none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
vivi solo il presente dei tuoi interventi sulla VdS, .....
Quando io da buon soldatino ed iscritto al partito .....
Leggo ora di questa polemica su Bersani e dico la mia. .....
I noti problemi legati al coronavirus hanno acceso .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Associazione culturale "Nati per scrivere"
none_a
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
PISA
Provincia: nasce lo sportello unico per l'inclusione sociale

2/12/2010 - 16:47

 

 
*Nasce a Pisa lo “Sportello unico per l’inclusione sociale”, ufficio informativo
per il collocamento di persone con difficoltà occupazionali (disabili, donne, immigrati)
dell’intera Area Ue “Alto Tirreno” (Toscana costiera, Liguria, Sardegna, Corsica)*

Una sorta di ufficio informativo speciale per il collocamento di persone in situazione già effettiva o incombente di esclusione occupazionale: diversamente abili, donne, immigrati, casi di marginalità. Si chiamerà “Sportello unico per l’inclusione sociale” e sarà aperto dalla Provincia di Pisa, attraverso il Servizio lavoro e sociale, nei locali del proprio Centro per l’impiego di via Nenni a Cisanello.
IL PROGETTO. L’iniziativa, spiega l’assessore Anna Romei, “è sviluppata in collaborazione con le altre Province della Toscana costiera: Livorno (con la società in house Provincia, Livorno Sviluppo), Lucca, Massa Carrara e Grosseto; e s’inquadra nell’ambito del programma operativo comunitario ‘Italia-Francia Marittimo’ con la denominazione ‘MedMore&Better Jobs Network’. Per questo le funzioni del futuro punto d’ascolto saranno estese a tutte le aree incluse nel programma Ue: oltre alla fascia alto tirrenica della nostra regione, ne fanno parte Liguria, Sardegna e Corsica”.
OBIETTIVI. L’intento è quello di creare e consolidare una rete di enti, parti sociali, organizzazioni di imprese e associazioni del terzo settore, finalizzata al miglioramento complessivo della occupabilità di tutti i soggetti in qualche modo svantaggiati. In concreto lo ‘Sportello unico per l’inclusione’ nascerà come aggregazione e coordinamento di strutture già esistenti al Centro Impiego - lo Sportello immigrati, lo Sportello disabili e il Centro antidiscriminazione - dando vita a un ventaglio organico di prestazioni rivolte all’area del disagio. I tre servizi attuali verranno così a rappresentare altrettante ‘divisioni’ di un servizio unitario, all’interno del quale l’addetto all’accoglienza orienterà gli utenti in base alle loro specifiche necessità e ai relativi sportelli di riferimento.
PROSPETTIVE. “Questo nuovo assetto – prosegue l’assessore Romei insieme a Paolo Nanni, presidente di Provincia Livorno Sviluppo – permetterà agli utenti stessi di velocizzare il reperimento delle informazioni e di avvalersi, in modo rapido, dell’erogazione delle prestazioni, che vedranno a loro volta migliorata la propria efficacia: ci sarà infatti un solo punto di riferimento, al quale potersi rivolgere per la soluzione delle rispettive situazioni di disagio, senza più dover accedere, con una notevole dilatazione dei tempi di risposta, a strutture diverse”. Lo Sportello inclusione entrerà in attività dall’anno prossimo, ricevendo ogni martedì e giovedì dalle 9 alle 12.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: