none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
ARGINE DEL SERCHIO
Nuova pista ciclabile -Lucca- Marina di Vecchiano- lago

7/11/2010 - 14:10

Bene i progetti provinciali di piste ciclabili in nome del grande Maestro Puccini e per il bene e godimento del nostro territorio tutto: si spera che queste siano le ultime foto di una pista ciclabile impraticabile più volte promessa sulla sommità arginale del Serchio.

Fonte: foto bb - del 07/09/2010 - ore 10,21
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

8/7/2015 - 16:32

AUTORE:
Cittadino 2

Il problema è serio, importante è mai affrontato con serietà e progetti.
Propongo che il 10% dei proventi delle sanzioni per infrazioni stradali del comune e il 10% dei proventi dei parcheggi al mare vengano stornati dal bilancio del comune è utilizzato per il mantenimento e/o la realizzazione di piste ciclabili.
Entro pochi anni anche noi avremo le nostre piste, come i comuni più illuminati che prima di noi si sono accorti quanto siano importanti per il benessere dei propri cittadini amministrati.

8/7/2015 - 16:20

AUTORE:
Ciclista deluso

per uno scalino alle scuole di Nodica, interventi e sopralluoghi con polemica dell'opposizione, per le piste ciclabili silenzio assoluto. L'insensibilità amministrativa di questo comune sembra coinvolga tutto il consiglio comunale, maggioranza (lo sappiamo da decenni) e opposizione. Non una parola nè un intervento. Ricordatevi che i ciclisti, i cicloamatori, le donne che per andare a Vecchiano dalle frazioni percorrono la provinciale, chi vuole andare al mare in sicurezza con la propria bicicletta l'anno prossimo voteranno anche loro. Viva chi vuole qualcosa di diverso ( mi fermo per via della censura)

8/7/2015 - 9:58

AUTORE:
andrea

Evidentemente la storia si ripete. Abbiamo percorso ieri la ciclabile da Lucca e in particolare da Nodica il percorso sull'argine è un ginepraio impraticabile che costringe a cercare strade alternative (a volte private) con il rischio di non uscirne, soprattutto in giornate di sol leone. Credo che le amministrazioni tutte debbano vergognarsi perchè dopo aver stanziato milioni di euro per (giustamente) rendere il percorso praticabile (bel lavoro fatto, in alcuni tratti il fondo di stabilizzato è nuovo e pulitissimo) lascino poi gli stessi tratti abbandonati a se stessi non riuscendo evidentemente a trovare pochi spiccioli per effettuare una passata di trinciatutto ogni 2 mesi. I brevi tratti di ginepraio che siamo riusciti con notevole fatica a superare (sperando fossero brevi e sporadici)avevano infatti un ottimo fondo in stabilizzato e la traccia riconoscibile del passaggio bici. Allora chiedo, perchè si devono spendere milioni di euro per i lavori se poi abbandoniamo dopo qualche tempo la stessa opera, non preoccupandoci minimamente di spendere pochi euro per un minimo mantenimento? p.s. Se qualche contadino della zona mi presta il trincia i 100 euro di gasolio li metto io e faccio il lavoro gratis.

27/11/2010 - 14:06

AUTORE:
rosina

Voglio rispondere all'autore "....ore". Il tuo intervento è palesemente di tipo politichese, equivale al ragionamento di Berlusconi che fa una cosa e per Lui sono risolti tutti i problemi.
Fa pulire una strada di Napoli e il problema spazzatura è risolto.
Si pulisce un tratto di fosso o canale visibile a tutti e il resto rimane abbandonato ecc.ecc. ecc.
E'ora di finirla col portare avanti "l'effetto vetrina" Forse si convinceranno coloro che stanno in casa a guardare la TV spazzatura, ma chi vive sul territorio in prima persona e le cose le vede con i suoi occhi, difficilmente si lascia eludere.

7/11/2010 - 19:48

AUTORE:
Bruno Baglini

...e testimonia l'assurdità di chi mise per iscritto due giorni prima del 7/9/2010 di aver "fotografato" alcune buchette fatte dalle nutrie nel nostro argine (forse in altre parti) ma li!!!

7/11/2010 - 18:09

AUTORE:
......ore

Fate attenzione alle foto che mostrano la cattiva manutenzione.
Sono o meglio erano molto d'effetto quando l'argine era in quelle condizioni, ma ora è PERFETTO per tutte la sua lunghezza.
Senza sminuire la vera a suo tempo realtà delle immagini, si nota benissimo che sono di solo due vicini punti ben riconoscibili e non della completa lughezza della pista anche se più avanti e più indietro la situazione era simile, ma chi non lo nota generalizza a prescindere.

7/11/2010 - 16:32

AUTORE:
Osservatore

Vergogna vedere gli argini in questo stato!
Vergogna dal punto di vista culturale ma nel nostro caso specifico specialmente da quello della sicurezza.
Fa sorridere il pensiero che con questo tipo di vegetazione ci possa essere stato un controllo efficiente dello stato arginale da parte degli incaricati della provincia, comne risulta dagli atti riferiti dopo la tragedia di Natale.

7/11/2010 - 15:34

AUTORE:
rosina

Tutto bene!!! sono iniziative stupende e condivise l'importante è che nei bilanci i vari Comuni inseriscano la manutenzione ordinaria che serve a non rendere vana l'opera realizzata. Ma questo vale per tutto, non è POLEMICA, basta guardarsi intorno, forse siamo distratti!!!
Ciao.......