none_o


Evento davvero memorabile a san Giuliano Terme il 25 luglio a partire dalle ore 18, all'interno del Fuori Festival di Montepisano Art Festival 2024, manifestazione che coinvolge i Comuni del Lungomonte pisano, da Buti a Vecchiano."L'idea è nata a partire dalla pubblicazione da parte di MdS Editore di uno straordinario volume su Puccini - spiega Sandro Petri, presidente dell'Associazione La Voce del Serchio - scritto  da un importante interprete delle sue opere, Delfo Menicucci, tenore famoso in tutto il mondo, studioso di tecnica vocale e tante altre cose. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
 0
Sono disponibili 0 articoli in archivio:
 [1] 
In risposta a: del
ma ci siete o ci fate
AUTORE: pino
email: [protetta]

19/5/2024 - 16:25

Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/h fino e penso oltre la rotonda che chiamate delle Olimpiadi, su tutta la Brennero ci sono i 60km/h con cartello di divieto di sorpasso autovetture.

Non ci sono automobilisti che rispettano tali limiti, sorpassi a velocità oltre gli 80, sorpassi in centro abitato soprattutto in zona AGIP o anche davanti alla posta con rischio per immissione nella rotonda.

Ma chi vi ha dato la patente?




In risposta a: del
Concorso "Il giardino e il terrazzo più bello".
AUTORE: Riccardo Simone
email: [protetta]

26/4/2024 - 11:29

La Proloco di San Giuliano Terme, attenta alla promozione e alla valorizzazione dell'ambiente indice il concorso "il giardino e il terrazzo più bello" per tutto il territorio comunale.

Modalità di partecipazione

Invio di 3 foto entro il 20 maggio per ogni giardino o terrazzo al numero 3936779665 tramite Whatsapp per una prima selezione dei partecipanti.

Premiazioneil 2 giugno.

Per regolamento completo ed info:
pag. Facebook Proloco San Giuliano
e 3936779665 3291563300




In risposta a: del
Renato Moncini - Scomparsa oggi 19 marzo 2024
AUTORE: Elena Matteucci
email: [protetta]

19/3/2024 - 22:29

Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione.
Originario di Migliarino si è trasferito da giovane in USA - Greenville- per ragioni di lavoro e lì poi si è formato la famiglia , moglie e due figli che fino
ad oggi lo hanno assistito.
Renato non ha mai dimenticato le sue radici ed ha sempre mantenuto contatti con Migliarino pubblicando , anche su questo sito interessanti articoli riferiti prevalentemente ai tempi della seconda guerra mondiale, quando lui stesso abitava qui , con aneddoti e risvolti sconosciuti .
Una persona molto umile e di grande valore , la storia della sua lodevole vita e delle sue preziose doti artistiche rimarrà nel cuore di tutti noi.
Mi unisco con un simbolico abbraccio al dolore dei familiari, i fratelli Silvio e Giorgio , condoglianze.
Elena Matteucci




In risposta a: del
multe
AUTORE: super partes
email: [protetta]

11/3/2024 - 11:41

Se i limiti di velocità servono a tutelare la sicurezza, non capisco perchè le auto della Polizia Municipale si debbano nascondere per poi rilevare l'infrazione. L'obiettivo è la sicurezza oppure il rilevamento dell'infrazione?Premesso che una infrazione è comunque una infrazione, vedere che ci sono magari con i lampeggianti accesi, è già un deterrente per gli automobilisti e si eviterebbero le pericolose "inchiodate".




In risposta a: del
raccolta rifiuti
AUTORE: guido scarpellini
email: [protetta]

26/2/2024 - 10:24

LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.




In risposta a: del
pericolo via mazzini migliarino
AUTORE: guido scarpellini
email: [protetta]

31/1/2024 - 12:24

BG.sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto alta. la notte sembra che ci siano delle corse .servirebbero dei dissuasori o rilevatori di velocita o attraversamenti con semaforo . ci sono anche sulle statali. (cosi è pericoloso)




In risposta a: del
Vandalismo nel padule ASBUC di Vecchiano
AUTORE: daniele
email: -

30/1/2024 - 11:32

In seguito ai non più tollerabili atti di vandalismo che vengono costantemente perpetrati ai danni dei casotti di pesca presenti nel padule di Vecchiano, il Comitato ASBUC di Vecchiano convoca una riunione con gli affidatari dei casotti per decidere il da farsi. Riportiamo il testo della convocazione.




