none_o
Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
Più che sembrare cavilloso mi sembri "mistificante" .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
 0
Sono disponibili 18410 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [737] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: e no caro dispetto...! del 29/2/2024 - 7:25
chiedo venia
AUTORE: Dispetto
email: -

29/2/2024 - 17:16

Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, non volevo mistificare. Ho sbagliato. Comunque Fratoianni + Bonelli erano con Todde.
Rifondazione è di Acerbo...1 pari.
----------------  RISPONDI





In risposta a: CALENDA RENZI: ma anche no del 29/2/2024 - 10:35
Il primo a stare sereno fu...
AUTORE: Amico di Enzo Rametti
email: -

29/2/2024 - 14:46

....Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, Renzi fu sindaco con il 67% e Banafede-Fofo'DJ il 2,2%.
Poi a stare sereno ben prima del nipote di Gianni Letta fu Giuliano Amato detto il dott. Sottile candidato PdR dal duo Berlusconi/D'Alema, ma nisba.
Con Renzi si è avuto Mattarella e Mattarella bis e non Belloni ed altri candidati da Salvini.
Poi l'altro Matteo che voleva pieni poteri e Giuseppi Conte a casa ambedue entrambi ed "il ragazzo di Rignano" non può ancora esser votato PdR, non ancora cinquanta enne.

A far buio ci vuole tutto il giorno: Buon futuro ai Tulli italiani, apolidi e stranieri.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
CALENDA RENZI: ma anche no
AUTORE: giovanni tulli
email: -

29/2/2024 - 10:35

Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda e Renzi e + Europa esistono solo in alcuni giornali e in alcuno talk show.
Nella pratica sono consensi di parenti e pochi amici e qualche nostalgico del primo Renzi che aveva incuriosito anche me prima del "Enrico, stai sereno"
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ha stato Calenda del 28/2/2024 - 23:50
e no caro dispetto...!
AUTORE: Concreto
email: -

29/2/2024 - 7:25

Più che sembrare cavilloso mi sembri "mistificante" (che travisa i fatti).

La scheda elettorale delle elezioni regionali sarde (vedere: scheda elettorale della Sardegna su google) ci sono i simboli dei partecipanti alla lista Soru.
Ma la vera sorpresa e'che tra questi simboli elettorali ci trovi, oltre ad Azione, il simbolo di "Rifondazione"(falce e martello)!!!

Hai capito! Questi neo liberal democratici de noaltri alla "cacio e pepe".
Pur di arrivare al 10% avrebbero venduto l' anima al diavolo.

Ma a pensar male si fa peccato...

Il nostro Fratoianni con Rifondazione tra i neo liberal democratici, il rospo della possibile alleanza con Soru l' avrebbe pure apprezzata se fossero arrivati al 10%.
Mah!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ma e' stato Carletto... del 28/2/2024 - 17:42
Ha stato Calenda
AUTORE: Dispetto
email: -

28/2/2024 - 23:50

Non vorrei essere cavilloso, però il simbolo di Soru è molto semplice. C'è scritto solo " Progetto Sardegna Soru presidente ". Nessun riferimento a partiti o movimenti.
Per il resto Iv si è estromessa da se, probabilmente anche a ragione. Non vuole fare aggregazioni con i 5STELLE ma non può impedire al PD e altre forze di farlo.
Quindi o Iv vola alle due cifre nelle elezioni o rimane ai margini.
Capita. Un anno fa il fantomatico terzo polo parlava di essere il primo partito alle europee, già finito. L'operazione Moratti in Lombardia ? Una disfatta con perdite. Operazione Soru ? Peggio che mai, nemmeno entrato nel consiglio regionale. Possibile che i simpatizzanti di Iv, a oggi, non si facciano domande ?
Qualcuno dica a osservatore 1 che Carletto se ne andò dal PD dopo essere stato eletto a Strasburgo, difficile che portasse via i voti a Iv, neanche era nata...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ma e' stato Carletto... del 28/2/2024 - 17:42
Povero Carletto
AUTORE: Osservatore 1
email: -

28/2/2024 - 19:04

Ma come si fa a prendere in considerazione uno come luilì?
Beneficiati rancorosi, così li chiamava Andreotti Giulio.
Fa una scissione dal PD trovandosi prima d'accordo con il segretario PD Nicola Zingaretti che poi gli dette il benestare purchè portasse via i voti a Italia Viva.
Tommaso Cierno è rientrato nel PD, Bonetti e Rosato ora sono con Calenda e loro due se ne andarono da IV perchè Raffaella Paita fu preferita a loro nell'organizzazione di IV.
Altri sono andati via da Azione e dal PD per approdare a IV, quindi tarabaralla.

