none_o

 

 

 

Il centenario del Partito comunista italiano rievocando quelle incredibili giornate dal 15 al 21 gennaio 2021 del Congresso socialista di Livorno, andando indietro nel tempo grazie soprattutto a un documentario restaurato dalla Cineteca di Bologna. L’articolo completo, con le fotografie d’epoca, sul sito "massimocec.it" da lunedì 24 gennaio.

Buonasera, per rispondere alla sua domanda, sul diverso .....
Basta governicchi! Non c'è possibilità di maggioranza .....
Si parla di aprire cantieri per generare ricchezza, .....
Ci vuole in primis Onestà&Competenza.
Mario Draghi .....
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


. . . che restano nel porto per paura
che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
 0
Sono disponibili 16786 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]  ...  [672] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: Efficienza uffici pubblici del 14/1/2021 - 16:50
Dubbio
AUTORE: Tommaso
email: -

14/1/2021 - 18:14

Gentile sig. Cittadino di Vecchiano sono felice per lei che ha avuto soddisfazione per la celere riparazione delle buche sulla strada dove abita.
Quale è la strada a cui si riferisce?
Mi sorge il dubbio che la strada sia la stessa per la quale sono già state fatte precedenti segnalazioni e che lei abbia semplicemente raccolto il frutto.
A buon intenditor.......
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Efficienza uffici pubblici
AUTORE: Cittadino di Vecchiano
email: -

14/1/2021 - 16:50

Siamo soliti segnalare i disservizi di un ufficio pubblico, mai quando questi operano in efficienza. Martedì verso le 12 ho telefonato ad un ufficio in comune per segnalare delle buche profonde e pericolose nella strada dove abito. Non ho ricevuto risposta ed ho creduto fosse chiuso.
Nel pomeriggio ricevo una chiamata, non faccio in tempo a rispondere ma vedo che è l'ufficio comunale, lo richiamo ma è occupato. Dopo pochi minuti squilla nuovamente, rispondo ed una signora gentile mi dice che al mattino era impossibilitata a rispondermi e, scusandosi, mi chiedeva cosa volessi. Le ho fatto presente le mie richieste e mi ha detto che avrebbe informato chi di dovere al fine di programmare l'intervento.
La cosa ha stupito anche un mio amico presente alla conversazione ma, cosa più stupefacente, il mattino dopo c'erano gli operai per provvedere alla riparazione.
Se non è efficienza questa?
Tanti ringraziamenti a tutto il personale dell'ufficio Lavori Pubblici per la celerità
----------------  RISPONDI





In risposta a: Egregio dott. Gentilini del 13/1/2021 - 17:45
Per fortuna ....
AUTORE: didimo
email: -

14/1/2021 - 15:36

.... non hai/avete la possibilità di censurare "luilì del martedì"; vi limitate a censurare solo "La Voce del Serchio".
Qui habet aures audiendi audiat.
----------------  RISPONDI





AUTORE: GigiDiTeglia
email: -

14/1/2021 - 13:54

.............. antonomasia, non è riuscito a eliminare la povertà per legge come invece ha fatto il genio Luiggino Di Maio .......... e nemmeno a far traballare l'Italia come sta facendo il Genio di Rignano. ......... GigiDiTeglia
----------------  RISPONDI





In risposta a: Crisi di Governo italiane: vanno e vengono del 13/1/2021 - 21:31
Domande e fuoritemi
AUTORE: Spettatore
email: -

14/1/2021 - 10:42

In merito alla sua domanda, penso che le prossime generazioni saranno molto in difficoltà a ripagare questo nuovo debito del recovery. Il sistema economico italiano è quello che è...
renzi pretendeva di aggiungere altri 36 miliardi per prendere il MES, ed ha fatto dimettere le due ministre per questo.
Un MES che nessun altro paese dell'Unione Europea ha preso...
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Giornalisti
AUTORE: Marcella Bordigoni
email: -

