none_o

 

 

Questo sembra un articolo scritto a quattro mani, in realtà è solo il frutto di uno scambio di email tra chi scrive e uno scienziato e amico lontano, Guido Tonelli, che naturalmente, non ha alcuna parte nella stesura finale. Gli errori di questa chiacchierata tra amici sono miei. Grazie agli amici della Voce per avermi ridato l’opportunità di scrivere in questo spazio.

. . . . . . . . . . "La rabbia sta arrivando anche .....
. . . . . . . . . . . . . c'è il salvinismo.

Gli .....
in questi momenti difficili di COVID19 un coronavirus .....
. . . . . . . . . . . . . . . è una bestiaccia vigliacca, .....
Cosè un ATM e un BANCOMAT
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
I "raccontini" di Michele
none_a
Le letture utili in questi giorni utili per la lettura: per gentile concessione e ricerca de: Il Bobo
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Er monumento

( Il sonetto si riferisce al monumento a Garibaldi in piazza a Vecchiano. Nasce nel 1972 e ironizza sulla dimensione in .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
 0
Sono disponibili 16086 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]  ...  [644] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: del
Babele
AUTORE: Baino
email: -

11/3/2020 - 8:32

Tutti fanno video e conferenze stampa ..sul come farebbero loro...
È da mò che mi rifiuto di guardate i video di salvini e company... Creano solo confusione e panico inutile.
Seguiamo le autorità al comando e basta!
Idem per renzi e tutti gli altri, che diano il loro parere al governo a porte chiuse! Basta video ai cittadini! Basta!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Sosteneva Umberto Eco... del 10/3/2020 - 14:11
se è questo
AUTORE: ci passo tutti i giorni
email: -

10/3/2020 - 19:33

Sono parecchio daccordo. Fra 'mbecilli e persone che credono di esse sempre nel giusto ce nè parecchi. Abbiamo anche i ventriloqui, che fanno parlare gli assenti.
Regno dei cieli...altra perla di saggezza, scusaci ancora Charles (Darwin).
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Salute Pubblica e privacy...
AUTORE: Operaio
email: -

10/3/2020 - 17:21

Nella mia grande azienda di Pontedera avevano iniziato a controllare la temperatura delle persone in ingresso... Poi il prefetto lo ha impedito per motivi di privacy delle persone... Ora, non vi sembra assurdo anteporre la privacy di una persona alla Salute Pubblica? Signor prefetto è sicuro della sua decisione? Quale norma prevale sull'altra?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Sosteneva Umberto Eco... del 10/3/2020 - 14:11
Oimmena però....
AUTORE: Lettore informato qb
email: -

10/3/2020 - 14:40

...quando in pochi sapevano scrivere, c'erano meno imbecilli che scrivevano le imbecillità odierne e così avviene con Internet non più riservato ad aziende miliardarie, ma aperto a miliardi di utenti.
Anche nelle nostre piazze dove si formano i cosiddetti "capannelli" ogni tanto si avvicina l'imbecille di turno (sostiene Eco) e dopo due o tre imbecillità perlopiù ripetute, poi veniva escluso dal centro del capannello; vedere in Piazza degli Asinelli a Bologna, li c'è il massimo (non ora) divertimento della parlata "a mano" e...vedere allontanare -anche con gomitatelle nelle lonze- "le zipite" che parlano-parlano senza dir niente e non essendo obbligatorio per nessuno il sentir parlar di niente...è la listesima di leggere 'ose 'nzurze.
Sui giornali, si volta pagina o come spesso avviene, non si comprano più perché un'altissima percentuale; sia del cartaceo che dei cosiddetti Tolk Sciovve sono prezzolati/tendenziosi/noiosi/inutili, perché dediti alla "disinformazia".
----------------  RISPONDI





In risposta a: Domanda al tuttologo del 10/3/2020 - 1:05
Sosteneva Umberto Eco...
AUTORE: Gaspare
email: -

10/3/2020 - 14:11

... che internet ha dato diritto di parola a tanti imbecilli...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Domanda al tuttologo del 10/3/2020 - 1:05
Te........
AUTORE: Bruno della Baldinacca (alias Bruno Baglini)
email: -

10/3/2020 - 9:20

....chiamami tuttologo se vuoi!
Io sono Bruno del Baglini che dopo 39 anni 11 mesi e 25 giorni di lavoro mi chiamarono a Firenze i dirigenti del comparto toscano FF SS e mi misero in quiescenza perchè all'epoca il massimo pensionabile era raggiunto con anni n°37 e mezzo.
Se poi mi fossi considerato troppo "giovano" per la pensione non era affare loro e...volendo, potevo buttare al vento i 9 (nove) anni lavorati altrove e non ricongiungerli e così risparmiavo 10 milioni delle vecchie lire per la ricongiunzione pensionistica.

