none_o

Da molte fonti internazionali l'Italia è situata ai primi posti per evasione fiscale nel mondo. Un fenomeno mai affrontato con decisione ed ora elemento fondamentale per la crisi di famiglie e imprese. Il nuovo governo non potrà ignorarlo e alcuni strumenti di contrasto efficaci sarebbero invece molto semplici.

Un interessante dibattito fra Bertelli e beppecalesse .....
Ratzinger con il quale trovo più affinità di pensiero .....
Caro Segretario Enrico Letta,
ricevo da semplice .....
Se la vuoi chiudere qui per me va bene, il dialogo .....


Diario di viaggio – Incontro con persone speciali

di Daniela Falconetti 


Matilde Baroni in, Carta Bianca 1, Casa della Donna di Pisa 2008 

Novembre 1918: ritorno a casa di Alfonso.

Intervista a Stefano Ceccanti (Pd)
none_a
dal pensiero prismatico di Dario Ballini
none_a
dal blog di Aldo Morè (a cura di BdB, red VdS)
none_a
Ceccanti (PD) in esclusiva
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Io, Medico
none_a
none_a
di Antonio Campo
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il desiderio di luce porta pace nel mio cuore.
Risplende la gioia della vita in ogni cosa che vive, che fa parte di me e
dell’universo che mi circonda. .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
 0
Sono disponibili 17834 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [714] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: Caro Enrico Letta del 1/10/2022 - 8:59
deluso
AUTORE: lETTORE
email: -

1/10/2022 - 14:54

Un interessante dibattito fra Bertelli e beppecalesse interrotto da questa tiritera della Cirinnà che si sogna di leggere la Voce del serchio.
Questa anda in Politica, ma chi decide queste cose?

ndr, il post su FORUM a firma Cirinnà è stato inviato da un forummista e pubblicato.
----------------  RISPONDI





In risposta a: teologismi del 1/10/2022 - 0:13
Questo è il concetto espresso come si deve….
AUTORE: Cittadino come pochi
email: -

1/10/2022 - 13:07

Ratzinger con il quale trovo più affinità di pensiero che con Francesco le spiega esattamente dove sta il problema:
La società moderna è «nel pieno della formulazione di un credo anticristiano», e se «uno si oppone, viene punito con la “scomunica”». Lo afferma Joseph Ratzinger nel nuovo libro, «Ein Leben» (esce domani, mentre la versione italiana e inglese arriveranno in autunno) con un’intervista intitolata «Le ultime domande a Benedetto XVI», firmato dal biografo Peter Seewald. Per il Papa emerito il «matrimonio omosessuale» e l’«aborto» sono il «potere spirituale dell’Anticristo». Per il Pontefice emerito il «matrimonio omosessuale» e l’«aborto» nel mondo, senza possibilità di dissenso per paura della disapprovazione da parte della società, sono il «potere spirituale dell’Anticristo. Cento anni fa tutti avrebbero considerato assurdo parlare di un matrimonio omosessuale. Oggi si è scomunicati dalla società se ci si oppone», dice. Lo stesso vale per «l’aborto e la creazione di esseri umani in laboratorio».

La società moderna è «nel pieno della formulazione di un credo anticristiano e se uno si oppone, viene punito dalla società con la “scomunica”. La paura di questo potere spirituale dell'Anticristo è quindi più che naturale, e abbiamo davvero bisogno dell'aiuto delle preghiere da parte della Chiesa universale per resistere», sostiene Ratzinger, che ha espresso questi pensieri nel 2018. Per quanto riguarda il suo pontificato, ha detto che a preoccuparlo non erano le trame, anche se «profondamente inquietanti», come Vatileaks: «La vera minaccia per la Chiesa e con essa al ministero petrino non proviene da tali cose, ma dalla dittatura mondiale di ideologie apparentemente umanistiche».