Il Comitato ASBUC di Vecchiano , Avane, Filettole e Nodica


In conseguenza degli atti di vandalismo a danno dei casotti presenti nel padule ASBUC di Vecchiano

CONVOCA
PER IL GIORNO Venerdì 9 FEBBRAIO ALLE ORE 21.15

PRESSO LA SEDE DEL COMITATO
IN VIA XX SETTEMBRE ,9 PIANO 1° A Vecchiano ( sopra l’anagrafe)

Una riunione con i conduttori dei casotti per discutere :

- Stato dei capanni
- Danneggiamenti subiti
- Azioni comuni da intraprendere
- Comunicazioni delle iniziative intraprese dal comitato inerenti la zona padule.

I TITOLARI delle concessioni sono invitati a partecipare portando con se , per l’ eventuale denuncia collettiva alle autorità competenti.

- Copia della concessione
- Copia di un documento di identità
- Foto dei danneggiamenti subiti


VI ASPETTIAMO .

IL PRESIDENTE ASBUC
PAOLO BURBA




In risposta a: del
Natale
AUTORE: Enrica Maggi
email: [protetta]

24/12/2023 - 12:12

Natale

Luci, tante luci.
Sbrilluccichìi da ogni parte annunciano che qualcosa sta cambiando.
Nell'aria c'è qualcosa di magico, di profumato. E’ l'odore di arance, mandarini e caramelle. I biscotti sono nel forno e i bambini sgranocchiano. Mele rosse ornano i camini, gli abeti le case, i gatti si affacciano alle finestre curiosi. Le tazze piene di cioccolata fumano e impregnano la casa di un denso, goloso e ricco piacere.
La carta stropicciata mille volte dalla curiosità di sapere cosa c'è in quel buffo pacchetto, il tintinnìo delle palline appese ai rami ricorda una musica dimenticata che non c'è più. Lo scampanellìo delle canzoni fa ballare il più goffo dei Babbo Natale.
E i film? quelli più belli, più romantici, più teneri, dove la generosità, la lealtà e la fiducia sono ancora grandi valori, dove l'amore non è mai abbastanza, così come i baci e gli abbracci dei genitori.
Le vacanze con gli amici più cari, dove si può dormire fino a tardi, e se la sera rimani sveglio è perché non vuoi smettere di guardare i colori del tuo albero, che ti portano in luoghi incantati di fiaba.
Da qualche parte colori e pastelli gettati su un tavolo, un foglio bianco per regalare ai nonni il tuo disegno più bello. Un ricordo della mezzanotte e del mistero di quel signore che arriva sempre e nessuno vede, ma c'è, ogni volta, proprio per te.
Il Natale per me?....Una favola!




In risposta a: del
Il mio Natale
AUTORE: Anna F.
email: [protetta]

11/12/2023 - 18:33

Natale di tanti anni fa...
Quando il ritmo del tempo
era scandito dalle stagioni
e tutto era lento...
La famiglia raccolta al
fuoco del camino,
con un presepe da nulla
e un ramo di pino
colto da mio padre
nel boschetto vicino.
Odore di resina
e di mandarino...
Magica atmosfera,
attesa trepida e gioiosa:
tutti ad aspettare quella nascita
con emozione sincera...
Natale di oggi...
Nel frenetico tempo
dominato dalla pubblicita',
dal denaro,dall' egoismo,
dall' apparenza e dal menefreghismo,
cerco di ricordare
le sensazioni di tanto tempo fa.
Allora promettevo
d'esser più buona,adesso
spero che questa umanità
per sempre,ma per un giorno almeno,per
si astenga da tanta violenza e volgarità,
capisca che non morte e crudeltà
deve vincere,ma la vita,l' amore,la gioia,la bontà del Natale,
del " vero" Natale,
il " mio" Natale!
Anna.F




In risposta a: del
Appuntamento sull'Oder
AUTORE: Sabrina Morelli
email: [protetta]

26/11/2023 - 2:46

Appuntamento sull'Oder
di Francesco Borgese

Omaggio al padre della scrittrice
Maria Concetta Borgese

Di Carlo Edizioni



In questa lettura si può percepire il sapore dei grandi romanzi storici, dove le vicende personali si intrecciano con gli avvenimenti della storia. Il periodo storico è quello che ha seguito l’armistizio dell’Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, quando tutti i punti di riferimento si erano sgretolati e il futuro era un baratro.