Mi veniva naturale dare sotto-sotto dello scemo quando ad anni n° 12 (dodici) andavo cercando lavoro e mi chiedevano che titolo di studio avessi; ora giù!

Studio ora; come tutti del resto ed essendo gramsciano ho capito che bisogna agitarsi, studiare perché dei bischeri come si dice noi in toscana non ne ha di bisogno nessuno.

Fine della prima parte di contatto virtuale e come dice "l'editto VdS" qui non si fa la lotta sulla persona ma la lotta sulle e per le idee.

nb: Io comunque sono Bruno der Baglini che prima di rispondere a te che ci passi tutti i giorni ('ndove?) ho fatto parlare Matteo Renzi su Forum VdS....così tanto per segnare un punto a favore degli Uomini di buona volontà che...sarà loro il Regno dei Cieli....

....leggi alcuni versetti del Vangelo:

Se vedi un uomo arricchirsi, non temere, *
se aumenta la gloria della sua casa.
Quando muore, con sé non porta nulla, *
né scende con lui la sua gloria.

Nella sua vita si diceva fortunato: *
«Ti loderanno,
perché ti sei procurato del bene».

amen, anzi bona!

piesse: senti il bagliniano Renzi il che dice stamattina per la guazza e pe' dimmi se s'ha ragione noi e torto siuramente te; òra, maanche fra ghic'anni ar seguro.

https://www.facebook.com/matteorenziufficiale/videos/2455140721465287/................................................
Vedi anche l'ultimo aggiornamento che ho messo sulla VdS


http://www.lavocedelserchio.it/vediarticolo.php?id=32466&page=0&t_a=emergenza-coronavirus-info-utili-al-10-marzo-2020

Auguri a tutti noi!
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Bene il Premier Conte....
AUTORE: Matteo Renzi
email: -

10/3/2020 - 8:49

.... sul fatto di considerare tutta Italia #zonarossa. Bene anche sul commissario per l’emergenza. Adesso servono aiuti alle famiglie e alle imprese: liquidità per tutti, #stopmutui2020. Le proposte di Italia Viva sono state accolte.
Vinceremo insieme la sfida del coronavirus: viva l’Italia
----------------  RISPONDI





In risposta a: Eco Umberto.... del 7/3/2020 - 12:26
Domanda al tuttologo
AUTORE: Ci passo tutti i giorni
email: -

10/3/2020 - 1:05

Ma su cosa esattamente, Umberto Eco aveva torto marcio ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Curioso
AUTORE: Tic toc
email: -

9/3/2020 - 19:05

Domande: ma le ordinanze del sindaco di vecchiano vengono pubblicate tutte online o solo alcune? Se si, dove?

ndr, sul sito online del Comune dove la red VdS le copia e le pubblica.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Mah! del 7/3/2020 - 11:18
Eco Umberto....
AUTORE: Bruno della Baldinacca (alias Bruno Baglini)
email: -

7/3/2020 - 12:26

....aveva torto marcio!
Disse don Lido anni fa: anch'io ho il telefonino in tasca e lo tiro fuori e lo accendo quando serve a me.
T'immagini mentre guido suona e c'ho da togliere la cintura perché mi impedisce di prendere il telefono in tasca; con la cintura a giro comincia il bip-bip assordante del mancato allaccio e poi magari è "uno" che mi dice: Lido siei a casa?
no perché?
Perché c'ho un bel cavolo d'avanzo e te lo portavo, il maiale non ce l'ho, i polli ir cavolo non lo mangino e se ne facevi caso...ma se mi dici che siei a Verona...lo butto sur sugo e bonanotte ar secchio.