In ogni caso, le resistenze al suo pontificato, «i blocchi venivano più dall'esterno che dalla Curia. Non volevo semplicemente promuovere la purificazione nel piccolo mondo della Curia, ma della Chiesa nel suo insieme». Nel frattempo, gli avvenimenti hanno dimostrato «che la crisi della fede ha portato anche a una crisi dell'esistenza cristiana». Questo è ciò che il «Papa deve avere davanti ai suoi occhi. La vera minaccia per la Chiesa e quindi per il ministero petrino non risiede in queste cose bensì nella dittatura mondiale di ideologie apparentemente umanistiche, contraddicendo le quali si resta esclusi dal consenso sociale di fondo». I «lupi», casomai, emergono nel trionfo della ideologia relativista, che tende ad escludere chi ha una concezione diversa da quella dominante: «L'inganno religioso supremo è quello dell’Anticristo, uno pseudo-messianismo mediante il quale l'uomo si glorifica al posto di Dio e del suo Messia».
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Caro Enrico Letta
AUTORE: Minica Cirinnà
email: -

1/10/2022 - 8:59

Caro Segretario Enrico Letta,
ricevo da semplice iscritta la tua lettera e ne sono felice perché da non eletta ho finalmente la piena libertà di dire e fare. Non che prima non l'avessi: sai che sono sempre stata una ribelle, ma l'appartenere ad un gruppo parlamentare prevede una postura e un ordine che spesso mi hanno frenata dal dire e fare ciò che mi sentivo.
Faccio parte della direzione nazionale del PD, organo che tu hai convocato per il 6 ottobre. Si prospetta una direzione nella quale, alla luce della tua lettera, tutto è già pronto, impacchettato e approvato dalle correnti, vista la batteria di agenzie in tuo supporto che stanno uscendo in queste ore.
In tutta onestà, penso che questo sia un approccio del tutto sbagliato.
La prima direzione nazionale dopo una sconfitta del genere, mi viene da dire "epocale", dovrebbe essere libera di far esprimere tutte e tutti.
Una direzione d'ascolto e di umile analisi, con interventi di tutto il gruppo dirigente a cui va chiesto di ammettere, innanzitutto, le responsabilità collettive.
La tua proposta è una frettolosa ripartenza, che mette da parte l'analisi e l'ammissione degli errori. Da anni ci sottraiamo dall'agire il nostro conflitto interno, sedato ai vertici sempre e solo con un meticoloso uso del metodo Cencelli tra correnti e, invece, cresciuto costantemente tra la nostra gente, ignorata e relegata all'impossibilità di contare e farsi sentire.
Un conflitto sui grandi temi che toccano la vita quotidiana: lavoro, lotta alla precarietà e alle disuguaglianze, caro-vita, economia, ambiente e transizione ecologica, diritti e uguaglianza.
E' per questo che abbiamo perso: perché non siamo riconoscibili né come soggetti con un’identità chiara né riformista di sinistra, né liberista, né socialdemocratica. Non a caso il M5S ci ha superati in corsa e a sinistra, acconciandosi, furbescamente, sui temi del lavoro e della difesa degli ultimi.
Nella tua lettera proponi un congresso costituente in quattro fasi:
1) la chiamata: un film già visto nelle Agorà democratiche, un’iniziativa dalle ottime intenzioni che, però, non ha dato i risultati sperati;
2) i nodi: ancora? Ancora non li conosciamo? Sono tutti quei temi su cui siamo stati silenti, pavidi, titubanti, quelli su cui abbiamo preso direzioni che dovrebbero essere opposte alla nostra, quelli che hanno accresciuto quel senso di estraneità che il popolo sente guardando a noi e ci hanno relegato nelle ZTL delle grandi città. Noi non parliamo più ai lavoratori, ai giovani, alle donne, a chi non ce la fa, né alle piccole e medie imprese schiacciate dal fisco né alle famiglie devastate dall'inflazione e dal caro bollette. Non li conosciamo più.
3) il confronto: la scrematura delle candidature emerse? Da dove? Dalla conta tra le correnti con maggior rappresentanza interna? Quindi tra chi ha avuto maggior "accesso e accoglienza" nelle federazioni locali tutte balcanizzate.
4) le primarie: tu dici che saranno i cittadini a scegliere e poi aggiungi "a regole vigenti".
Ecco, ricordiamo le regole: gli iscritti ai circoli votano i candidati alla leadership nazionale e i primi due saranno selezionati per il ballottaggio. Questi due andranno alle primarie aperte a tutte le elettrici e gli elettori. Però va ricordato che le candidature alla segreteria nazionale devono essere sottoscritte dal 20% dei componenti dell'assemblea nazionale, oppure da iscritti al Pd (tra i 4 e i 5 mila) distribuiti su almeno 12 regioni con almeno 100 firme per regione.
Ti chiedo: chi può fare questo? Solo candidati ben strutturati in una o più correnti, perché solo loro hanno tessere e iscritti. Esattamente il meccanismo e la logica da cui è necessario uscire.
E allora?
Chiudo dicendoti che il 6 ottobre sarò in direzione, ma poiché dubito che sarà un confronto vero, salvo meravigliose sorprese, ti anticipo qui i miei pensieri e, ovviamente, ti annuncio il mio voto contrario.
Ci sono altre strade possibili per rinnovare e, forse, per rinascere. Ma ci vuole, prima di tutto, un'ammissione di responsabilità e un passo indietro di tutti i dirigenti apicali. E poi luoghi veri, con tante assemblee aperte, per discutere davvero senza pregiudizi e senza soluzioni già pronte e sottoposte, come accadrà il 6 ottobre, al "prendere o lasciare".
Questa è la strada, se vogliamo veramente ripartire e rinascere: una svolta chiara, decisa, non fraintendibile, ferma. Non altro.