14/1/2021 - 5:14

Rispondo solo a una delle migliaia di critiche feroci verso Renzi, dopo la conferenza stampa di stasera:
"Le ministre non sono le sue pedine che può spostare come vuole senza nemmeno lasciargli il tempo di parlare" I giornalisti quando fanno queste dirette, un po' perdono la testa, non hanno più la cognizione del tempo, del luogo in cui si trovano e forse anche del pianeta in cui abitano, perché sono loro che hanno interrotto la diretta proprio nel momento in cui la Bellanova, la Bonetti e anche Ivan Scalfarotto hanno parlato per mezz'ora ciascuno...
ma così va il mondo...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Egregio dott. Gentilini del 13/1/2021 - 17:45
Crisi di Governo italiane: vanno e vengono
AUTORE: Giorgio Gentilini
email: -

13/1/2021 - 21:31

Egregio sig. Bruno della Baldinacca (ed alle volte: Oss 1), ho letto il suo post, però mi consenta, è fuori tema, rispetto a quello che ho evidenziato chiaramente nel mio post.

Il mio intervento è finalizzato a criticare l’impostazione dell’architettura politica attuale, presente in Italia.

Il mio è un pensiero ampio, da analista, che ha la sua evidenza nelle crisi politiche trascorse e direi anche presenti attualmente. Infatti, guarda caso, anche oggi si è aperta l’ennesima crisi di Governo (che chissà quando troverà soluzione).

Nel mio intervento pongo una domanda. Avrei voluto che qualcuno che legge questo Forum mi potesse dare una risposta credibile. Attendo fiducioso tuttora.

Se poi mi consente, ritengo la trasmissione Report, della TV pubblica (pagata dai contribuenti italiani) uno dei pochi servizi di informazione veramente validi e critici.

Una trasmissione coraggiosa che va ad indagare a fondo in questioni anche rischiose e delicate, come la recente inchiesta sulla mafia, dove altre trasmissioni di indagine non riescono ad informare a fondo.

L’unico appunto da fare alla TV pubblica, è perché questo servizio televisivo propina vagonate di
pubblicità a tutte le ore, nonostante paghiamo il canone annuale, tramite la bolletta dell’elettricità.

Pubblicità superiori in quantità a quelle che si vedono nelle TV private, dove è noto le trasmissioni sono gratis.

Vorrei vedere una televisione pubblica priva di pubblicità, proprio perché viene finanziata dal canone televisivo.
----------------  RISPONDI





In risposta a: buio del 13/1/2021 - 18:54
Lo sentivo da lontano lo...
AUTORE: Bruno della Baldinacca (alias Bruno Baglini)
email: -

13/1/2021 - 19:56

....swis-swisssss...dell'unghia dei piedi der rgatto che s'arampiava sui vetri...poverino; provava-provava-provava e c'è rimasto solo mpopò di ciampatelle di mota e niente più.

Ora, di tutto quel che ho scritto e solo per passione politica e civile, si anche civile perchè è un racconto di vita vissuta con lotte politiche (il /68) e dal /69 al /72 come capo sindacale, all'età di anni 22 in un azienda vivaistica che movimentava 800mila piante innestate e seminativi vari.
Ecco il "Curioso" si aggrappa ad una battuta.
Eh si, tanti si attacca/no alle battute e non ai colpi di stato tentati e stragi avvenute sia delle br che delle mafie organizzate nel secolo scorso e che sappiamo bene che i governi cadevano "anche" per scioperi generali annunciati; mi ricordo l'annuncio di Scalia della CISL a Pisa che fece "traballà" il governo Forlani.

