none_o

Correva l’anno 1867 quando Henry Nestlè comunicò alla stampa di aver salvato la vita ad un bambino prematuro la cui madre non poteva allattarlo perché gravemente malata. Disse di averlo nutrito con un prodotto costituito da “latte svizzero intero con l’aggiunta di cereali cotti al forno con un procedimento speciale di mia invenzione”. Era nata la famosa farina lattea che procurò al signor Nestlè ingenti guadagni....

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . . . . . . . . . . . . Mattarella ha dato, con .....
Il vero problema attuale che dovrebbe attuare la politica .....
C'è un paesone, in Puglia, Lesina provincia di Foggia, .....
Fattori Tommaso 39. 667 Toscana a Sinistra 46. 270 2, .....
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
Pisa, 20 settembre
none_a
Marina di Pisa, 18 e 19 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
SAN GIULIANO
Tizzanini (Fli): istituita una tassa sul caro estinto

9/4/2011 - 7:55

INTERVENTO


SAN GIULIANO - Buon per l’IDV che ringrazia la giunta comunale per il contenimento delle tariffe cimiteriali che dovevano passare da 1 euro a 250, mentre invece si sono fermati a soli, si fa per dire, 100 euro. E’ pur vero che un euro è ben poca cosa, ma un aumento di cento volte la tariffa attuale, di un sol colpo, è cosa assai importante come impatto, sull’economia delle famiglie. Alla faccia della salvaguardia delle fasce più deboli. Per questo non capisco come il partito di Di Pietro possa essere contento.

 

L’operazione ha tutta l’aria di saldi di fine stagione, dove in alcuni casi, i prezzi prima vengono aumentati del trenta per cento, per poi scrivere un ribasso della stessa percentuale; alla fine si acquista l’oggetto al prezzo di sempre pensando di realizzare un risparmio. Altrettanto poco contenti, devono essere i sangiulianesi che dovranno, loro malgrado, seppellire i propri cari fornendo una dichiarazione dei redditi, in quanto con la stessa delibera, accompagnata da un Ordine del Giorno presentato dalla maggioranza e da quasi tutta la stessa votato, è passata anche la regola che il costo dell’inumazione sia calcolato sulla base del reddito familiare.

 

 Però non si è capito bene se il reddito da calcolare debba essere del defunto o dei suoi parenti. Nel primo caso, voglio vedere chi avrà dovrà preparare questo documento, nel secondo sono curioso di verificare quanti parenti faranno finta di non conoscere il malcapitato. In questo caso non credo ci sia una legge che obblighi i parenti sino al 6° grado ad intervenire nelle spese della sepoltura. Pensiamo a quanti regalano tutto alla badante (nulla da eccepire sulle volontà del morto) mentre i parenti dovranno accollarsi le spese della tumulazione.

 

A me sembra che sia stata istituita, da un punto di vista pratico, una tassa sul caro estinto, mentre da un punto di vista etico vengono istituite le "classi sociali" anche per morire, mentre io sono del parere che almeno in quella circostanza siamo tutti uguali. Se poi, qualcuno ha possibilità economiche che altri non hanno può comprare, come già avviene, anche una lussuosa cappella, mentre per tutti dovrebbe essere garantito un uguale costo per una degna sepoltura. Pensiamo a quanti lasciano detto o scritto di essere inumati in piena terra, per non gravare economicamente sulla famiglia che lasciano; questo non potrà più avvenire.

Giuseppe Tizzanini Consigliere di Futuro e Libertà per l’Italia

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/4/2011 - 23:08

AUTORE:
UN LETTORE

Certo che anche quelli dell'IDV ,i due consiglieri greco e balatresi e l'assossore pannilungli hanno imparato bene,cosa non farebbero pur di stare in maggioranza e mantenersi una poltrona; come hanno fatto presto a dimentiarsi dei veri problemi della gente di SGT ,MA PASSATE ALL'OPPOSIZIONE ED INCAVOLATEVI COME FACEVATE UN TEMPO PRENDENDO ESEMPIO DA DI PIETRO e lasciate quelli del Pd a continuare a sbagliare da soli.