Qui la lettera del Segretario:
https://www.partitodemocratico.it/.../lettera-di-enrico.../
----------------  RISPONDI





In risposta a: Amico Bertelli .......... del 1/10/2022 - 6:07
Perfetto
AUTORE: Bertelli
email: -

1/10/2022 - 7:45

Se la vuoi chiudere qui per me va bene, il dialogo tra sordi è difficile. Sarei solo curioso di sapere dove ho scritto quello lei ha elencato or ora. D'altra parte essere alla sua altezza è molto difficile per uno terra terra come me. La lascio alle sue certezze.
Solo una cosa : gli " amici " me li scelgo da solo. E lei non ci rientra proprio.
P.s. per gli eventuali lettori che si ritengono di sinistra, sappiate che quasi tutti i mali della società sono colpa nostra...secondo il nostro Torquemada.
----------------  RISPONDI





In risposta a: teologismi del 1/10/2022 - 0:13
Amico Bertelli ..........
AUTORE: beppecalesse
email: -

1/10/2022 - 6:07

............. sinceramente fa un pò pena dialogare con chi non vuole o non riesce a capire. ........... Il sostenere che il progresso stia inevitabilmente anche nell'accettare o subire lo spaccio della droga, lo sconcio di chi si palesa pubblicamente omosessuale, che ai bambini orfani venga propinato un surrogato dell'amore, quello vero e non quello esibito dalle coppie " omo ", ekke magari le guerre siano inevitabili ......... ebbene tutto questo non mi sembra progresso e civiltà. ....... Papa Francesco parla di amore vero e non di quello esibito ma a te questo è sfuggito. .
....... Essè per te l'insegnamento della parola di DIO ha meno valore dell'esempio sguaiato di certi esseri umani dediti allo spaccio o al vizio e al bullismo o alla delinguenza...... essè a te piacciono i cortei " arcobaleno " sono tuoi problemi e purtroppo anche della società. Considerando il tono del dialogo ritengo chiuso l'argomento. ......... beppecalesse
----------------  RISPONDI





In risposta a: Se almeno lo avesse scelto del 30/9/2022 - 20:08
teologismi
AUTORE: Bertelli
email: -