Così come le piccole bande organizzate che si intrufolano nelle gradi manifestazioni sindacali e politiche (quando si facevano per davvero), loro tiravano un sasso o della vernice ed i "grandi giornalisti da strapazzo" scrivevano principalmente di quella bastardata.
Non la faccio più lunga del funaio e chi vuole intendere hai inteso e non rendo obbligatorio per nessuno di leggermi e tantomeno di rispondere.
nb, va bene "anche" una battuta del cavolo, ma battuta del cavolo rimane!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Egregio dott. Gentilini del 13/1/2021 - 17:45
buio
AUTORE: curioso
email: -

13/1/2021 - 18:54

Dove sarebbe il problema di fare il consiglio dei ministri la sera dopo cena ? Quante volte le sedute della Camera o del Senato sono finite a notte fonda, o i confronti tra parti sociali sui rinnovi contrattuali che duravano fino all' alba. E' questo il problema ? Se ti sei candidato ad amministrare la COSA PUBBLICA certi sacrifici si possono fare. Altrimenti vai a lavorare in fabbrica o nei campi, poi ne riparliamo...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Dare & Avere del 13/1/2021 - 16:22
Egregio dott. Gentilini
AUTORE: Bruno della Baldinacca, ed alle volte Oss 1
email: -

13/1/2021 - 17:45

Davo per scontato che le sapesse un po' di storia dei governi a guida DC.
Li avveniva tacitamente in accordo che il segretario nazionale della DC quando decideva che era giunto il suo turno per fare il PdC, faceva dimettere quello in carica e si scambiavano i ruoli; agevolati anche per quei tempi di guerra fredda ed il mondo diviso in due poli di influenza e quindi il PCI non avrebbe mai avuto ingresso nella "stanza dei bottoni" come poi successe a Pietro Nenni al momento che la "cosa" non poteva più reggere ed ecco perchè ancora oggi i miei vecchi compagni comunisti rammentano che ottenevano più loro dall'opposizione che noi con i governi di coalizione quali: Ulivo e Unione con Prodi e poi con il governo Renzi.
La vecchia DC dopo la prima cosa buona che fece; di spedire De Gasperi a prendere aiuti da chi ce li poteva dare e poi fare un governo con Nenni e Togliatti.
Non voglio mettere tanta carne al fuoco perchè poi rischio di essere frainteso da chi magari è laureato in farmacia e non me ne vogliono i farmacisti che...a mì pà negli anni /50/60 quando faceva un capolavoro con le semente, i raccolti o dei buoni vitelli, gli dicevano: si vede che non siei un farmacista!

Ritorniamo alla storia dei governi DC che poi anche loro "abbisognarono" del PLI, del PRI, del PSD, del PSI e per "paura" che i comunisti prendessero il sopravvento elettorale legalmente...fecero i furbetti per avere gente compiacente al loro voto elettorale poi facevano elargizioni di posti di lavoro a sbafo; dove ci volevano tre postali ne mettevano sei o sette se non di più e cosi nelle FS, nei ministeri ed anche nelle fabbriche con l'aiuto dei preti di ogni grado e quando ebbero per il bene dell'Italia bisogno del PCI di Berlinguer perché si astenesse alla formazione del governo Andreotti ed essendo sempre il muro di Berlino in piedi e quindi il veto Nato/Americano era sempre in piedi del no PCI nella stanza dei bottoni e comunque la "cosa" fu tragica.

Prima ancora di queste vicende politiche ci fu quello che ora diremmo uno sbaglio madornale non concedere un premio di maggioranza a chi ha i numeri per governare ed a quel tempo fu chiamata "legge truffa", la nostra Democrazia era giovane e quella di contrastare quella intuizione politica per garantire la governabilità non fu capita; come non fu capito dalla maggioranza degli Italiani bocciare quelle riforme tanto attese fin dall'epoca Bozzi, Jotti, D'Alema.
La maggioranza parlamentare dette voto favorevole nel 2016 ed il popolo scelse Barabba (come troppo spesso gli succede).

Come vede sor Gentilini, non sono andato a fare ricerche su Google (che volendo si può fare) ma è un discorso "fatto a mano".
Non è certo esaustivo perché non si possono dare esami dopo una sola lezione ed in seguito con il sostegno dei lettori VdS che si vorranno confrontare lealmente e senza perculare alcuno perché siam tutti vì perimparà!