Mille volte ho detto che la parola opposizione è fuoviante, meglio dire minoranze e peggio angora nemico invece che avversario.
Basti vedere gli avversari storici della sinistra.
Esponenti DC e Margherita, poi son diventati segretari nazionali del PD; Letta, Franceschini, Renzi e il democristiano Romano Prodi due volte a capo di un Governo delle sinistre.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Altro.... del 28/2/2024 - 7:35
Ma e' stato Carletto...
AUTORE: Concreto
email: -

28/2/2024 - 17:42

...a non volere nella lista Soru il simbolo di Italia Viva.
L'obiettivo era superare il 10% per accreditare il nuovo campo largo del test sardo a livello nazionale?
Alla Giorgia nazionale , che non e' una sprovveduta, un bipolarismo di questo livello c'avrebbe messo la firma.
Sarebbe ragionevole pensare che l'obiettivo dei M5S, Carletto e degli amici di Helly...poter estromettere finalmente I.V. dalle alleanze politiche nazionali, regionali, locali partendo dal test sardo?
In ogni caso lo scopriremo solo vivendo. Al Fatto Q. ci provano sempre.
----------------  RISPONDI





In risposta a: L'Umbertino come lo chiami te... del 27/2/2024 - 23:23
Informati
AUTORE: Massimo
email: -

28/2/2024 - 7:41

Il 17 gennaio scorso Renzi, con una nota ANSA, ha scelto di appoggiare la lista Soru. Meno male, disse Todde.
----------------  RISPONDI





In risposta a: L'Umbertino come lo chiami te... del 27/2/2024 - 23:23
Altro....
AUTORE: Dispetto
email: -

28/2/2024 - 7:35

...nome altro giro. Iv non era presente con il simbolo ma suoi rappresentanti, almeno tre, erano in lista con Soru. Chiedere a Claudia
Medda e all' assessora Anita Pilli, già con l'ex presidente Solinas, passata in Iv da pochi mesi ma rimasta tranquillamente in giunta. Carletto perlomeno ci mette la faccia. Prende delle belle musate, ma ce la mette. Altri vagano sottotraccia...so' ragazzi...
----------------  RISPONDI





In risposta a: A parte... del 27/2/2024 - 23:05
L'Umbertino come lo chiami te...
AUTORE: Lettore
email: -

27/2/2024 - 23:23

...è renziano; quindi se IV nella lista degli elegendi non c'era, sarà andato a pescare?
Ma credo che i renziani abbiano votato per Todde e NON per i Calendaiani & ed i + europeiani di Pizzarotti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: T'aggroviglioli.... del 27/2/2024 - 22:05
A parte...
AUTORE: Dispetto
email: -

27/2/2024 - 23:05

...che la metà dei partecipanti, a casa, è già da un po' che ci rimane.
Mi rimane il dubbio su cosa " un c' incoglio " ? I raffronti dei risultati elettorali sono a disposizione di chiunque, basta cercarli. Capisco che servono anche le capacità per farlo, e da come scrivi ti resterà difficile, però un aiutino qualcuno te lo darà.
Se invece ti riferisci al " duo di piadena "( con rispetto parlando al vero duo ) Mario e l'avvocato, loro si che " un c'incogliano ". Sono talmente annebbiati che vedono poco oltre quello che gli fanno vedere.
Aspetto con ansia una prossima disamina sul voto in Sardegna del mio idolo, Umbertino il Mosso nonché professore emerito. Spero abbia affilato bene le unghie, gli specchi sono lisci...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Forse... del 27/2/2024 - 21:14
T'aggroviglioli....
AUTORE: Ora-Colo
email: -

27/2/2024 - 22:05

...come un biacco n'una damigiana vota e non c'incogli!
Con il senno di poi èn piene le fosse.
Ergo: 'ns'è mè visto un gioatore di varche cosa pronunciarsi per la sua futura perdita.
...e metà partecipanti son rimasti a casa🥵
----------------  RISPONDI