1/10/2022 - 0:13

Caro CCP( abbrevio ), guardi che una cosa non esclude l'altra, se parliamo di adozioni. Le possibiltà in termini generali sono le stesse, dipende poi dal caso specifico. Non risulta da nessuna parte una discriminazione pro o contro nuclei etero o omo.( per questi magari il percorso è un po' più difficile, non crede ? ). Così come lo stesso discorso vale anche per bambini non orfani ma con un genitore, maschio o femmina, che crea un unione gay.
Quello che mi inquieta, sia per il suo commento che per quello di Beppe, anche qui abbrevio, è questo continuo richiamo alla religione, teologismi appunto. Lo ripeto, secondo me la religione va lasciata fuori dal discorso, così come fare paragoni tra l' amore di una coppia etero e una omo ( sia maschile che femminile ), chi può dirlo che uno è superiore all' altro ? Secondo me nessuno, l'amore è amore, anche Francesco, lo ha detto e scritto nell' ottobre del 2020.
Tornando a Beppe, crede seriamente in quello che ha scritto a proposito di gay e lesbiche ? Cioè, che sono stati creati dalla politica della sinistra per avere un serbatoio di voti ? Spero sia un abbaglio, altrimenti è preoccupante, per lei intendo. Cosi come affermare che la sinistra tollera le violenze delinquenziali. Ma in che mondo vive ? Per restare a lei, i giovani perbene non vengono rovinati dagli spacciatori, vanno a rovinarsi da soli, glielo dico per esperienza personale, nessuno li obbliga, così come nessuno li spinge a bere fino a sfinirsi e poi, magari, a mettersi alla guida, spesso causando disastri. Il perchè lo facciano è riconducibile a tanti fattori, spesso incomprensibili ai più me per primo, anche familiari. Quindi come vede si ritorna, volendo, al discorso di prima, quello dell' amore all'interno delle famiglie che spesso, purtroppo, non è tale. Le cronache sono piene di episodi di violenze su minori, esercitati dentro a nuclei famigliari " classici ", tutti senza Dio ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Vivere del 30/9/2022 - 16:47
Se almeno lo avesse scelto
AUTORE: Cittadino come pochi
email: -

30/9/2022 - 20:08

Un bimbo piccolo che viene dato in adozione ha già avuto la sfortuna di non poter godere dei propri genitori, poi qualcuno decide per lui di dover far parte di un concetto moderno che qualcuno si è inventato di farlo crescere con due uomini o due donne o anche altro. Sebbene possano essere bravissime persone qualcuno si è inventato per lui qualcosa che è completamente fuori natura. Ci sono migliaia di coppie che chiedono un affido , fanno percorsi estenuanti al limite del legale tanti i soldi che devono pagare, poi si decide che alle regole cristiane (non c’è da vergognarsi) si antepone l’anticristo capitalista per cui tutto è fattibile, anzi è politically correct, guai ad andargli contro!!!
Gli ideali tanto bistrattati è dimenticati sarà bene che tornino di moda, altrimenti la barca va alla deriva.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Vivere del 30/9/2022 - 16:47
Amico Bertelli ..................
AUTORE: BeppeCalesse
email: -

30/9/2022 - 18:27

............ secondo te due uomini possono sostituire una donna nella crescita dei figli? E due donne possono fare il contrario? Ricorda che la donna ha delle particolarità tutte femminili che sono una ricchezza insostituibile nella crescita dei figli così com'è una ricchezza la figura paterna che nessuna donna potrà sostituire e che l'amore che dà una coppia etero non è equiparabile con l'esibizionismo di una coppia " omo ". .........Per chi è cristiano e crede in DIO la " Leggenda di Adamo ed Eva " un uomo e una donna. ........... Un uomo e una donna hanno generato i figli e procreato l'umanità e non due uomini o due donne. ......... Poi la politica di sinistra ha creato e sostenuto " i gay e le lesbiche " per farne un serbatoio di voti. Così come tollerano la violenza delle bande criminali di giovani delinquenti impuniti e di spacciatori che rovinano il futuro dei giovani ragazzi perbene. ........ Capire e tollerare può anche essere comprensibile entro certi limiti. ........... Ma oltre certi limiti bisogna intervenire per correggere una generazione deviata che vive nell'arroganza, nella prepotenza, nello squallore in cui sono finiti senza rendersene conto. .......... E' la società del benessere mal vissuto e malgestito. ............... BeppeCalesse
----------------  RISPONDI





In risposta a: Uno dei motivi…. del 29/9/2022 - 21:34
Vivere
AUTORE: Bertelli
email: -

30/9/2022 - 16:47

Io credo che i bambini debbano crescere con chi gli ama, con chi si adopera per farli crescere sereni per il loro futuro di adulti. Che siano babbo e mamma, 2 mamme, 2 babbi o i nonni per me va bene, l'importante è che crescano nel miglior modo.
Non vorrei offendere nessuno, però sarebbe meglio lasciare Dio fuori dalla questione, si rischia di scivolare in un terreno molto spinoso, e guardare alle persone di cui sopra.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
" fantasticherie"
AUTORE: eccomi
email: -