Un consiglio da veterano della politica: i programmi d'inchiesta (d'oggigiorno) li lasci perdere "luilì del martedi" non è Enzo Biagi o Andrea Barbato e neppure Indro Montanelli
è un sottoposto e deve "pagare" la sua promozione a vice e dei vice ne han fatto un ottantina ultimamente nella TV guidata dalla Lega et Cinque stelle ed il buon fratello di Luca Zingaretti non si è neppure accorto di essere al governo della settima potenza mondiale e quindi tutti i miracolati per paura di perdere o sbagliare un gocciolino, tirano a lasciare il tutto come è e...la cosa sarebbe buffa; dicono di aver paura di un salto nel buio e poi, poi fanno il consiglio dei ministri alle nove dopo cena.

Grazie dell'osservazione e buona via a tutti noi e soprattutto a chi ama!
bona.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Lo disse anche la mamma di Totò... del 12/1/2021 - 23:22
Dare & Avere
AUTORE: Giorgio Gentilini
email: -

13/1/2021 - 16:22

Egregio sig. Oss 1, nel leggere il suo post ho visto che ha fatto un lungo elenco di governi italiani decaduti in vari anni, a causa delle divergenze politiche, che hanno quindi messo in crisi in quei periodi, la governabilità del Paese.

Questo lungo elenco di fallimenti politici non le fa venire un dubbio (anche piccolo), che la struttura
democratica che si è data l’Italia non sia quella ottimale, ovvero adatta alla governabilità del Paese?

Quando un autoveicolo (oppure una nave) è progettata male, di conseguenza funziona male. Ha alti consumi di esercizio e bassi rendimenti, con guasti a ripetizione e conseguenti elevate spese di manutenzione.

Oggi l’interesse dei politici è focalizzato sul “Recovery Plan”, che fornisce all’Italia messa in crisi
economica dalla pandemia (fosse solo quella...), uno strumento per risollevare la sua economia.

Con questo strumento l’Europa ci finanzia per € 80 miliardi di Euro che ci dona ed con un prestito di 129 miliardi di Euro che l’Italia dovrà restituire tra il 2028 ed il 2058 con ulteriori contributi aggiuntivi di 50 miliardi di Euro al bilancio comunitario.

Domanda: ce la faranno le prossime generazioni di lavoratori italiani a ripagare questo ulteriore enorme debito, dato che già oggi il debito pubblico italiano ha una entità spaventosa?

I politici italiani sono molto interessati a questo flusso di denaro che dovrebbe arrivare nei prossimi
mesi, mentre sembrano disinteressarsi del denaro che viene finanziato anche per sole le spese correnti di necessità.

Guardando la trasmissione TV: Report, lo scorso lunedì ho visto che le mascherine di protezione contro la pandemia sono state acquistate in Cina a prezzi molto maggiorati rispetto a quelle acquistate dalle altre nazioni europee.

Addirittura alcuni lotti sono stati pagati 10 volte la cifra che hanno pagato le aziende nazionali di protezione europee. Inoltre, dalle aziende cinesi produttrici è stata pagata una commissione milionaria alle due persone italiane che hanno fatto da tramite.

In questi due giorni ho letto vari giornali, ma non ho visto nessun intervento di un politico che chiedesse spiegazioni su queste spese eccessive. Eppure, sono denaro dei contribuenti.