In risposta a: Il voto sardo e i partiti del 27/2/2024 - 19:45
Forse...
AUTORE: Dispetto
email: -

27/2/2024 - 21:14

...se eviti di mischiare pere e mele fai meglio. Se metti a confronto le elezioni regionali del 2019 i risultati sono più o meno in linea con gli attuali. Salvo che per la Lega. Detto questo, la domanda sorge spontanea: se queste di dx e sx sono le forze della conservazione, quelle del rinnovamento chi sono ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
cose un po' più frivole...
AUTORE: Dispetto
email: -

27/2/2024 - 19:53

Volevo fare un caro saluto a Mario e all' avvocato Viola. Complimenti, come sempre ultimamente, ci avete preso.

Mario : "Le previsioni non sono buone, per Todde, anche e soprattutto a causa della candidatura di Renato Soru, un uomo che ancora ha un sua popolarità: rischiano entrambi di sfracellarsi. Bisognerà vedere quanto e come influirà il voto disgiunto e soprattutto come condurranno la corsa i tre candidati principali negli ultimi e decisivi giorni. Ovviamente se Todde vincesse Elly si blinderebbe. Ma allo stato dei fatti la situazione è chiara: la destra ha trovato l’unità e un candidato forte mentre i suoi oppositori hanno dato vita alle solite divisioni e con due candidati che si faranno del male a vicenda.
Per questo, Giorgia sorride ed Elly è in pena.

avv. Viola : A queste elezioni la candidata grillina, che si nasconde dal suo reale ruolo all’interno del Movimento 5Stelle, farà naufragare il Pd. E da lì inizierà la resa dei conti necessaria e utile a creare una nuova fase politica. Per prima cosa il reale ascolto dei territori, i partiti dovranno prenderne atto.
Cambierà tutto, perché la Coalizione Sarda di Renato Soru, metterà nuova linfa e passione ai tanti che prima non andavano a votare perché non si riconoscevano nelle contraddizioni delle finte coalizioni nazionali.
Come può un elettore di sinistra votare una grillina e quello che rappresenta?
Per questo la scelta in Sardegna sarà semplice. Da una parte la destra che ha governato pessimamente e dall’altra la vera alternativa credibile, ossia Renato Soru.

Vi salutano Giuseppe & Elly, buona serata.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Il voto sardo e i partiti
AUTORE: Roberto Andoni
email: -

27/2/2024 - 19:45

Sempre sul voto sardo: i partiti della conservazione di dx e sx escono con le ossa rotte.
PD elezioni 2022 19,77% oggi 13,8%
M5S " " 21,94% " 7,8%
FdI " " 22,58% " 13,6%
Lega " " 6,95% " 3,7%
FI " " 9,35% " 6,3%

Una disfatta totale.
Però sono contenti...
----------------  RISPONDI





In risposta a: La storia siamo noi del 27/2/2024 - 15:41
Mi ero dimenticato (direbbe il Meghe)....
AUTORE: BdB
email: -

27/2/2024 - 16:54

...di far presente che la prima guerrra mediorientale che io ricordi; ed ero, anche per sentito dire, dalla parte dei palestinesi perchè la mia tessera del PCI era firmata da chi manifestando insieme a me a Livorno urlava gli slogan: ah-ah- Alfatà vincerà, via l'Italia dalla NATO- Jenki Go-Hom; mentre il missino Gagliano del Bertini tifava Israele ed io non sapevo neppure la collocazione dello Stato Israeliano.
Poi in seguito ho scoperto che il mondo arabo voleva cancellare subito da quelle terre assegnate agli ebrei provenienti dall'Ucraina, Russia, Italia e dal mondo e ci fu una reazione avversa perchè in poco tempo i sionisti si erano armati per non soccombere a milionate come con la precedente guerra mondiale con noi e la germania con leggi raziali, deportazioni e con scopo annientativo sol perchè di altra religione.

Hamas è partita all'attacco, di sorpresa e vigliaccamente sventrando donne, bambini, vecchi e giovani disarmati, li nei kibbuz all'ora di cena e del dopocena ballando come facciamo tutti nel mondo civile.