30/9/2022 - 7:50

LEGGI ANCHE FANTASTICHERIE COME QUELLE CHE UNO DI NOTTE VA A SPORCARE LE SPIAGGE E POI DI GIORNO SI IMBRANCA CON I VOLONTARI CHE LE PULISCONO PER FARSI BELLO E DICE "eccomi"

E' NOTORIO CHE GLI UCRAINI PRIMA SI LEGANO LE MANI DIETRO LA SCHIENA E POI SI SPARANO ALLA NUCA PER INCOLPARE GLI UOMINI DELLA FEDERAZIONE RUSSA ACCORSI CON I MAZZOLIN DI FIORI PER LIBERARLI.
........................................................................

Ho letto in queste ore delle cose fantastiche e in questo caso "fantastiche" deve essere letto come sinonimo di "assurde"...
La prima è che i gasdotti Nord Stream siano stati fatti saltare
dagli Stati Uniti.
Wow, ma perché non ci avevo pensato? Un idea veramente intelligente, gli Stati Uniti che tolgono il gas all'Europa, così per sfizio... Più o meno la teoria resa pubblica dalla portavoce del Ministero degli esteri russo, cioè Maria Zakharova e qui ripetono con lei... Sicuramente è perché gli americani sono proprio tendenzialmente cattivi, e vogliono far passare i russi per colpevoli.
Diciamo un po' come gli Ucraini che si buttano addosso le bombe da soli, sia contro i propri civili, e sia contro tutte le loro infrastrutture, fanno questo solo per accusare i russi, e qui noi che non capiamo... poveri noi.
Poi ho letto che i referendum per l'annessione delle zone occupate, sono assolutamente validi e non possiamo considerare validi solo i nostri. Ma come dubitare dei referendum russi? Del resto sono fatti casa per casa, una forma di disponibilità mai vista, con i militari in divisa con i fucili spianati a cui gli incerti chiedono come si deve votare, e loro molto gentilmente rispondono "DA" l'unica risposta che si può dare... Con le schede aperte?? E va beh... ma cos'è questa fissa di chiuderle e di votare dietro una tenda??
Ci vuole trasparenza...e infatti andavano infilate dentro le urne di vetro trasparente, tutto fila liscio come l'olio...
Stasera pare che ci fosse Santoro ospite da Formigli che parlava in questo modo, probabilmente con meno ironia della mia e quindi convinto che tutto ciò che dice sia vero, roba da chiedersi come sia possibile che ci siano italiani che dicono simili assurdità, ma che cosa li spinge?
----------------  RISPONDI