Ma questo è solo un esempio, le spese per i lavori pubblici costati altri milioni di Euro, iniziati e mai terminati, perché ritenuti non più necessari, poiché nessuno aveva effettuato uno studio accurato di fattibilità, non si contano e vanno ad appesantire ulteriormente il debito pubblico, che alla fine qualcuno dovrà pagare.
Con gli interessi.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Pentastellati o pentapartito?
AUTORE: pedro
email: -

13/1/2021 - 13:46

A me pare strano che in questa crisi politica si discuta sulle ragioni o le colpe di Renzi o di Conte e non si provi a ragionare anche sulla evanescenza propositiva del movimento a 5 Stelle, essendo il più votato e con una ampia rappresentanza parlamentare.
I cittadini hanno votato i 5S sulla base di proposte politiche appetibili in quel periodo ( 3-2018) in sintonia con la Lega su alcuni punti, e non troppo coerenti su molti altri, tant’è che dopo pochi mesi l’alleanza si è interrotta.
Anche allora si parlò di ragioni e colpe tra Conte e Salvini e poi tutti noi abbiamo visto come andò a finire.
Oggi i giornali e i dibattiti tv ci raccontano le motivazioni del contrasto tra Renzi e Conte, senza quasi mai darci conto e ragionare sul "partito" di maggioranza relativa.
I Pentastellati, i voti li hanno presi dai cittadini italiani avendo realizzato i punti programmatici più importanti con il governo “giallo-verde”. Si sono rimangiati molti altri punti programmatici, ed oggi con la pandemia in atto e una montagna di Euro da gestire per i prossimi 5-10 anni non si rendono conto che per organizzare al meglio il futuro dell’Italia serve un multipiano programmatico da assegnare e da realizzare entro il primo semestre del 2021, potendo disporre di competenze, organizzazione, e percorsi di attuazione garantiti e non sottostanti alle pastoie burocratiche statali regionali comunali e assecondate da tutte le forze sociali.
Il PdC Conte si trova in una posizione pilatesca. Dovendo ascoltare le non visioni del M5S e in contro tendenza in molti casi con le visioni degli alleati di governo, non potendo decidere in autonomia quale responsabile del governo, sposta la decisione, o non decide o la ripone nei cassetti..
I polli di Renzo T, nei Promessi Sposi, con le zampe legate alla sua cintola a testa in giù si beccavano nei bargigli, inconsapevoli che in realtà le loro colpe erano solo quelle di essere legati a testa in giù al proprietario (M5S?)

Il pentapartito (1981-1991) altresì detto CAF (Craxi-Andreotti-Forlani) aveva un presupposto di governo con il placet della DC di Andreotti-Forlani e i PdC di area laica (Spadolini-Craxi ) e con l’obiettivo di lasciare il PCI all’opposizione. In quegli anni il debito pubblico è schizzato alle stelle e le conseguenze le stiamo ancora pagando.
Dal 2019 i ruoli sono cambiati? L’obiettivo è lasciare all’ opposizione i sovranisti ?.
L’M5S facente funzione DC si avvale di un PdC da loro assunto, (l’avvocato del popolo) e lasciando agli alleati il compito di assumersi l’onere della proposta politica in ragione dei 300 miliardi da spendere. Il Presidente Conte ha tutto da guadagnare nel restare a capo del governo.
Emergono in questa fase i SI e i NO dei 5S attraverso il PdC, il quale non potendo decidere ha tutte le convenienze a tenere il mazzo e nel dare le carte; gli alleati se la giocano (carta-stop del black jack). Non è un caso se oggi si parla di un nuovo partito del PdC con l’obiettivo di ridisegnare una nuova (si fa per dire) DC capace di aggregare quel campo vasto che la Democrazia Cristiana ha avuto e che si è trasformato dopo il “pentapartito” in Lega Nord, Forza Italia.
Il PD e la Sinistra sperano di far parte della squadra? Per me è una splendida illusione.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Alleanza organica con la 5*.... del 13/1/2021 - 9:43
Ma davvero ...................
AUTORE: GigiDiTeglia
email: -

13/1/2021 - 11:01

............. i punti di discussione sollevati da Italia Viva erano così irrinunciabili?
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Alleanza organica con la 5*....
AUTORE: Lettrice
email: -

13/1/2021 - 9:43

....altrimenti la destra viene al governo; ovvai eccoli.