Poi sento alla mia TV che anche oggi, come ieri e se qualcuno non li ferma per sempre anche domani mercoledì "lorolì" continuano a lanciare missili forniti da stati canaglia sui civili israeliani...poi ci son gli Houthi e con loro s'è uta anche noi con l'abbordaggio alle merci ricavate con il lavoro.
Lavoro, si lavoro questo sconosciuto dai nati per far la guerra e per morire in guerra da loro "vorsuta".

Pace? la pace unilaterale non esiste per chi vuole il tuo annientamento.
Fortuna che noi siam nati qui.

I sinistri-sinistri alla San-Toro chiedono la resa dell'Ucraina cosi la guerra di Putin cesserebbe subito ma non chiedono ad Hamas la resa per salvare il popolo palestinese preso in ostaggio.
----------------  RISPONDI





In risposta a: La storia secondo i Barbuti? del 27/2/2024 - 10:00
La storia siamo noi
AUTORE: Bertelli
email: -

27/2/2024 - 15:41

Io credo che i ragazzi che stavano manifestando a Pisa, per il cessate il fuoco, sappiano benissimo che la storia, la guerra, tra Israele e mondo Arabo è fatta di mille ragioni. Per gli uni e per gli altri. Il loro legittimo diritto a manifestare, chiedevano un cessate il fuoco a Gaza, è stato invece fermato con la forza da chi non si pone mai dubbi, e non mi riferisco solo a chi era sul " campo ", in ossequio alla superiorità gerarchica e politica. Opponendo, a frittata ormai fatta, scuse puerili e assurde : volevano andare alla Sinagoga o in alternativa al cimitero Ebraico ( da tutt'altra parte rispetto a via S.Frediano dove c'è stata la carica ). Fermo il diritto di Israele di esistere e difendersi, lo stesso va garantito per lo stato di Palestina.
Stato che non riesce a nascere pur se nel 1948 ne erano stati definiti i confini assieme a quello di Israele.
In questo contesto, oggi, si inserisce la cosiddetta " pace di Abramo ", dal nome roboante ma dai contenuti piuttosto scarni. Infatti è un accordo tra Usa-Israele-Bahrain-Emirati Arabi Uniti, che pone al centro il riconoscimento della sovranità dello stato di Israele . Pone le basi per trattati bilaterali ed economici tra i due stati del Golfo e lo stato Ebraico ma non menziona la questione Palestinese. Se ne parla solo rispetto ai territori della Cisgiordania destinati, e vincolanti, al nascente stato di Palestina ma attualmente occupati dai coloni israeliani. Territori che l'Onu, con almeno 5 risoluzioni, intima a Israele di lasciare ai legittimi titolari.
Credo che l'Arabia Saudita, con tutto il rispetto, sia molto ma molto lontana dallo status di " gente libera ". E' una monarchia assoluta, non ha un parlamento, vige la Sharia, la legge islamica più dura, pena di morte ( oddio ce l'hanno anche gli Usa ), punizioni corporali, diritti negati per le donne e gli omosessuali, nessuna libertà religiosa tranne l'Islam e libertà di stampa o parola solo a favore del governo ( il Re ).
Mi sa, caro Barbuti, che gli studenti, prima o poi, dovranno pensare anche a dare voce a questi.
Tranne alle donne che guidano le macchine...
----------------  RISPONDI





In risposta a: La storia secondo i Barbuti? del 27/2/2024 - 10:00
manca qualcuno
AUTORE: giovanna gabrielli
email: -

27/2/2024 - 15:23

In questo commento forse signor BdB si è dimenticato i risultati pessimi del Pisa, la bellissima nuova Ferrari, la piena del Serchio e già che ci siamo il nuovo capolinea dei bus a Ripafratta. Insomma un bel calderone di cose che non hanno nulla a che fare con il commento commentato; tanto per distrarre dal tema? Ci riuscirà, coplimenti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Bandiere, mamme e babbi del 27/2/2024 - 7:03
La storia secondo i Barbuti?
AUTORE: BdB
email: -

27/2/2024 - 10:00

Gli ebrei sanno cosa significa per davvero GENOCIDIO. Un popolo che secondo il capo tedesco di quel tempo a milionate li metteva nei forni crematori e senza distinzione alcuna ammazzavano come i discendenti odierni di Hitler; Hamas che han fatto la strage di inermi il 7 ottobre del /23 dicendo loro: non ritornate nei Kibuz perchè questa è una delle prime 4 visite programmate e..se del caso Israele ci attaccherà portiamo via la vostra gente in ostaggio.