AUTORE: Maria Amadesi
email: -

29/9/2022 - 23:33

Sono passati quattro giorni dalle elezioni, ha vinto il centro destra, e lo so che è cosa già nota.
Ho letto, ho visto, ho sentito, come tutti, però non avevo nessuna voglia di infilarmi nel ginepraio di tanti commenti a caldo, distorti da emozioni contrastanti, molti anche cattivi, velenosi, purtroppo certi vizi non si perdono mai.
Ha vinto Giorgia Meloni, non mi rappresenta, come non mi rappresentano i suoi alleati, ma questa è la democrazia, in democrazia c’è l’alternanza. I voti sono inequivocabili, chi ha perso ne deve prendere atto
E mi piacerebbe fosse l’occasione per alcuni di farsi qualche domanda, si da la colpa agli altri, ma spesso la colpa sta negli errori di ciascuno, e magari provare ad essere più obiettivi, più consapevoli, capire che non esistono i partiti e loro dirigenze, ma esistono le persone, un peccato di arroganza mista a invidia e livori personali che le urne hanno punito .
Ci sono cose che davvero non comprendo, siamo in un momento complicato, difficile, non invidio ne il governo che esce ( ed è stato un errore mandarlo a casa anzitempo ) ne il governo che entrerà, tuttavia si continua a demonizzare l’altro, non c’è assolutamente reale presa di coscienza dei fatti, ma ci si preoccupa ( il pd e company) che Calenda Azione- Italia Viva, hanno preso poco meno dell’8%, gli si dà la colpa di aver fatto perdere il Pd, una formazione nata con la campagna elettorale già in corsa, ottimo risultato, però si ignora che Conte ha dimezzato il risultato delle precedenti politiche ma ha portato al 15% un movimento che era ad una sola cifra, ma si sa, si pensa ancora possa essere in futuro un buon alleato per i dem, quindi critiche ma con cautela.
Matteo Renzi nelle settimane precedenti le elezioni aveva detto che Letta il 26, se ne andava, in effetti è andata così, ha aperto ufficialmente il congresso che porterà ad un nuovo segretario, sarà la volta buona? Vedremo, a me sembra che abbiano ancora le idee un po’ confuse, faccio comunque gli auguri, forse in futuro si potrà anche dialogare, al momento i rapporti sono più tesi di quelli che leggenda vuole, con i cugini francesi.
Ha vinto Giorgia Meloni e con gli alleati hanno una solida maggioranza in parlamento, credo tuttavia che se pur giustificata l’euforia di questi giorni, non sarà poi così facile governare e non solo per il momento che l’Italia, l’Europa, il mondo stanno attraversando, ma perché i problemi li hanno in casa, e credo di non sbagliare se dico che Salvini è l’anello debole della coalizione, troppo volitivo, troppo veloce a manifestare malcontento, e oserei dire che io mi fiderei il giusto, ricordando L’impietosa fine del governo giallo verde.
Ma è la democrazia, va rispettata, la signora Meloni comprenderà che le regole fra il dire, con cui ha vinto, e il fare, c’è differenza perché cambiano e vanno rispettate, ancora di più in questo momento, un momento in cui qualunque porta apri non è foriera di buone notizie, ma problemi da affrontare.
Poi nei prossimi giorni avremo modo di confrontarci sull’operato, ma certe critiche stizzose che girano io non le condivido, la politica tutta deve imparare un linguaggio diverso, l’informazione deve essere diversa, più sui fatti che sui gossip come ha fatto finora, e forse nonostante tutto ( non ci credo molto) qualcosa di buono si può sperare, almeno un po’, il tempo di far decantare questa brutta, nervosa, e per fortuna che è stata corta, campagna elettorale.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Stupito del 28/9/2022 - 19:17
Uno dei motivi….
AUTORE: Cittadino come pochi
email: -

29/9/2022 - 21:34

Per cui non ho più votato a Sinistra è proprio questo, la famiglia è uomo e donna in particolare quando ci sono dei bambini che devono crescere in questo ambiente, come la natura e quindi Dio ha pensato. Poi ognuno chiaramente è libero di legarsi a chi vuole e chiamarsi pure famiglia, ma i bambini devono rimanerne FUORI. I diritti di ogni tipo creano società slegate dai valori Cristiani e dalle tradizioni secolari su cui si basano le società stesse, creano smarrimento e deresponsabilizzano i comportamenti delle persone, rendendo tutto lecito. Si arriva quindi al liberalismo tanto in voga nell’attuale centro sinistra ed in particolare nel PD.
----------------  RISPONDI





AUTORE: BeppeCalesse
email: -

29/9/2022 - 18:45

Il quotidiano americano NYT ha ricevuto, verificato e pubblicato il contenuto di migliaia di conversazioni telefoniche effettuate a marzo dai militari russi inviati a combattere al fronte in Ucraina.

"Siamo a Bucha. Putin è un idiota, la guerra è un errore".

"Siamo a Bucha. La nostra difesa si è arenata, stiamo perdendo questa guerra. Ci è stato dato l'ordine di uccidere tutti quelli che vediamo... Putin è un idiota. Vuole prendere Kiev, ma non c'è modo di farlo".

