none_o

 

La ricostruzione e il racconto con tanti ricordi, la rivolta dell'acqua questa volta non portatrice di vita ma di morte. Il pianto di una Nazione e..."al posto del campanile una scala a chiocciola", quella di Giovanni Michelucci.
 

La verità fa male a chi si nasconde.
Poi, forse, .....
Scrive il sig. Francesco T:
Sa benissimo anche lei .....
Sarei curioso di sapere dove ha vissuto, lei, con .....
. . . abitante sempre a MdA.
La sig. ra. Lucia ebbe .....
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Libri ed altro.
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
SAN GIULIANO
Raccolte centinaia di firme per mantenere i servizi Asl a Mezzana

7/1/2011 - 7:12

SAN GIULIANO. Sarebbero insorti alcuni problemi riguardo all’ex circoscrizione di Mezzana, dove oltre ai vigili trovano posto alcuni ambulatori medici. Più di un medico si è trasferito altrove anche perché non sarebbe stata garantita qui la sede lavorativa.

«L’Asl ha deciso così a conferma della volontà espressa di cessare le attività svolte nella struttura, noi residenti ci sentiremmo penalizzati».

Lo dice Giordano Ciardelli, portavoce dei cittadini, da tempo guida quella che lui definisce «una battaglia sacrosanta a tutela dei ceti più deboli della popolazione».

Spiega: «Guardiamo con apprensione i medici che si spargono qua e là, la completa mancanza di una struttura che permetta a tanti (anziani, mamme con bambine, persone con difficoltà motorie) per una serie di servizi fondamentali per la salute; poi c’è un discorso di luogo di aggregazione e di attività ricreative».

Oltre mezzo migliaia di firme compaiono in calce ad una petizione inviata all’amministrazione comunale di San Giuliano. Si sottolinea l’esigenza di conservare l’ex circoscrizione quale centro operativo.

 

 Si teme che possa essere messa in vendita non appena la Asl avrà tolto i servizi..

Fonte: Il Tirreno
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/1/2011 - 18:39

AUTORE:
Fulvio

Non c'è da stupirsi ..hanno deciso di vendere la struttura e la venderanno nonostante continuino a negare l'evidenza ....appena si saranno calmate le acque la struttura verrà venduta ...
Credo che i cittadini facciano bene a farsi sentire ...anche se temo che servirà a poco..!