Quindi coerenza umana ora vuol dire: Palestina Libera da Hamas!

Era vicina come non mai la cosiddetta Pace di Abramo e sarebbe stata la fine dei ricchi capi di Hamas che hanno fregato noi torsoli sostenitori dell'ONU caritatevole che senza controlli delle nostre risorse di aiuti umanitari le hanno deviate, han costruito chilometri di gallerie sotto gli ospedali ed altri luoghii sensibili che mai dovrebbero essere attaccati dal cielo e da terra (???) riepiendole di armi d'attacco fornite dagli eredi di Comeini (ed anche li noi, non tutti) credinciani antiamericani plaudimmo alla cacciata dello Scià di Persia, Reza Palavi per poi veder ritornare le loro povere donne segregate al buio anche di giorno...e la preghiera riservata ai soli uomini.
L'Arabia Saudita a grandi passi si stava avvicinando, guidando altri popoli arabi al nostro status di gente libera dai preti e dalle guerre e quindi la nostra pace era la loro pace.

Vedere quei ragazzi batocchiati mi dispiace e mi dispiace anche vedere la forza pubblica inerme li davanti al nostro Parlamento Europeo a fronte di attacchi con trattori grandi come carri armati e li con il manganello contro una ruspa carica di letame e presse di paglia incendiate ci fanno un baffo e quindi con la legge del più forte dovrebbero scendere in campo con i blindati e da che parte starebbero i nosti giovanii studenti?
Dice; il lavoratori della terra guadagnano poco! lo so per esperienza diretta!
La ragione non sta mai da una parte sola diceva mio fratello più anziano di me e quando mi infervoravo nelle nostre lotte pisane nel /68 mi diceva: non tirare "la roba" che tira il tuo amico Massimo D'Alema contro le forze dell'ordine che presidiano la sede del MSI perchè te domattina presto c'hai dandà a lavorà nteso!?!

nb: anch'io ero un tifoso del popolo sovietico, poi venne il /63 ed a seguire altre invasioni con carri armati ed insediamenti di presidenti fantocci Wojciech Jaruzelski, ricordi?
ed ora perchè non succeda in Ucraina "mitocca" sostenere Lameloni e non San-Toro.
L'ucraina Golda Meir era socialista..per dire.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Bandiere, mamme e babbi
AUTORE: Luca Barbuti
email: -

27/2/2024 - 7:03

Bandiere, mamme e babbi. Dalla porta di Damasco a piazza dei Cavalieri e viceversa