Parole dalle quali emergono chiaramente difficoltà e disperazione. "Mamma, questa guerra è la peggiore scelta fatta dal nostro governo. Quando finirà tutto questo, Putin? Dannazione", dice un militare alla madre. E lei risponde che in Russia i media dicono che "tutto va secondo i piani".
----------------  RISPONDI





In risposta a: L'errori della sinistra .............. del 28/9/2022 - 13:36
Stupito
AUTORE: Lettore
email: -

28/9/2022 - 19:17

Speriamo per il bene di tutti, compreso il tuo, che il nuovo governo abbia più sale in zucca e sappia distinguere il troppo dal giusto.
Cosa che famiglia innaturale lo sorpassa molto, perchè la famiglia giusta può essere anche quella in cui l'uomo (il padre naturale) ammazza moglie e figli!
Questa sì che è una famiglia!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: L'errori della sinistra .............. del 28/9/2022 - 13:36
bella spiegazione vai
AUTORE: Bertelli
email: -

28/9/2022 - 18:57

Dov'è che una cosa esclude l'altra ? In quale società occidentale ?
La Sinistra ha fatto errori, probabilmente ne farà ancora, l'unica cosa che non può e non deve fare è realizzare politiche di destra, a quelle ci pensano già loro. Altrimenti non è Sinistra, è altro.
Ognuno di noi a diritto a vivere la sua vita, nel rispetto delle leggi vigenti, non dei desiderata del tribuno di turno.
Le democrazie vivono su questo, sui diritti per tutti, dove purtroppo noi siamo indietro a quasi tutti gli altri paesi europei, perlomeno quelli nordici.
Critichiamo la Russia, la Cina, l' Iran, per i diritti violati e poi qualcuno se ne esce con la voglia di restringerli anche qui. Va bene che ha vinto la destra, ma la democrazia esiste ancora.
E siamo chiamati tutti a vigilare, sempre, non solo ora .
Buona sera.
----------------  RISPONDI





In risposta a: L'errori della sinistra .............. del 28/9/2022 - 13:36
Politically correct
AUTORE: Cittadino come pochi
email: -

28/9/2022 - 14:47

Sono due paroline con le quali il PD ha rotto i cogxxoni. E allora si vota Meloni, se poi anche lei viene abbindolata da queste paroline si voterà qualcun’altro.
Saluti
----------------  RISPONDI





AUTORE: BeppeCalesse
email: -

28/9/2022 - 13:36

............ sono stati pagati da Letta ma le colpe sono di chi s'è intestardito didà i bambini in adozione a due babbi o a due mamme. ......... E d'un pensa alla siurezza di potè girare per le strade senza rischià d'esse aggrediti da minibande di minicriminali che possono delinguere indisturbati tanto in galera per lorolì un c'è posto. .......... Il popolino vota chi gli da la speranza di un futuro tranquillo .......... senza gaypride colorati e sguaiati .......... senza che i bimbi crescano in una famiglia innaturale ...... esse i gay vogliono fare i gay lo facciano in casa sua non in pubblico nudi a sbaciucchiassi sulla spiaggia ...... e che la movida non sia malamovida dove i ragazzi nvece dindà a divertissi vanno a spaccia onniosa con i cortelli ntasca. .......... è ora dintendela maremma maiala. ............. BeppeCalesse
P.S. Unsòsemisonospiegato.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
PD: fuori dal mondo
AUTORE: Gianni
email: -

27/9/2022 - 14:00

“INDUBBIAMENTE, NON POSSIAMO NON ATTRIBUIRE, ALLA LUCE DEI RISULTATI, LA VITTORIA A GIORGIA MELONI”
Ma lo vuoi dire: ABBIAMO SBAGLIATO TUTTO!
Per questo li hanno bastonati
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Memoria
AUTORE: Elettore
email: -

26/9/2022 - 23:03

La storia si ripete
31-10-1922
Ottobre 2022
Speriamo non sia lo stesso governo.....altrimenti son dolori.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Il pd si è liqueso
AUTORE: Sauro Cristi
email: -

26/9/2022 - 11:30

Letta: o noi o loro!
Gli italiani hanno scelto loro

Letta: siamo il primo partito dell’opposizione, e la faremo in grande stile specialmente con il “compagno” Casini, il nostro pezzo da novanta; rivotato dai bolognesi.