Mai, dico mai andando senza preavviso in casa di un parente, di un amico li ho trovati intenti a leggere un librone delle varie enciclopedie che i più hanno in bella vista "nel mettitutto".

Wikipedia non sarà il massimo, ma se vuoi sapere come si chiama l'ultimo presidente cinese te lo dice e dice: Xi Jinping e non come lo chiamò Luigino Di Maio, invece nel "librone" polveroso c'è scritto Mao Zedong.

...poi ritornando all'amico don Lido, ora non vedendo l'orologio, è il cell. che gli dice: Sono le ore 17,45 e lui mi rispose: evisto? fra una chiacchiera e un'altra s'è fatto quasi le sei ed è buio anche per te!

Eh si, con il "blututte" in macchina il cell si può tenere anche nel bagagliaio e..il navigatore ti dice all'occorrenza: attenzione sulla A11 carico disperso in carreggiata ed altro ancora
.... come quella sostenuta da me "purtroppo" dopo il disastro del Natale 2009 che in caso di pericolo doveva essere il cellulare ad avvertire di pericoli impellenti e non tre squilli di tromba, un giro con l'altoparlante o il suono delle campane come nel secolo scorso che... ci accorgemmo del disastro del sormonto del fiume Po perchè vennero i disastrati del polesine ad accattare alle nostre case per non morir di fame.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Qualcosa non torna ................... del 5/3/2020 - 15:24
Mah!
AUTORE: Terzultimo
email: -

7/3/2020 - 11:18

Innegabile che Umberto Eco avesse ragione...
----------------  RISPONDI





AUTORE: Ultimo
email: -

5/3/2020 - 15:24

........... il pericolo per gli italiani doveva arrivare con i barconi dal Mediterraneo ..... invece è arrivato dalla lombardia e dal veneto. .......... Dobbiamo rifletterci un pò perchè mi sembra che qualcosa non torni. ........ Ultimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Tagli e ritagli
AUTORE: Franca
email: -

4/3/2020 - 14:55

Situazione sanità pubblica:
Penso ci si possa arrabbiare per i tagli indiscriminati degli ultimi 10 anni a posti letto negli ospedali e di terapia intensiva. Il tutto per un risparmio, smantellamento, del sistema sanitario pubblico!
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
virus
AUTORE: bat 21
email: -

3/3/2020 - 16:42

Vecchiano (03/03/20209),stamani alla posta tutti fuori sotto la pioggia per poter entrare pochi per volta, poi altra coda alla asl per ritirare delle analisi .anche li tutti fuori (per fortuna non pioveva)poi alla coop a far la spesa , siamo entrati tutti meno che il virus
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
mal comune mezzo gaudio
AUTORE: statistico
email: -

1/3/2020 - 12:08

I dati Aci dicono che in tutto nel 2018 le vittime sono state 3.334. I feriti, poco meno di 250 mila. Complessivamente sono avvenuti 172.553 incidenti con lesioni a persone
----------------  RISPONDI





AUTORE: Umberto M
email: -

1/3/2020 - 9:45

...CONTE, ZINGARETTI E DI MAIO

Quanti Verdini servono per fare una Polverini? 10, 100, 1000? Quanti fascisti imbarcare nel governo per rendere ininfluenti Bellanova, Bonetti e Scalfarotto? Se è meglio incontrare loro che discutere con Renzi il problema non è di Italia Viva che, alla signora che tentava di entrarci ha detto no, ma semplicemente dell’Italia democratica.

Ormai la patente di sinistra è talmente scaduta che basta citofonare a Franceschini, lo spicciafaccende, che si prende con pochi punti del supermercato. Alla faccia dei reggimoccolo di LeU e dei gonzi che ancora cantano che Renzi è peggiore di Salvini. Ecco come finiscono (a loro insaputa?).
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
SE L'ALTRO SIAMO NOI
AUTORE: Francesco Tagliente (da fb)
email: -

29/2/2020 - 8:52

Cari Amici,
A proposito di CORONAVIRUS
vi propongo la lettura di questo contributo del socio nazionale dell’Associazione Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana(ANCRI)

Il Commendatore Pietro Pietrini è uno psichiatra, neuroscienziato, Direttore della Scuola IMT Alti Studi Lucca.
L’articolo è stato pubblicato oggi su Avvenire, in terza pagina con richiamo in prima.
.....................................