Le deportazioni, i lager, i campi di lavoro, gli abusi dopo la resa dell’Italia. La prima parte del romanzo è prevalentemente autobiografica: luoghi, fatti, narrazioni sono reali e realmente accaduti. Di essi rammento alcuni racconti di mio padre. Nell’isolamento, nell’angoscia e nell’incertezza, in quel tempo in cui dominava la precarietà della vita legata alla condizione di prigioniero, nella tetra realtà dei campi di lavoro, dove ciascuno si dibatteva per sopravvivere e la speranza era ormai un lontano miraggio, per il protagonista Francesco Calabrese si affaccia un raggio di luce: Christine Bürger.

Nasce in lui un sentimento delicato e profondo che gli fa vincere la timidezza e lo spinge ad avvicinarsi alla ragazza, gli dà una motivazione per continuare a sperare… Nasce, poi, un amore tenero e appassionato, con incontri furtivi e agognati. Christine, i loro incontri, rappresentano non solo il sublimarsi del sentimento, il desiderio, l’amore, ma anche un’ancora di salvezza, la luce nel tunnel delle sofferenze che dà la forza per affrontare il domani, la speranza di un riscatto.

L’evolversi dei sentimenti e degli incontri tra i due innamorati si inframmezza con una dettagliata descrizione delle vicende belliche.

Le seconda parte del romanzo è tutta di fantasia, come pure la descrizione delle vicende della vita di Christine.

Non voglio apparire presuntuosa, ma l’evolversi dei fatti sia bellici che personali avvicinano la struttura del racconto a quella del grande romanzo storico “Guerra e pace”.

La descrizione è minuziosa e dettagliata, con una prosa che riesce a far immaginare quanto descritto e il lettore si ritrova proiettato a rivivere le situazioni e le esperienze.

È un racconto dinamico che appassiona e non è mai statico. È un romanzo a cui sono particolarmente legata perché è il primo dei dieci scritti da mio padre, che mi ha fatto rivivere con tristezza ed emozione tanti momenti e fatti della sua vita, molti dei quali sono raccontati nelle sue memorie, anch’esse inedite.




In risposta a: del
Al Basketball Club Lucca arriva Cirrone K.
AUTORE: OfficePress
email: [protetta]

16/9/2023 - 9:46

Dopo questa estate finalmente si consolida il passaggio del giovane atleta Vecchianese Kevin Cirrone per ka stagione 2023/2024 nella massima serie di categoria l' Under 17 Eccellenza Nazionale della BCL . Dopo due stagioni trascorse sempre in Eccellenza Nazionale nella Pallacanestro Don Bosco Livorno, ricche di successi e grandi esperienze ,ed un primo anno di pallacanestro giovanile capitanando l'Under 14 Elite nel Dream Basket Pisa , Cirrone K .vola a Lucca per vestire i colori biancorossi della BCL , importante realtà nel basket toscano che in questa stagione vivrà la promozione in Serie B Interregionale un successo per la città e porterà ben due squadre giovanili nella massima serie di categoria . L'augurio a Cirrone K. è che possa andare ha rafforzare un Rooster già solido ,dando un buon contributo alla squadra, in questa società che propone Pallacanestro giovanile e non solo con serietà e professionalità e punta a rimanere sempre di più sui parquet di livello Nazionale.




In risposta a: del
LE CAMPANE CHE NON SUONANO PIU'
AUTORE: GRUPPO VECCHIANO NOVA - A.A.
email: -

11/9/2023 - 17:31

ANDREA MANCIN
COMUNITARIO VECCHIANESE
E
CITTADINO ITALIANO

Al sindaco del comune di Vecchiano
Via G. B. Barsuglia, n° 182
56019 Vecchiano (PI)

Al segretario del comune di Vecchiano
Via G. B. Barsuglia, n° 182
56019 Vecchiano (PI)

ALLA MAGGIORANZA IN CONSIGLIO COMUNALE
VECCHIANO – SEDE

AI CAPI E AI CONSIGLIERI DELL’OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE
VECCHIANO – SEDE

comune.vecchiano@postacert.toscana.it

ALL’ARCIVESCOVADO DI PISA
SEDE
arcidiocesipisa@pec.it

OGGETTO: LE CAMPANE DELLA TORRE CIVICA DI VECCHIANO CHE LE ORE NOTTURNE PIU’ NON SUONANO.

