none_o


Evento davvero memorabile a san Giuliano Terme il 25 luglio a partire dalle ore 18, all'interno del Fuori Festival di Montepisano Art Festival 2024, manifestazione che coinvolge i Comuni del Lungomonte pisano, da Buti a Vecchiano."L'idea è nata a partire dalla pubblicazione da parte di MdS Editore di uno straordinario volume su Puccini - spiega Sandro Petri, presidente dell'Associazione La Voce del Serchio - scritto  da un importante interprete delle sue opere, Delfo Menicucci, tenore famoso in tutto il mondo, studioso di tecnica vocale e tante altre cose. 

Che c'entra l'elenco del telefono che hai fatto, con .....
Le mutande al mondo non le metti ne tu e neppure Di .....
Da due anni a questa parte si legge che Putin, ovvio, .....
È la cultura garantista di questo paese. Basta vedere .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
di Matteo Renzi, senatore e presidente di IV
none_a
Da un'intervista a Maria Elena Boschi
none_a
Di Mario Lavia
none_a
di Roberto Sbragia - Consigliere provinciale di Pisa Forza Italia
none_a
Copmune di Vecchiano - comunicato delle opposizioni
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Di Fabiano Corsini
none_a
Una "Pastasciutta antifascista"
none_a
Pontasserchio, 18 luglio
none_a
Pisa, 19 luglio
none_a
di Alessio Niccolai-Musicista-compositore, autore
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
NODICA Via Dei Salcetti:Raccolta differenziata e sconti sulla TIA
Ottimi i risultati
della collaborazione Comune-Geofor

24/5/2012 - 17:51

 
 Raccolta differenziata e sconti sulla TIA: Vecchiano – Raggiungono un livello di eccellenza nazionale i dati della raccolta differenziata del Comune di Vecchiano.

Un risultato frutto di una politica di igiene ambientale nata alcuni anni fa e che ha visto il recente connubio di forze tra il sistema “porta a porta” e l’apertura della stazione ecologica in località Legnaio, avvenuta lo scorso 5 ottobre 2009.

 “L’impegno dell’Amministrazione Comunale e di Geofor è stato mirato, ma va sottolineato anche il merito della cittadinanza, che ben si è integrato, da tempo, nel sistema di gestione dei rifiuti.”, commenta il sindaco Giancarlo Lunardi.

 “La collaborazione della popolazione che ha accettato di buon grado la raccolta Pap, infatti” prosegue Lunardi “ci ha permesso di collocarci tra i primi comuni in termini di raccolta differenziata, per ben due anni consecutivi, il 2010 e il 2011, siamo stati i primi Comuni del pisano, come certifica l’agenzia regionale ARRR.

 Parlando di numeri, il Comune di Vecchiano si sta stabilizzando con un dato che si aggira intorno al 70% di raccolta differenziata. Un dato consolidato che permette di superare ampiamente gli obblighi derivanti dalla normativa nazionale”. “Siamo particolarmente soddisfatti di questi valori – ha commentato ancora
 
 
l’Assessore all’Ambiente Massimiliano Angori – “L’introduzione della stazione ecologica di via dei Salcetti, necessaria in un sistema che applica il porta a porta come metodo di raccolta, ha consentito un’impennata dei valori, frutto di una corretta gestione complessiva del rifiuto, ma non solo, ha permesso di costruire un sistema premiante che consente di pesare puntualmente i rifiuti conferiti dal cittadino e di attribuirgli al termine dell’anno uno sconto in bolletta; se sommiamo questo alla possibilità di attuare il biocompostaggio domestico, lo sconto sulla TIA diventa ancora più elevato”.

 “Per quanto riguarda ancora l’aspetto economico” precisa il Sindaco Lunardi “la raccolta differenziata ci consente anche di risparmiare risorse per lo smaltimento dei rifiuti che vengono ricollocate. Tale risparmio ci ha permesso di mantenere inalterata, rispetto al 2011, la TIA per l’anno 2012. Ciò mentre molti  comuni hanno ritoccato la tariffa sui rifiuti”. “E’ necessario operare una campagna diffusa e intensa affinché i cittadini si attribuiscano, come del resto è la realtà, questo ottimo risultato raggiunto”, aggiunge l’Assessore Angori.

      “Tutto ciò deve servire da stimolo per raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi della percentuale di raccolta differenziata: la riduzione della produzione dei rifiuti.

 Per questo occorre sensibilizzare la cittadinanza a partire dalle nuove generazioni, è necessario far comprendere a pieno quanto sia importante una bassa produzione dei rifiuti e quindi un uso consapevole delle risorse”.



