none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
none_o
Carpe duem.

22/10/2018 - 22:47

Fiorin d’ornello
ditemi perché un bravo pescatore,
era tanto che non facevo indovinello,
del musicista non può esser ammiratore!

Cogli l’attimo,
prenditi tempo,
non sciuparlo invano.

Fior di saggina,
c’è una legge che da sempre dura:
il giorno comincia di mattina,
inutile cambiare la natura.

Fior di guanciale,
sicuri che esista questo fiore?
ma sicuro che non c’è nessun giornale
che fa parlar liberamente ogni lettore.

 
 

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




24/10/2018 - 12:05

AUTORE:
Ippogrifo

Fior di mortella,
procurati le tinche e qualche anguilla,
prendi l'olio la farina e la padella
ma evita le lische se sei brilla.

Fior di lampone,
se vai a pesca qualcosa ti resta nella rete,
ma stai attento a non fare indigestione
specialmente se non limiti la sete.

Fior di mirtillo,
se peschi al lago oppure al mare,
sai che ogni lisca punge a mo' di spillo
e la gola o il palato può oppilare.

Fior di girasole,
non pensiamo che a soddisfar la pancia
e a catturare queste povere bestiole,
che altrimenti però si pagano a bilancia!

23/10/2018 - 18:30

AUTORE:
Palmira

Fior di peperone,
se sono ben pulite è cucinate,
le tinche, forse più belle che buone,
ci regalano gustose scorpacciate.

Fior di cicoria,
saper pescare era un'arte necessaria
per sopravvivere, insegna la storia:
essere pratici e non campati in aria.

Fior di finocchio,
scaglie di rete e d'oro han la livrea
una bocca da baci e vivo è l'occhio,
e non si avvalgono neppur della marea.

Fior di carciofo,
tinca di maggio e luccio di settembre
dice la nonna, ma qualche volta provo
a catturarle e poi assaggiarle di novembre.

Vita da stagno
Tipica veste d'oro
Facile preda