Tutto è cominciato il 14 maggio del 1948 quando, riconosciuto da parte di alcune potenze internazionali, lo stato di Israele ha cominciato a “cancellare” i Palestinesi per appropriarsi di territori utili all’espansione del nuovo stato.
Tra i tanti soprusi, oppressioni, arresti, incursioni, uccisioni, bombardamenti, carneficine, stragi siamo arrivati all'8 gennaio 2023, giorno in cui - tra le tante - è stato anche vietato ai Palestinesi di esporre la propria bandiera. Ovvero se ti impongono di non esporre la bandiera del tuo Stato è come importi di non esistere collettivamente. Esattamente questo
Una componente del popolo Palestinese - Hamas - il 7 ottobre ha una nuova reazione all’apartheid israeliano e con una azione da condannare ( non solo per le ripercussioni sui civili israeliani ma anche per le conseguenze che essa inevitabilmente avrebbe portato sui palestinesi stessi) ha concesso al governo israeliano la possibilità di riprendere con tremenda intensità il progetto di sterminio dei Palestinesi. Che a sua volta ha riacceso la solidarietà internazionale verso la popolazione araba.
E cosi le bandiere di quel popolo sono apparse sventolanti in tutto il mondo. Pisa compresa.
Di bandiere israeliane non se ne vedono ma di quelle verde bianco rosso e nero si: a qualche finestra, su qualche bancone, nei presidi e, venerdì mattina, pure in mano a giovanissimi studenti che volevano portarla in giro per le strade pisane fino a piazza dei Cavalieri. Mentre le portavano dispiegate al vento urlavano la richiesta di pace, la denuncia del genocidio, la richiesta di cessare il fuoco. Subito
Il dopo le 10,40 è cronaca conosciuta.
La città non l’ha sopportato ed ecco che la sera stessa in quella piazza ha deciso di accompagnare i suoi studenti e le sue studentesse per finire ciò che la mattina i manganelli di chi cerca di reprimere la società viva e contestatrice del sistema avevano interrotto. E cosi mentre dal megafono sulla scalinata la richiesta di farla finita con il genocidio in Palestina da parte del governo israeliano faceva vibrare i vetri delle finestre anche delle strade che convergono in quella piazza, tutti e tutte sono stati abbracciati da quella richiesta: stop al genocidio!!! E persino chi era li solo per il “diritto a manifestare” cancellato dai manganelli non ha potuto fare a meno di capire. Di essere coinvolto.
Fin qui i fatti.
Particolare: tra tutte quelle bandiere della Palestina e di qualche organizzazione solidale ce ne era una - e una soltanto - delle istituzioni: quella del mio Comune. Orgoglio, infinito orgoglio.
Penso invece che merito degli studenti e delle studentesse non è stato solo quello di unire le due piazze convocate separatamente per la partenza dei cortei ma soprattutto per aver tenuto il tema “Pace in Palestina” al centro di tutto e di tutti. E non era scontato visto l’andazzo di queste ore successive. E non è da sottovalutare inoltre il fatto che la città ha cosi reagito perché, essendo gli studenti e le studentesse di giovanissima età, ha fatto scattare l’indignazione di ogni mamma e di ogni babbo che di fronte alle manganellate non hanno giustamente resistito alla materna e paterna protezioni “dei figli”.
Ora la speranza è che “passata la nottata” quella protezione materna e paterna si possa espandere fino in Palestina perché laggiù le studentesse e gli studenti, e i minori tutti, subiscono ben oltre le insopportabili manganellate, perché laggiù le studentesse e gli studenti, e i minori tutti, avrebbero bisogno della protezione materna e paterna di tutte le mamme e di tutti i babbi del mondo.
Chissà se oltre all’indiscutibile diritto a manifestare, il diritto alla vita delle studentesse e degli studenti come dei minori palestinesi riempirà di nuovo e ad oltranza piazza dei Cavalieri? Studenti e studentesse, ho la vaga sensazione che ( di nuovo ) tocca pensarci a voi !!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Questo è il risultato........ del 25/2/2024 - 12:26
Se non fosse drammatico
AUTORE: Simon Templar
email: -

25/2/2024 - 12:54

ci sarebbe da ridere.
Le ultime dichiarazioni del Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana Giorgia Meloni (quella che tra le altre "sono una...madre) in merito agli scontri di Pisa si è così espressa "erano pro Hamas".
Ora a parte che la Costituzione Italiana sulla quale il Presidente del Consiglio ha giurato ma che evidentemente non conosce, garantisca la libertà di manifestare anche sulla carbonara con la panna, ma che dichiarazione è?
In un Paese normale, dopo queste parole sarebbe dovuta andare da Mattarella che ha già dato la sua opinione sui fatti di Pisa, e dare le dimissioni ma come sappiamo ormai da tempo questo non succederà, mandare a casa questa gente spetta a noi nelle urne.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Notizie italiane del 25/2/2024 - 10:06
La verità ti fa male lo so......
AUTORE: simone7002
email: -

25/2/2024 - 12:38

Cantava la Caselli, è proprio il caso.
Purtroppo con le ultime uscite normative del governo Meloni certe verità non potranno essere più divulgate in quanto considerate reato penale a danno dei giornalisti punibile con la detenzione .
mi ricorda qualcosa.... Russia, Ungheria, Cina ma anche Cile, Salvador, tutti Paesi estremamente democratici.
Bel progresso che abbiamo fatto in Italia, proprio un bel progresso.
Grazie Destra italiana per riportare le lancette indietro di 100 anni, ora mi sento più giovane, anzi non ancora nato.
----------------  RISPONDI





In risposta a: se questo è un uomo del 23/2/2024 - 19:08
Questo è il risultato........
AUTORE: Sandokan
email: -