Ma riuscite a immaginare le capacità innovative di un governo con Mastella e Brunetta?
Ma davvero i punti di discussione sollevati da Italia Viva erano così insopportabili, talmente impossibili da accettare da preferire tutto questo? E i cinque stelle al governo con forza Italia, come la risolviamo??
Ah sì vi hanno preso per il culo per anni e non ve ne siete nemmeno accorti
----------------  RISPONDI





In risposta a: Lo disse anche la mamma di Totò... del 12/1/2021 - 23:22
Ma di che parli
AUTORE: Massimo
email: -

13/1/2021 - 0:32

Oss 1 riprenditi, parlare del Recovery fund è giusto, è sbagliato intestarsi meriti non acquisiti.
Per quanto mi riguarda, fossi in Conte, porterei la crisi in Parlamento, e se manca la fiducia, che si vada al voto. Si può fare, così gli alibi finiscono per tutti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Testo finale del 12/1/2021 - 22:36
Lo disse anche la mamma di Totò...
AUTORE: Oss 1
email: -

12/1/2021 - 23:22

...nel film Totò al giro d'Italia: mi raccomando vai piano e non prendere fresco e non ti mettere tanto in vista 'nsennò ti dan tutti addosso!
Ma stiamo scherzando?
Si tratta di un piano di ripresa del dopo pandemia (che ancora non è finita) ed è il ricovery ancora più sostanzioso del piano Marshall del dopo guerra e quindi se "uno" dice che non bisogna buttare nel bottino centinaia di miliardi presi a prestito dalle prossime generazioni e dei giovani che sono in produzione per vivere una vita vivibile e di speranza.
Che speranza di vita decente ha un giovane con un reddito dato senza lavorare?
A cosa son serviti i mini banchi a rotelle con le scuole chiuse?
Dire bisogna convivere con questo morbo perché l'alternativa è morire di fame; è chiedere visibilità? far le cose per tempo e "ammodino" è la richiesta dell'ex PdC.
Non vogliono fare un salto nel buio e poi il maggiori responsabili del governo della Nazione organizzano CdM dopo cena?
Dice...non si può far niente con la pandemia in corso! La maggior democrazia mondiale ha portato 145 milioni di elettori alle urne e poi gli c'è 'ncastrato fare anche un colpo di stato con 6 morti con feriti e devastazione del Parlamento di quel paese di 51 stati.

Siamo passati da 5 governi Andreotti (uno della durato di 6 giorni e le decine di governi Fanfani, Piccoli, Moro, Forlani, e Cirini Pomicini vari e Gianni Agnelli che sostenne: L'Italia è un grande Paese e va bene anche senza governo.
Ora il nostro Primo Ministro gli manca di fare un governo con Fratelli D'Italia e poi li ha girato tutto l'arco Costituzionale vedi: Lega, 5*, PD, LeU, IV e 5* bis ed ora?
Forse lo salva il solito Mastella come fece con il governo D'Alema quando RC andò all'opposizione e noi intanto ci permettiamo di tenere in panchina Mario Draghi il miglior economista del mondo con il buon Gualtieri messo li fuori dal suo ruolo.

Si andò ad elezioni politiche con PdC Paolo Gentiloni Silveri, detto palle ghiacce: siamo una forza politica traaaanquila; borda nel grondone da un comico smesso!
Certo il conte Silveri Gentiloni Paolo non cercava visibilità, era li per caso.
... roba da conigliolate nel groppone ma sode!
----------------  RISPONDI





In risposta a: I sordi vedono? non tutti; ma Bonaparte si.... del 12/1/2021 - 18:16
Testo finale
AUTORE: Massimo
email: -

12/1/2021 - 22:36

Il testo del Recovery fund lo conoscono, forse, i ministri. I parlamentari lo conosceranno a breve. Quindi le cifre vanno e vengono, sia in TV che sui giornali, e possono anche cambiare in Parlamento. Tutti possono dire e vantarsi che è merito loro, sarà merito della discussione in Parlamento e nel paese. Quindi, Oss 1, al momento non c'è nessuno da ringraziare, men che meno chi cerca visibilità in un momento come questo.
----------------  RISPONDI