Scrivo la presente innanzitutto come nativo ed abitante vecchianese e poi anche come primo dei non eletti della lista VECCHIANO CIVICA.
La cittadinanza bolle e si lamenta sul fatto che da tempo le campane della torre civica di Vecchiano più non suonano le ore notturne.
Chiedo che ruolo abbia l’amministrazione vecchianese in tale situazione e che posizione abbia preso.
Così come chiedo anche alle opposizioni in consiglio comunale, capitanate da Roberto Sbragia e Vincenzo Carnì, cosa sappiano della situazione e cosa eventualmente abbiano fatto a riguardo.
Chiedo infine quale sia il movente che abbia causato la sospensione del suono delle campane che da oltre settecento anni, dalla Torre Civica vecchianese, scandiscono il tempo a Vecchiano e annunciano anche le funzioni religiose.
Proprio per quest’ultimo motivo chiedo anche all’arcivescovado di Pisa cosa sappia ed eventualmente che posizione ha preso.
Si chiede risposta perché la gente che mi ha dato fiducia vuol sapere per poi di conseguenza agire.

VECCHIANO – A.D. MMXXIII – XI DEL MESE DI SETTEMBRE

SANTI PROTO E GIACINTO


ANDREA MANCIN




In risposta a: del
.........
AUTORE: Cristina
email: -

3/9/2023 - 16:02

Buongiorno, abito in San Giuliano centro, ieri sera mi è entrato in casa un serpente piccolo probabilmente biacco che si è rintanato nel bagno. Ho chiamato il 112 che mi ha fornito il numero del pronto intervento zoofilo il cui operatore mi ha detto che non intervengono su San Giuliano perché il comune non ha effettuato una convenzione e che San Giuliano è scoperta per quello che riguarda questo servizio. Mi è stato detto di contattare il comune ma di sabato sera......ma la cosa sconvolgente è che alla mia domanda su come mai San Giuliano non era coperto dal servizio la risposta è stata: ognuno si merita il comune in cui vive!. Non ho parole per tutta la situazione che trovo allucinante. Come cittadino mi chiedo quali sono i servizi che offre il mio comune su cui si può contare in questi casi particolari ma non impossibili?
Cristina




In risposta a: del
Cause dell'erosione costiera pisana (e non solo).
AUTORE: Giorgio Gentilini
email: [protetta]

31/8/2023 - 13:32

La costa pisana da molti anni è soggetta in gran parte, all'erosione litoranea, come la costa apuana e molte altre coste italiane. Erosione dei litorali sabbiosi, che al trascorrere degli anni si fa sempre più minacciosa.

I costosi interventi tradizionali posizionati negli anni hanno dimostrato i loro limiti nel non poter sconfiggere questo cancro della costa. Quindi occorre mettere in attuazione quelli innovativi, che andando a comprenderne le cause che producono questo disastro ambientale le eliminano, in modo da cancellare gli effetti erosivi che producono sulla costa.

Sono l'autore del libro "Litoralis", sulle cause dell'erosione litoranea pisana, in seguito a studi e ricerche effettuate nei decenni scorsi. Nella successiva pubblicazione: Omnia Mundi, fin dal 2003, è presente il progetto di massima di un canale deviatore delle torbide dell'Arno.
Tale opera idraulica è la soluzione definitiva del problema erosivo della costa pisana.

Questo nuovo canale, da realizzare sul tracciato dell'Arnovecchio, nel territorio prossimo a Marina di Pisa, permetterebbe il ripascimento dei fondali litoranei, agendo come protezione attiva dall'erosione litoranea, presente da ben oltre un secolo sulla costa pisana.

Ovvero, l'unica soluzione efficace a contrastare in modo corretto il fenomeno erosivo del litorale pisano, che da quasi un secolo e mezzo, fa arretrare la linea costiera naturale e approfondisce i fondali litoranei della costa abitata.
Costa, che negli anni trascorsi è stata difesa da opere di protezione passiva, quali: pennelli di massi, scogliere frangiflutti: emerse e soffolte ed infine, spiagge di ghiaia, che non possono contrastare in modo efficace l'erosione del litorale.

