lucca, Marco Chiari, hanno illustrato le azioni che sono state concordate, e che puntano a una gestione condivisa dell'intero percorso.

 

Intanto si comincerà con i tratti già esistenti: quello realizzato dal Comune che parte da Ponte a Moriano, arriva fino a Monte San Quirico sulla riva sinistra del fiume, e poi da qui raggiunge Ponte San Pietro, su entrambe le rive; e quello costruito dalla Provincia, che da Ponte San Pietro raggiunge la località Cerasomma in riva sinistra, al confine della Provincia di Pisa.

 

Il programma è quello di studiare le azioni di promozione e valorizzazione del percorso lungo il Serchio (manutenzione periodica, cartellonista specifica, iniziative) che dovrà integrarsi con gli altri itinerari di interesse storico e naturalistico del territorio, nonché con il parco della città rappresentato dalle mura. Lo scopo è anche quello di collegare la pista ad una serie di circuiti ciclabili di carattere urbano, che il Comune sta realizzando in alcuni quartieri, come a San Concordio.


"In pratica – spiega il presidente della Provincia Baccelli - l’idea complessiva del tracciato si ispira al concetto delle greenways, i percorsi in mezzo alla natura che appassionano tanti cicloturisti, soprattutto del nord Europa e di cui la pista ciclabile realizzata a Salisburgo nel nome di Mozart è l’esempio più emblematico".

Secondo Baccelli, la conformazione del territorio permette di sviluppare un progetto del genere e rappresenta una nuova opportunità per i numerosi turisti che visitano la città natale e i luoghi cari a Puccini.


Ha aggiunto l'assessore comunale Chiari: "Con questo progetto intendiamo sia valorizzare l’itinerario già percorribile nel nome di Puccini, sia riconoscere l’importanza della ciclabilità come valore aggiunto di una ‘mobilità dolce’, alternativa alla mobilità carrabile, che è uno degli obiettivi prioritari della nostra amministrazione da raggiungere entro il 2012. La Provincia, ente trainante del progetto, ha svolto un lavoro egregio; questa è la dimostrazione che se le amministrazioni, anche se di colore politico diverso, lavorano in sinergia e con obiettivi comuni, le iniziative si concretizzano".


Presto si metterà mano alla diramazione che da Lucca porta al Lago di Massaciuccoli. Proprio nei giorni scorsi è stato sottoscritto un accordo tra la Provincia di Lucca e il Comune di Massarosa per la realizzazione di questo percorso. Un'altra diramazione prevede invece la possibilità di percorrere l'argine del Serchio fino alla foce, raggiungendo quindi Marina di Vecchiano, dove esiste già una pista ciclabile che arriva fino a Viareggio. Certo, il percorso sul territorio di Vecchiano dovrà essere in gran parte realizzato ex novo. Resta ancora da decidere da dove farlo passare: o partendo da Filettole, oppure dal ponte di Pontasserchio. Ma anche il tratto già esistente dovrà essere sistemato. A Bocca di Serchio ad esempio una parte della pista è stata portata via dalle piene.

 

Il progetto della Provincia e del Comune di Lucca si inserisce in un disegno più ampio che riguarda la valorizzazione di un itinerario che tocca i luoghi cari a Puccini, da Lucca a Torre del Lago, puntando ad un nuovo modello di mobilità sostenibile.

Bernardo Magli

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: