none_o

Un lettore scrive un post al giornale lamentando un uso disinvolto del nostro litorale con comparsa di ombrelloni e sdraio, molta gente che prende il sole e fa il bagno, altri a fare le arselle. La polizia municipale, interpellata, riferisce che non può intervenire perché manca una delibera dell’Amministrazione che detti le regole da applicare sulla spiaggia.

 



Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Mascherine, le prime dieci in edicola fino al 15 giugno
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Qualcuno sostiene che la Boschi è in realtà un anziano .....
. . . e giornalisti.
Non sempre sono Da-Cordo con .....
. . . . . . . . . . . . 1 perchè Renzi è un bagliniano. .....
Tanti saluti da parte di Franca al caro Sergio Mattarella. .....
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


di Marlo Puccetti
none_a
BRUNO FIORI, PRESIDENTE PISA OVEST
none_a
Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Buona sera a tutti,
dopo il COVID 19, riprendiamo da dove eravamo rimasti, al 17 Febbraio 2020, quando all'imbrunire nella sede dell'ASBUC di Vecchiano .....
none_o
Attenti a' perioli!

9/1/2011 - 8:43


...e di perioli quest'anno ce ne sono!

 Ma cosa succede?

Quando abitavo a Nodica, un giorno gattonai un vecchio gatto del vicino che mi veniva a fare pipì ai vasi dei fiori. Non mi vide, ma sentì il mio urlo d'attacco proprio alle spalle, si voltò piroettando, sbarrò gli occhi, si maledisse per non essere stato accorto e... cascò a terra fulminato da un infarto.
Era lui vecchio, ero io terrorizzante o la paura è vero che fa scoppiare il cuore?
Un'altra volta, sempre a Nodica, dopo un temporale di una forza incredibile, raccolsi, sotto il frutteto del Marati, una saccata di cardellini, passerotti e capinere uccisi dai goccioloni di pioggia.

Sì, ma ora cosa succede?


dai giornali


Moria di uccelli, giallo anche a Caserta. Duecento senza vita: via all’indagine
08.01.11 Caserta - Saranno gli accertamenti autoptici che stanno svolgendo l’Istituto Zooprofilattico di Portici ed il Criuv (il centro di riferimento regionale di igiene urbana di Napoli) a stabilire la morte improvvisa di circa 200 esemplari di storni, avvenuta il primo dell’anno sulla Sannitica, nei pressi del Big Maxicinema.
Dai primi accertamenti, ad uccidere i volatili potrebbe essere stato un avvelenamento dovuto ad ingestione di sostanze tossiche o un’infezione di salmonelle. Il fatto è stato denunciato lo scorso 3 gennaio al Servizio Veterinario dell’Asl di Caserta dal presidente provinciale della Lipu, Matteo Palmisani, che, avvisato da alcuni lavoratori della multisala dello strano episodio, ha raccolto alcune carcasse di uccelli per permettere lo svolgimento delle analisi.
Lo stesso Palmisani ha informato il Corpo Forestale di Caserta che, nel corso del sopralluogo eseguito presso la struttura sulla Sannitica, ha prelevato ulteriori reperti di storni. Il Servizio Veterinario ha, così, provveduto ad inviare le carcasse presso i due centri specializzati nelle analisi su animali. Incuriosisce, e allo stesso tempo preoccupa il fatto che l’episodio di Marcianise si è verificato negli stessi giorni in cui, in altre parti del mondo e anche in Italia, si sono registrate morie improvvise di volatili. Pochi giorni fa, nelle campagne di Faenza, in Emilia Romagna, circa 400 tortore sono state trovate misteriosamente morte.
Il caso è stato addirittura collegato ad altri episodi simili verificati sempre nei giorni intorno a Capodanno in Svezia e addirittura oltre oceano, in Luisiana ed in Arkansas. In Arkansas, dove parlano di fenomeno inspiegabile, negli ultimi giorni si è assistito ad una grande moria di uccelli e di pesci. Il 31 dicembre, sulla piccola cittadina di Beebe sono “piovuti” merli morti, caduti nei giardini, in strada, sui tetti degli edifici.
E contemporaneamente si è verificata anche una strana moria di pesci. Nei primi giorni del nuovo anno, sulle rive del fiume Arkansas, sono stati trovati circa 100 mila esemplari di pesci tamburo morti, poi altri 500 uccelli in Louisiana ed altre centinaia in Kentucky. Ancora una misteriosa morìa è stata segnalata il 5 gennaio dal Wwf in Svezia, nei dintorni della cittadina di Falkoeping, dove sono morti una cinquantina di corvi.
(Il Mattino)
 
08-01-2011
DOPO USA E SVEZIA LA MORIA DEGLI UCCELLI ARRIVA IN PROVINCIA DI RAVENNA, 800 TORTORE RACCOLTE A FAENZA
Sono piu' di 800 finora le carcasse di tortore che sono state raccolte intorno alla zona industriale di Faenza, in provincia di Ravenna e purtroppo il dato e' destinato a salire. Sono in corso esami sulle cause dei decessi e i primi risultati delle analisi sono attesi per la prossima settimana. Lo ha reso noto il Corpo Forestale dello Stato dopo che anche l'Italia e' stata colpita da una moria di tortore. Un'anomalia che arriva dopo i tremila merli morti in Arkansas, altri 500 in Louisiana e un centinaio di corvi in Svezia. ''La segnalazione dei primi ritrovamenti - spiega la Forestale - e' arrivata domenica scorsa al Comando Provinciale di Ravenna del Corpo forestale dello Stato che e' subito intervenuto con la presenza del servizi di Polizia Giudiziaria. Sin dall'inizio della settimana scorsa, presso i laboratori dell'Izsler, l'Istituto Zooprofilattico sperimentale di Luco di Ravenna, sono in corso difatti gli accertamenti diagnostici su alcuni campioni di tortore cosi' come presso le Asl locali con le quali tra l'altro, di concerto, si stanno organizzando le misure necessarie di intervento, non appena si definiranno le cause di decesso. Gia' domani si avranno certezze sui decessi per cio' che attiene il quadro virologico, mentre per le analisi tossicologiche si avranno nel corso prossima settimana''. L'ipotesi piu' plausibile, piu' accreditata al momento e' quella di uno squilibrio digestivo per eccesso di cibo legate ad un momento sfavorevole delle condizione atmosferiche . Pochi giorni fa negli Stati Uniti altri cinquecento uccelli sono stati ritrovati su un'autostrada vicino a Baton Rouge, capitale della Lousiana, a circa 500 chilometri da Beebe. In questo caso, secondo gli esperti, sarebbero stati sbalzi di corrente sui cavi dell'alta tensione ad aver causato la morte dei volatili. Ma due giorni dopo anche nel Kentucky si e' verificata una strage di merli. La misteriosa moria ha raggiunto l'Europa il 5 gennaio, quando il Wwf ha segnalato in Svezia, nei dintorni della cittadina di Falkoeping, la morte di una cinquantina di corvi.

 Si parla di epidemia virale, di emorragie interne, di sbalzi della tensione elettrica dei fili della luce sui quali i volatili sostano, di danni prodotti dalle esplosioni dei fuochi d’artificio ma ancora siamo lontani dal conoscere la verità perché nessuno è in grado di dare una risposta allo strano e inconsueto fenomeno.

 

Sì, ma cosa sta succedendo?

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




9/1/2011 - 14:52

AUTORE:
Immaginatelo

Ma ti stai omologando?:-))), oggi porti per novità, addirittura altri intravedono le prime avvisaglie della fine del mondo collocabile tra 2011 e 2012.
Ma ormai non è risaputo che il nostro mondo è popolato di uccelli morti???.
Basta andà a Vecchiano, a Migliarino etc e li ne trovi quanti ti pare. Trovi anche la variante che pur morti vogliono esalare l'ultimo discorso a "bischero (sempre di uccelli si parla)".

Ciao Ciao

9/1/2011 - 12:23

AUTORE:
Ultimo

...... si ..... noi esseri umani. Noi che siamo artefici del progresso ...... noi che viviamo una esistenza senza scrupoli ...... noi devoti al Dio Denaro. Ci interessiamo del guadagno, del benessere materiale ........ mettendo a rischio la nostra e l'altrui salute. Noi che ormai abbiamo inventato tutto (o quasi) ........ armi di distruzione in grado di far esplodere il mondo ........ veleni per l'agricoltura che finiscono nel nostro corpo ....... onde elettromagnetiche che ci bombardano senza sosta ..... e molto altro ...... "i perioli semo noi" ...... Se l'ingegno umano fosse stato indirizzato in altra direzione, probabilmente, molte sofferenze sarebbero state evitate ....... e molte, forse tutte, malattie sarebbero state debellate ...... e la fame nel mondo (vedi i bambini africani) sarebbe stata vinta. ........ Ultimo.