Ho integrato l'ultima pubblicazione su Internet dello scorso mese, inserendo due immagini, del geologo dr. Fabio Saggini, nel riassunto dei miei studi sulle cause dell'erosione costiera pisana, che evidenziano ancora di più la necessità della realizzazione del canale deviatore delle torbide dell'Arno che presento nei miei studi.

Per maggiori dettagli, indico di seguito il link della pubblicazione in Internet, in cui ho evidenziato questa necessità, dove ho analizzato brevemente, anche il fenomeno erosivo presente sul litorale versiliese e quello apuano.
Il link è il medesimo indicato lo scorso mese, in quanto ho sostituito il file precedente con quello aggiornato:https://app.box.com/s/rn62bf5i4rbgmgqhlhsgtw2o2by47g1f




In risposta a: del
Diario
AUTORE: Emily
email: -

29/8/2023 - 22:44

Di sera, di lunedì, d'agosto

Il suono? Arte, movimento, gioia.
Le mani? Anch'esse a loro modo gioiscono, ma su di un piano totalmente diverso, un piano completamente più profondo rispetto al nostro.
Chi con le mani ha indugiato sino infondo, ha in sé qualcosa di grande.
Ha vissuto l'autenticità del dolore, la cupezza stessa.
Ha saputo inchinarsi davanti al destino con meraviglia e senso di vittoria.
L' Inchinarsi davanti al destino, il non voler essere consolati;questo c'è chi non l'ha conosciuto.
Non c'è nient'altro più di quello che c'è, bisogna rimanere aperti e non chiudersi in se stessi nei momenti bui.Mi sono spesso fissata in passato su momenti di totale chiusura in me stessa per lungo tempo, senza tenere conto della ricchezza che la mia vita conteneva, che una giornata includeva centinaia di sorprese. Signorina x ogni giorno può essere un giorno migliore!.
Beati coloro che leggono, sentono e fanno. Suscitano in me l'impressione che con esse, vadano verso sfere più alte, dove ha luogo l'evoluzione. Che essi giungano cioè alla bellezza, alla gioia di vivere.
Una ballata la vita di parole pensieri,figure che accadono in me.




In risposta a: del
L'argine del Serchio infestato da erbacce
AUTORE: Giovanni Bertocchii
email: [protetta]

5/6/2023 - 19:17

L'argine del fiume che costeggia l'ansa che il Serchio compie intorno ad Avane è infestato da erbacce di ogni tipo. Un tempo percorso privilegiato da runner e pedoni con animali domestici al seguito, attualmente è ridotto a viottolo quasi impraticabile, ricco di forasacchi pericolosi per cani e altre bestiole e altre piante alte fino a un metro e mezzo. Difficilmente si incontra qualcuno e i pochi impavidi che vi si avventurano sono obbligati all'uso dei calzoni lunghi anche se fa molto caldo. Perché questa incuria? I lavori che languono per il rafforzamento dell'ultimo tratto di argine verso Filettole non giustificano certo le misere condizioni del resto del percorso che giace in un degrado mai visto negli ultimi vent'anni. Perfino lo storico pastore di Avane, Angelo, uno dei pochissimi che si può ancora incontrare sul cammino, si è lamentato, parlando con me, delle pessime condizioni in cui versa l'argine e della pericolosità dei forasacchi per i suoi animali. Vorrei una risposta, magari veloce e non a parole: domani mi piacerebbe svegliarmi col rumore dei trattori che ripuliscono l'argine, in modo da poter andare a spasso con il mio cane in tutta sicurezza e tranquillità.