Grazie compagni Bolognesi
----------------  RISPONDI





In risposta a: 🇮🇪"L'avvocato del popolo Conte".... del 20/9/2022 - 6:58
Toccato il fondo
AUTORE: Cittadino come pochi
email: -

23/9/2022 - 22:25

La gazzella fa il tifo per il leone, questo è lo stato dell’Italia. Cittadini storditi e politici incompetenti. Con il voto voglio sperare in una inversione di tendenza, la vedo dura.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Campagne elettorali del 22/9/2022 - 20:42
Caro "Meghe"...
AUTORE: BdB- iscritto allo stesso partito da 53 anni
email: -

22/9/2022 - 20:52

...ex compagno sarai te!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Si, ma.... del 20/9/2022 - 22:54
Campagne elettorali
AUTORE: Vecchianese
email: -

22/9/2022 - 20:42

Caro ex compagno di quelli che portavano l' unità, noi i cartelli non si mettano basta parlare con la gente. Voi anche se un mettete i cartelli vi conoscono. Siete quelli che ogni tanto lanciate politici che vanno dallo sverniciatore al rottamatore.Quello che se perdo il referendum mi ritiro e puntualmente è sempre lì. Prima guardatevi voialtri è meglio.
----------------  RISPONDI





In risposta a: No alla censura del 20/9/2022 - 20:36
Si, ma....
AUTORE: Elettore
email: -

20/9/2022 - 22:54

...i vostri manifesti elettorali ve li hanno staccati nottetempo?
E gli inviti alla popolazione ad una vostra iniziativa politica?
Che... ri/avete un traino politico dell'ennesimo magistrato; non vi è bastato Ingroia?
L'ho scoperto per caso oggi il vostro simbolo elettorale nel manifesto istituzionale e siamo già a metà settimana della vigilia elettorale.
Altri sono andati nel "piccolo campo largo" voluto da Enrico Letta; dalla Bonino a "Frate Janni" e Cucchi, compreso il "compagno" Di Maio e Cucchi ..per non farne di niente come si prospetta, ma almeno un di loro avrà diritto di cronaca.

Auguri e speriamo che De Magistris abbia più fortuna nella politica nazionale di Di Pietro ed Ingroia.
Nel nostro Comune con il traino Pardini, Lunardi, Angori ed Angori bis avete avuto e siete parte importante nella vita politica locale.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
No alla censura
AUTORE: rifondazione comunista vecchiano
email: -

20/9/2022 - 20:36

In tempi di campagna elettorale, tra proclami e programmi esiste, purtroppo, anche la censura per i piccoli partiti, con l’intento di oscurarli ulteriormente: niente più confronti nei programmi TV, niente più articoli di stampa niente più pubblicazioni sulle testate on line. Noi di Unione popolare, etichettati come estrema sinistra, non siamo appetibili per chi vuole fare odiens. I salotti politici, dove si parla di programmi, per noi sono irraggiungibili e di conseguenza facciamo tanta fatica a pubblicizzare il nostro programma che in realtà è, a nostro modo di vedere, una descrizione di come dovrebbe essere questa società. Il nostro sguardo è orientato verso i ceti sociali più deboli, verso gli operai, i precari e verso chi ha salari da fame. Siamo quelli contro qualsiasi guerra, contro chi le sponsorizza e ne alimenta il mercato; siamo contro chi usa le guerre per aumentare il proprio potere economico. Siamo a favore della sanità pubblica e universale e soprattutto accessibile in ugual modo a tutti. Così come l’acqua pubblica, dovrebbe essere dal 2011 ad oggi, ma nessun governo ha rispettato la volontà espressa con il voto referendario…si fa presto a dire democrazia… Non abbiamo un’agenda, come si usa dire oggi, ma abbiamo un programma, che è stato definito “ agenda Robin Hood”, è sicuramente un paragone che ci calza, l’utopia del personaggio leggendario, che toglieva ai ricchi per dare ad i poveri…non sarebbe necessario rubare ai ricchi ma basterebbe una distribuzione più equa delle disponibilità ed un carico fiscale proporzionale ai guadagni…e comunque ci piace il pensiero dell’associazione con Robin Hood, noi abbiamo l’imbarazzo della scelta tra le file degli altri partiti ad individuare le sceriffo e i suoi scagnozzi … Sosteniamo Robin Hood contro quella agenda degli sceriffi di tutto il mondo che rubano ai poveri per dare ad i ricchi. Robin Hood è molto amato e speriamo che riesca a farci avere un ruolo nel parlamento, per avere molte frecce da usare e per difendere la nostra voce laddove da troppi anni è stata assente. Votate Unione popolare.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 17834 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [714]