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

25/5/2012 - 20:03

AUTORE:
Amante del bussolo

Bene la raccolta , ma sapete che il rifiuto è diminuito.
Qualcuno dice: grazie alla raccolta differenziata e l'attenzione al problema rifiuti.
Non credo che sia così, credo che sia l'effetto della crisi economica.
Non sono state fatte politiche di riduzione dei rifiuti.
Spero che questo avvenga in seguito.
La crisi sta facendo diminuire i rifiuti e si ritorna agli orti e all'allevamento di animali da cortile.
L'arte di arangiarsi sta tornando e noi Italiani siamo maestri.

25/5/2012 - 9:53

AUTORE:
Bruno Baglini

Il primo tentativo di fare concime con i nostri avanzi è stato tradito nelle aspettative da tanti cittadini inetti per non dire peggio.

I cassonetti di color marrone così tanto pratici per chi per ragioni di spazio e mancanza di orto/giardino non aveva il comodissimo compostore per fare concime in proprio con copiosi sfaci d'erba e pastasciutte avanzate.
Si pensi che di un carciofo o un cocomero per forza di cose mezzo di esso va buttato e differenziare questi avanzi è utile per le nostre tasche come per i nostri orti o campi.
Ma nei cassonetti marroni per l'umido ho visto a quei tempi buttarci lavandini e biciclette vecchie ed essendo più bassini tornava meglio a quei dissennati che hanno fatto grave danno a GEOFOR ed a tutti noi.

Differenziare i nostri rifiuti è un obbligo oltre morale anche economico.
Primo con la raccolta porta porta viene impiegato tanto più personale che con il camion raccoglitutto e quindi più lavoratori impiegati a GEOFOR.

La differenzita ci impedisce di prendere salate multe della legge Ronchi e ci impedisce di vedere un mondo disseminato di bruciatori e discariche ulteriori.
Si pensi solo al periodo come ora con abbondanti piogge, prima della differenziata per bruciare quintali d'erba dei nostri giardini, quanto petrolio serviva!? e quanto è utile la stessa roba per fare concime!? parecchio assai!

Per la stazione ecologica di Via dei Salcetti -la migliore della Valdiserchio se non in Italia tutta- come organizzazione ed anche del sito dove è posta, altri la richiedevano con un cassone indifferenziato nelle nostre piazze di paese (magari tappato da una siepe alta) ma comodissimo per alcuni senza testa pensante per andarci a depositare in maniera icontrollata ad ogni ora giorno per tutta la settimana; compreso i festivi senza ledere la loro libertà (dicevano: io lavoro! ma, il tempo per andare a comperare il pieno lo trovano, per i vuoti e gli scarti no!? e sappiamo bene tutti che la nostra libertà finisce dove cominciamo a dar noia ad altri, compresa la natura dei nostri amati luoghi di vita in comune.

25/5/2012 - 1:15

AUTORE:
Riccardo

Fare la raccolta differenziata porta a porta per quanto mi riguarda non è mai stato un problema, anzi, a mio avviso però è esagerato il più che raddoppio della tariffa sui rifiuti.
La geofor prende soldi per portare via la carta, sicuramente quando la consegna alle cartiere prende nuovamente soldi, la geofor prende soldi per l'organico che gli consegnamo,la geofor doveva essere in grado di produrre un cnncime adatto anche all'agricoltura è rimasto solo un progetto?, la geofor prende soldi per vetro, plastica e tutto il multimateriale che può essere nuovamente lavorato, quando consegna il tutto sicuramente prende soldi, per non parlare poi di tutto il materiale che viene portato a spese dei cittadini alla stazione ecologica non prende soldi due volte anche in questo caso, forse sono male infomato, me lo chiedo solo io, se pongo dei quesiti inutili fatemi sapere così smetto.

25/5/2012 - 0:57

AUTORE:
RICCARDO

Abbiamo raggiunto per il secondo anno il 70 per cento di raccolta differenziata, sinceramente mi aspettavo un incremento, contentiamoci, per quanto riguarda la stazione ecologica, speriamo che l'opeeatore addetto alla pesa abbia finalmente compreso come adoperare gli strumenti che ha in dotazione, perlomeno fino a pochi mesi orsono, la pesa non veniva/viene effettuata in maniera corretta e i cittadini non erano/sono messi in condizione dall'operatore stesso di usufruire degli sconti che il comune ha predisposto verso i cittadini, a meno che non sia la geofor a chiedere all'operatore di lavorare in questo modo,(visto anche che è solo e forse non riesce a seguire tutto) inviterei l'amministrazione comunale ad effettuare controlli in tal senso.
La tariffa non sarà aumentata, mi sembra il minimo, visto che da quando è stata instaurata è più che raddoppiata, l'opposizione a questa giunta comunale, mi pare, non si è mai preoccupata di questo aspetto.