In risposta a: del
rinascere domani.......................
AUTORE: fede
email: -

2/6/2023 - 4:20

Steso sopra a quel letto
Prigioniero del tuo corpo
Ma fra noi C'è quel respiro
Che ci lega
E quel suono senza voce
Che mi tuona nella testa
Puoi ascoltarmi,parlerò
al posto tuo
C'è una luce accanto a te
Che mi risponde

Ho provato a risvegliarti
Poi soffrire e riprovare
C'è un mistero dentro te
Tu non mollare
O percepire nell'attesa
Se la tua mano si muovesse
E per ore
quel tuo libro leggerò
Nel sperare a metà frase
Che mi parli

E dimmi ,se sei con Dio
O non c'è
Poi penso che forse adesso
Ti ho perso
Ma dimmi se guardi e odi
anche te
La voce ma ora pensa a
Guarire

Lo senti il profumo
Della vita qui attorno
La stanza il soffitto
E i colori che indosso
Tu dammi un messaggio
Per risvegliarmi un giorno
Col tuo sguardo

Rispondi oggi è tempo
Che torni
E dimmi se dove sei
Tu mi senti
Rispondi


E non provo mai fatica
Ma spesso resto senza fiato
Se un frangente fa pensare
Che hai parlato
E se con il mio parlarti
Mi dicon oggi stai meglio
Leggerò,parlerò fino a svegliarti
E se torni rinasceremo insieme

Rispondi e dammi un segno di te
Hai mosso quel dito
E poi tutto l'arto
Confermi non è immaginazione
semmai
Ci guardi seduti e in piedi
Guardarti
Poi osservi la porta
Una voce commossa
È tua madre che piange di gioia
E ti parla
Sei confuso e un po' vuoto
Nel ritornare al mondo
E rinascer fra sguardi

............
Ma è già tempo che t'alzi

..........
E per poi raccontarci
Della luce e dei volti
Che vedesti nel tuo viaggio
E ciò che udisti nel tuo coraggio
A tornare indietro
Al mondo che tu lasciasti
Oltre quel tunnel
Di pace e benessere infinito
Dal quale tu ci udivi parlavi
A noi sordi dentro la vita di creta
Per darci un messaggio
Che la carità dello Amore
Non muore mai
Vale più di ogni oro .soldo.o vantaggio
Perché non crea inganno
Sconfigge le guerre .l'odio e la indifferenza
E non ha mai paura
Come noi orfani volontari di Dio
Non ha mai paura di donare
Senza contraccambio
Ne di rinascere ricominciare
Un altro viaggio
Infinito
In un altro tempo
In un altro luogo
Non conosciuto
Dove lo spazio è tra il reale e
L'irreale
Tra la materia e l'immateriale
Dove non esiste la morte
Ma la vita




In risposta a: del
Mail al Comune e Vigili Nodica
AUTORE: Alessandro
email: [protetta]

14/5/2023 - 10:56

Buongiorno,sono a chiedereVi maggior controlli (e magari degli attuatori di velocità) nella zona via d'Ombra/Largo Tazio Nuvolari in quanto,anche ieri pomeriggio un'auto ha transitato a forte velocità,che in questa strada e' la NORMALITA' investendo,per fortuna solo un gatto...e se era un bambino...una persona??? ..non aspettiamo una vittima... sarebbe opportuno agire prima.




In risposta a: del
Gita a Tuscania
AUTORE: Riccardo Simone
email: [protetta]

19/4/2023 - 8:11

Spesso diciamo che non ci sono occasioni di incontro, che non possiamo avere relazioni con alcunchè, che non vi è vita di comunità, no tutto questo è stato smentito con la Gita a Tuscania, gita organizzata dalla Proloco di San Giuliano con il supporto dell'agenzia Le farfalle di Frida.
L'iniziativa partita alla chetichella, ha visto nel proseguo l'adesione di numero crescente di persone fino ad esaurire tutti i posti del pullman. E' sta una gita paesana, dove scambiarsi opinioni, esperienze e respirare emozioni da vecchi amici e vicini di quartiere. Non è mancato il riconoscimento da parte di tutti i partecipanti al valore culturale storico e paesaggistico alla cittadina medievale di Tuscania. Ci attendono altre gite!




In risposta a: del
Concorso "Il giardino più bello"
AUTORE: Riccardo Simone
email: [protetta]

1/4/2023 - 11:42

Dopo aver trascorso un periodo cupo e di solitudine, il rinverdire delle aiuole e il burulichio di colori tornano a infonderci gioia e speranza.
La Proloco di San Giuliano Terme per festeggiare questa stagione indice il concorso "Il giardino più bello". L'iniziativa intende sostenere le buone pratiche ambientali aventi anche lo scopo di salvaguardare il nostro patrimonio natural-paesaggistico.