25/2/2024 - 12:26

....se si dà potere a forze di destra filofasciste.
L'ho sempre sostenuto, Forza Italia nata da Pidduista Berlusconi (ritrovate il progetto "propaganda 2" della P2 per capire dove eravamo e dove siamo oggi, la Lega candidamente volta all'estrema destra con Fratelli d'Italia caldeggiano idee sovraniste e autoritarie, vedere tutti i decreti fatti da questo governo per limitare la libertà di espressione, di indagine, persino di scegliere se abortire contravvenendo ad una legge dello Stato con tanto di referendum (non c'è ancora una legge ma linee guida in stile Ungheria).
Per non parlare delle depenalizzazioni, dell'abolizione dell'abuso d'Ufficio, dei numerosi condoni concessi agli evasori (fonte evidente di voti preziosi), le limitazioni sulle intercettazioni, e potrei continuare fino a sera passando all'ennesimo rinvio sulle concessioni balneari sulle quali paghiamo multe milionarie (noi che paghiamo le tasse ovviamente).
Tutti provvedimenti rivolti ai poteri forti e ai loro votanti.
Di contro abbiamo un aumento delle tasse, sempre per chi le paga,
aumento del costo energetico, sui carburanti (ma la Meloni non voleva togliere le accise? che fa?),la questione del mercato libero assolutamente fuori controllo normativo, aziende che chiudono o lasciano il Paese, anche qui potrei continuare fino alla noia ma siamo in campagna elettorale, serve un diversivo per nascondere i tanti fallimenti di questo governo sulla carta forte ma in realtà è solo un'occupazione del potere (la questione parentopoli la lascio ad altri) e di slogan che poi alla lunga portano a nulla quando non sono drammaticamente illegittimi o incostituzionali.
Avrebbero potuto aumentare le pene verso i ladri a partire dai topi di appartamento, magari aumentando i diritti di difesa sulla proprietà privata, legiferare per eliminare le occupazioni abusive ad esempio, tutti temi cari alla destra e invece...
Il diversivo è pronto, un questore discutibile per il suo passato viene mandato a Pisa e al momento opportuno si crea il caso sicuro della certa impunità.
Per giorni si parlerà di questo che reputo un fatto gravissimo di cui i responsabili, lo dico senza mezze parole, vanno licenziati per omesso giuramento alla Costituzione di cui hanno fatto giuramento solenne che sancisce il diritto di manifestare.
La scusa dell'autorizzazione è un pretesto, Firenze, Torino, Milano, Vicenza, Roma, Napoli Bologna, sono finite tutte con lo stesso risultato, il fatto di Pisa è eclatante perchè ha coinvolto ragazzi per lo più minorenni e perchè forse ci sono riprese di cittadini che testimoniano i fatti in modo avverso a quello dichiarato dalle autorità sul posto.
Delle tante dichiarazioni a livello nazionale di questa destra che non commento per non essere volgare mi interesserebbe sapere come si è espresso il sindaco Conti e la sua giunta comprese le giunte limitrofe a guida destrorsa vedi Lucca & C.; non sono riuscito a reperire informazioni in merito a parte quelle del deputato Ziello, tra l'altro estremamente fantasiose, coadiuvato dalla Ceccardi che non perde occasione per tacere.
Pisa ha comunque risposo bene a questo abuso nella speranza che si ricordino bene di questi giorni e dei risultati delle amministrazioni a guida FDI, Lega e FI nelle prossime elezioni.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Notizie italiane
AUTORE: Massimo
email: -

25/2/2024 - 10:06

In 10 giorni Marco Travaglio ha guadagnato più che in 6 mesi di lavoro : 50 mila glieli ha resi il babbo di Renzi e 20 mila, venerdì, Sala, il sindaco di Milano. Tutti e due lo avevano querelato per diffamazione. Ma allora la verità " paga "...
L'amministratore delegato di Stellantis ( Fiat- Peugeot ecc.) Nel 2023 ha percepito uno stipendio di 23,5 milioni di euro, un + 55% rispetto al 2022. Però da febbraio a marzo 2300 lavoratori di Mirafiori vanno in cassa integrazione. Strana la vita...
----------------  RISPONDI





In risposta a: se questo è un uomo del 23/2/2024 - 19:08
È sempre uguale
AUTORE: Bagnaiolo, attivista Pd
email: -

24/2/2024 - 10:17

Pare che nel 2001 a Genova, questo " uomo " era nella DIGOS e si occupasse di "(dis)ordine pubblico"...doveva finire il lavoro...
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 18410 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [737]