SE L'ALTRO SIAMO NOI

“Questi giorni in cui l'essere più piccolo dell'Universo - un virus per l'appunto - domina il nostro pianeta in ogni angolo dello spazio e del tempo, offrono lo spunto per considerazioni di diverso genere. Tra il consueto propagarsi, anch'esso virale, delle fake news e la sparizione della fiducia nell’esperto, rimpiazzata dalle immancabili critiche e granitiche certezze che ognuno ha su quello che si sarebbe dovuto fare e non si è fatto e viceversa - che ricordano i discorsi da bar del lunedì mattina, se non fosse che ora al bar non ci va più nessuno - tra tutte ve n'è una che ha un che di nuovo, ancorché di antico.
Ora che il piccolo virus, ignaro o incurante di confini regolati da trattati, demarcati da limiti geografici e persino da muri, sprezzante di bellezze artistiche, realtà produttive, feste e tradizioni, rapporti sociali fa quello che un virus fa per sua natura, girare il mondo intero come il vento, ora che, a furia di invocarlo come obiettivo da parte di improvvida propaganda partitica, siamo finalmente primi in Europa, ci accorgiamo che vacillano certezze che fino a ieri sembravano incrollabili. Un dato di fatto così radicato che neppure ci ha mai sfiorato l'idea che non potesse essere che così: ci siamo noi e ci sono gli altri. L'altro è tutto ciò che non siamo noi. L’altro è chi viene da fuori. L’altro è chi è per qualunque motivo diverso: chi prega un Dio differente. Chi non la pensa come noi. Chi non ha il nostro stesso orientamento sessuale. È davvero forte la convinzione baricentrica del Noi: basti pensare alla dicotomia tra “comunitario” ed “extra-comunitario”, tra “residente” e “migrante”, tra “casa nostra” e “casa loro”, in cui nozioni relative vengono indebitamente assolutizzate, come se ciascuno di noi non fosse extra-comunitario, migrante e lontano da casa a seconda delle persone e dei luoghi con cui si rapporta e in cui si trova a vivere.
Dietro a queste parole si annida una xenofobia multiforme, che assume di volta in volta sembianze diverse: etnica, religiosa, culturale, economica, geografica e così via. Questa xenofobia è l'espressione di un’attitudine che, se il termine non si prestasse a fraintendimenti, potremmo chiamare “etero-fobia”, paura di tutto ciò che è altro e diverso. Per carità, la paura dell'altro, di ciò che è diverso, ha le sue ragioni, che affondano radici nella notte dei tempi. Se la biologia non ci avesse dotato della capacità di distinguere prede da predatori, consimili da estranei, verosimilmente non saremmo qui oggi. Ma quelle della biologia sono ragioni che la Ragione oggi conosce e può comprendere. Invece, in molte parti del mondo, compreso il nostro Paese, c’è chi fa leva proprio su questi meccanismi ancestrali per rinforzare la paura e la discriminazione.
È bastato un piccolo virus a far dissolvere la nostra granitica certezza come neve al sole. L'altro ora siamo noi. Siamo noi i migranti che nessuno vuole, siamo noi che veniamo respinti alle frontiere, scansati negli aeroporti, rifiutati nei resort. Un che di nuovo, ma anche di antico: ci erano già passati i nostri nonni e bisnonni che arrivavano, spinti da disperazione e speranza, ad Ellis Island tra la fine dell'800 e l'inizio del '900.
Nella sua sfericità, il nostro Pianeta sembra volerci ricordare che ogni punto è equidistante da un immaginario centro di riferimento. Questi giorni convulsi passeranno. Ci lasceranno lutti e perdite. E un insegnamento: che l'altro, per l'Altro, siamo Noi, per dirla con le parole dell'indimenticabile Camilleri.”
----------------  RISPONDI