Iscrizioni entro il 25 aprile, premiazione il 15 maggio.

Per informazioni e regolamento vedere pagina facebook Proloco San Giuliano Terme o telefonare a 3291563300/ 3429464412




In risposta a: del
Una gita nel bosco
AUTORE: Roberta
email: -

21/3/2023 - 15:52

Oggi con i miei bambini gli orsetti dell'infanzia di Nodica abbiamo fatto una gita nel bosco di Migliarino per vedere "com'è fatto" testuali parole dei bimbi. L'entusiasmo prima della partenza si è trasformato in curiosità all'arrivo nel bosco, che dopo un po' di cammino ha riservato ai piccoli esploratori una grande sorpresa, la presenza di uno gnomo, anzi lo gnomo dal cappello rosso che ci ha raccontato chi sono e come vivono gli gnomi del bosco, prima di salutarci ci ha regalato dei pinoli da piantare e si è raccomandato di rispettare la natura e gli alberi. Alla fine di questo racconto io vorrei ringraziare la proprietà per averci dato la possibilità di vedere una realtà così importante per la nostra comunità e non solo poi Umberto che con la sua infinita voglia di far conoscere ci ha aiutato ad esplorare il bosco, a Paolo che ama visceralmente questo territorio e non ultimo Massimo per la sua interpretazione magistrale dello gnomo dal cappello rosso.




In risposta a: del
Cantante
AUTORE: Gruppo musicale
email: -

9/3/2023 - 19:26

Wild Horses e Amico di ieri , se ami e sai cantare queste manda una mail alla Voce per redattore 3




In risposta a: del
affitto
AUTORE: cada
email: -

3/3/2023 - 18:00

Cercasi casa affitto tra Vecchiano San Giuliano Pisa città max 750 euro mese referenziati da precedente proprietario se intetessati fare riferimento numero 1723




In risposta a: del
Anarcord
AUTORE: Gabry
email: -

6/2/2023 - 10:30

Sono tornato dal cinema ed ho trovato davanti al cancello i nipoti di Saxxo e Vanxexti che mi hanno detto che saremmo sotto il loro attacco. Parevano seri
-Non me ne ero accorto- ho risposto-
E loro- O, lo dice chi komanda!-
- Calmatevi,. Bevete qualcosa?- ho detto per cortesia
- Uno spritz grazie, con Aperol- hanno risposto
- Alla parola Spriz, se ce l'avevo, avrei messo mano alla pistola. Con Aperol e non Campari, avrei sparato un aria per intimidirli. Li ho invece salutati. - e chiuso il cancello
Bicicletta, si chiama così il vino bianco col Campari, e senza ghiaccio (in alcune zone, congiuntura, ma si ferma lì ) Il resto è robaccia post moderna dolciastra e ghiaccia.
Voi non andrete da nessuna parte e non attaccate nemmeno l'influenza-
Popo' di brodi!




In risposta a: del
Uff. Manutenzioni di San.G.Terme che non risponde
AUTORE: Giovanni Gennai
email: [protetta]

19/9/2022 - 12:28

Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad una mia gentile email tecnica.
In breve:
Più volte ho scritto all’ufficio Manutenzioni del Comune di San Giuliano Terme per un problema di fognature stradali davanti alla mia abitazione (traversa di Via Scarlatti) collegate tra di loro ma poi non sfocianti verso la dorsale centrale della strada principale con conseguente facile allagamento del tratto interessato.
Ho scritto una prima volta (i primi di settembre ’22) all’indirizzo email manutenzioni@comune.sangiulianoterme.pisa ma non ho avuto nessun riscontro.
Dopo due settimane di assoluto silenzio, oltre a riscrivere alla solita email, segnalo il problema anche alle persone componenti l’organico dell’ Ufficio Manutenzione utilizzando i rispettivi indirizzi postali ma ad oggi, non ho ricevuto una risposta: chiedere è lecito rispondere è cortesia, giusto?.
Sarei curioso, a questo punto, di sapere chi prende in esame le segnalazioni di questo tipo visto che si raccomanda di segnalare i problemi ma poi non se ne da seguito.
Forse bisogna scrivere direttamete al Sindaco?...ditemi Voi.

Grazie
Giovanni Gennai




Sono disponibili 0 articoli in archivio:
 [1]