In risposta a: I sordi vedono? non tutti; ma Bonaparte si.... del 12/1/2021 - 18:16
Io non vorrei ma sono costretto ............
AUTORE: GigiDiTeglia
email: -

12/1/2021 - 19:34

............. un'artravorta acorreggere il mio amico chenonnendovinauna, ecco, unfùGianninoderCiatriadì: “Dopotutto domani è un altro giorno” mafù Rossella O’Hara e lo dichiara senza il minimo dubbio GigiDiTeglia che sa tutto e anco un pò di più. ............ GigiDiTeglia
----------------  RISPONDI





In risposta a: non c'è peggior sordo di chi non vuol vedere del 12/1/2021 - 17:30
I sordi vedono? non tutti; ma Bonaparte si....
AUTORE: Osservatore 1
email: -

12/1/2021 - 18:16

....il generale Bonaparte quando dirigeva le battaglie si vede la suo effige dipinta ed ha fra le mani un monocolo per vederci meglio.

Poi di cosa ti e vi preoccupate se "uno" che ha simpatie del 2% secondo Piepoli perché poi di elezioni politiche generali ancora non ne è stato fatte "punte".
Poi con la legge elettorale corrente il 2%, il 19,3% o il 32% come li ha Crimi, valgono "ugualmente niente".

Eppoi, perchè Martina, vice di Renzi che diventò segretario del PD con la stessa percentuale PD quando Renzi era nel PD riuscì a portare il PD al governo e fra Martina no?
L'oro si compra a grammi; la ferraglia a chili e/o a tonnellate.

Eppoi ancora l'altro Matteo, il Richetti che Piepoli lo da al 4% ma, un ma c'è sempre, Matteo Richetti ha un solo voto in Parlamento, il suo personale; Renzi 48 + due ministri ed un sottosegretario.

nb, intanto ringrazia mister 2% se la sanità nei prossimi 6 anni del ricovery può contare su 18 miliardi di Euro e non 9 di: Conte-Zingaretti-Crimi-Fornaro.
Domani è un altro giorno e "vederemo" disse Giannino del Ciati.
----------------  RISPONDI





In risposta a: @Deja Vue.... del 12/1/2021 - 13:26
non c'è peggior sordo di chi non vuol vedere
AUTORE: Punti di Vista
email: -

12/1/2021 - 17:30

E' inutile fare il riassunto di 20anni di storia... per non spiegare nulla...

Adesso la gente vede solo un politico decaduto (in grado di rappresentare solo un 2% degli italiani) che con abili giochini di palazzo si è forgiato un'arma potente con la quale puo' decidere la sorte di un governo e imporre continui veti e modifiche...

il suo scopo è logorare il governo e aumentare la propria visibilità, non il bene degli italiani.
...per non parlare dei miliardi di fondi europei da far gestire...
----------------  RISPONDI





In risposta a: @Deja Vue.... del 12/1/2021 - 13:26
ti scrivo....
AUTORE: Caro amico
email: -

12/1/2021 - 16:23

Due semplici rilievi che ti sono forse sfuggiti

Il primo è l'inizio delle scissioni di gruppi del PD. Di chi sarà mai la colpa se improvvisamente pezzi di persone intelligenti che ti erano accanto improvvisamente ti voltano le spalle? Penso a Richetti, prima grande amico e poi, preso a calci nel sedere perchè magari su qualcosa aveva la sua idea?
Uno furbo furbo a tutti gli altri coglioni coglioni?