In risposta a: bugie del 28/2/2020 - 10:21
Deroga
AUTORE: Remo La Barca
email: -

28/2/2020 - 11:21

I pescatori così come i trattori passeranno sempre da li perchè hanno la chiave del cancello per il loro lavoro, come credo l'hanno i mezzi di soccorso e vigilanza come sulla Via del Balipedio.
Quello che "'nsurta" son le moto in promiscuo che alimentano polvere e mota da Case di Marina al rimessaggio dei pescatori.
----------------  RISPONDI





In risposta a: chi rompe paga... del 19/2/2020 - 18:19
bugie
AUTORE: paolo
email: [protetta]

28/2/2020 - 10:21

VERO COSIDERANDO CHE SE VIENE URTATA UNA PERSONA CHE SUCCEDE? CHI PAGA? ESSENDO CICLABILE NON SI PUO' PASSARE CON AUTO
----------------  RISPONDI





AUTORE: Ultimo
email: -

26/2/2020 - 17:59

............ l'epidemia corona virus, è stata gestita dai politici scalzacani e dai media prezzolati che invece di dare voce a eccellenze della virologia si sono fatti protagonisti incapaci di un emergenza epidemica. Con l'effetto di creare panico fra la gente e danni economici al Paese. Politici e giornalisti di destra e di sinistra invece di occuparsi seriamente della situazione di emergenza hanno cercato di portare acqua al proprio mulino sfruttando ignobilmente l'epidemia a fini di parte. ........... Ultimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Bullismo
AUTORE: Una mamma...
email: -

21/2/2020 - 19:05

...si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono fatti gravi... Quando un fatto diventa irreparabile... non succede solo nelle grandi cittá dove tutto è amplificato e dove ció puó fare un pó piú di "rumore"... Ma invece succede anche nei piccoli paesi... Nei piccoli istituti ma nessuno ne parla, nessuno si prende la briga di segnalare ció che avviene nelle scuole o nei ritrovi tra ragazzi perchè non si parla di bullismo ma di antipatie o meno tra le vittime e i bulli... Non auguro mai a nessun genitore di passarci per suo figlio/a... Cambia la vita anche a noi perchè non sappiamo come aiutarli o meglio un metodo forse ci sarebbe... cominciare dai valori, che abbiamo per primi dimenticato. Forse così avremo meno ragazzi violenti e meno bulli.
Ragazzi che si alzano in piedi quando i professori entrano in classe e che mai oserebbero fare certe cose. Ragazzi che hanno ancora timore, e dunque più felici. Perché chi non ha più timore non crede più a niente. E chi non crede più a niente è un adolescente disperato.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Un Paradiso che sembra più un Purgatorio del 10/2/2020 - 13:58
chi rompe paga...
AUTORE: Montanaro
email: -

19/2/2020 - 18:19

Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i cocci sono suoi".
Sarebbe giusto applicare questo principio anche nei confronti di chi ha rotto la pista ciclabile, ovvero chi passando con le automobili per raggiungere la casina dei pescatori ha ridotto, giorno dopo giorno la pista ciclabile ad una pista da cross.Il Comune dovrebbe addebitare a loro le spese per la riparazione della pista aumentando magari il canone di affitto dei pontili dei pescatori professionisti, dato che sono loro che la transitano con le macchine.
Noi comuni cittadini di Vecchiano ne paghiamo già abbastanza di tasse e non sarebbe giusto accollare la spesa di riparazione a tutti i cittadini.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Assemblea asbuc del 19/2/2020 - 15:05
A Vecchiano lunedì...
AUTORE: ndr
email: -

19/2/2020 - 16:25

...o a Migliarino martedì?
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Assemblea asbuc
AUTORE: Rosa
email: -

19/2/2020 - 15:05

scusate sapete come è andata l'assemblea dei soci di asbuc?
grazie
----------------  RISPONDI





In risposta a: Caro "sentenza" del 14/2/2020 - 14:19
senti chi parla
AUTORE: ci passo tutti i giorni
email: -

14/2/2020 - 14:28

Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. Tecnici, periti, magistrati. Io giudico quello che è successo, ed è grave. Voi date pure le vostre dotte soluzioni, speriamo vi interpellino.
A proposito mi ricordi molto l' uccellino sulla groppa dell' elefante : "...gli abbiamo dato il fatto suo a quel leone...", buona giornata.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 16086 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]  ...  [644]