Il secondo è un lapsus piuttosto grave, hai messo Boschi accanto a Draghi e Cottarelli. Lo vedi la passione ti fa stravedere e ti offusca, ottenebra la mente. Stai più attento la prossima volta.
----------------  RISPONDI





In risposta a: @Deja Vue.... del 12/1/2021 - 13:26
Questa è bella
AUTORE: vecchianese di s. Frediano
email: -

12/1/2021 - 16:22

Approvi il Recovery fund in CdM, lo porti in Parlamento per la discussione e poi chiedi le dimissioni di Conte ? La fantascienza al potere. Se apri una crisi, la risolvi in Parlamento e davanti ai cittadini. E ognuno si prende le sue responsabilità. Mattarella ha già parlato una volta, la seconda agisce, ditelo al principe, che politicamente è un po' scarso.
Domanda per tutti : chi fu che nel 2012 disse : " basta con il potere ( presunto ) di questi partitini "...
tranquilli, è facile...
----------------  RISPONDI





In risposta a: @Deja Vue.... del 12/1/2021 - 13:26
Il Principe non riorda bene ............
AUTORE: GigiDiTeglia
email: -

12/1/2021 - 14:40

.......... cosa disse Boskov ...... non " le partite finiscono quando arbitro fischia tre volte " ma disse " rigore è quando arbitro fischia " perchè se non lo fischia non è rigore....... ha invece detto bene quando dice che tante " eccellenze" di questo governo sono " mezze cartucce " .......... GigiDiTeglia
----------------  RISPONDI





In risposta a: L'erba voglio... del 12/1/2021 - 13:03
@Deja Vue....
AUTORE: Osservatore 1
email: -

12/1/2021 - 13:26

....non ci hai capito niente nemmeno stavolta vero?
I DS di D'Alema nel 2001 erano al 16,3%.
Veltroni portò il PD al 34% e fu fatto dimettere dal solito D'Alema perchè Veltroni perse da Berlusconi al 38% (ora il fratello di Paolo Berlusconi è al 6,03% e tutti zitti)
...poi il PD era già morto e Renzi lo portò al 41% (solo Fanfani riuscì a portare un partito Italiano a quei livelli)j
Poi con l'inizio delle scissioni di Civati con "Possiamo", di D'Alema con "ConSenso", Bersani con "Art.1", Richetti con "Azione", ed altro fuoco amico fino ad addossare al solo segretario PD il "licenziamento " di Enrico Letta nel governo PD-SC-FI;

Invece il 14 febbraio 2014 la Direzione PD votò 136 a 16 per le dimissioni di Enrico Letta con "anche" i voti di: Speranza, Fassina, Zanda contro i 15 di Civati per il "remain" di Letta.
L'altro Matteo quando fu licenziato da Renzi, poi si rese disponibile "anche" a fare il vice PdC di Gigino Di Maio ma ormai l'asveva "uta nel grondone"

...ora "se mi da retta" Renzi stasera approva il ricovery e poi chiede le dimissioni del prof che si voleva fermare alla sua prima esperienza di governo, per poi far scendere in campo qualche "panchinaro eccellente" del tipo:Mario Draghi, Carlo Cottarelli, Marta Catarbia, Irene TinagliTinagli, Maria Elena Boschi; per cosi portare alla vittoria una partita compromessa dalle mezze cartucce in campo nella squadra che è settima fra le grandi potenze del mondo.
Le partite finiscono quando arbitro fischia tre volte; cit Boskov.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Gigi... del 12/1/2021 - 12:34
L'erba voglio...
AUTORE: Deja Vue
email: -

12/1/2021 - 13:03

Che cosa voglia renzi non si capisce davvero... Appena gli concedono qualcosa chiede qualcos'altro... Ancora una volta siamo davanti a un partitello che col 2% che tiene in scacco il resto della maggioranza solo per dimostrare che esiste e per provare a prendere qualche poltrona in più...
Farà come Bertinotti: 1cadere il governo, 2mettere al potere la destra, 3sparire...
Mi consola solo il fatto che le vaccinazioni andranno avanti bene e comunque.
Per il resto, il recovery fund e/o in aggiunta il mes, son tutti debiti che pagheranno i giovani...
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 16786 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]  ...  [672]