none_o


Ho risistemato la mia vespa PX 150 a miscela. Mi porto sempre dietro l'olio in una tanichetta; vivo come un atto d'eroismo miscelare artigianalmente benzina e olio. Vedessi come i benzinai mi aiutano nel "fabbricare" il carburante. Sono solidali, romantici, tornano anche loro più giovani. Il mezzo è del1982. Un ex meccanico che sapeva dove mettere le mani l'ha rimessa al pezzo e poi è stata tirata al lucido. Ritinta rosso fuoco....

Quando nel / 72 il PCI prese nelle due sezioni migliarinesi .....
Ovviamente è una mia personalissima opinione, contestabilissima, .....
Ecco degli indizi utili: https:/ / youtu. be/ LqezUyIUngw
Li .....
Una cosa non si può dire della nuova legge elettorale .....
Serravezza, 24 gennaio
none_a
San Giuliano
none_a
Domenica 21 Gennaio
none_a
“Agorà

RACCONTARE
none_a
Pisa, 18 gennaio
none_a
Vecchiano
none_a
CSI Pisa
none_a
CSI
none_a
Vecchiano
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
IL GIORNO 18 GENNAIO DALLE ORE 16. 30 ALLE ORE 18. 30 LE INSEGNANTI ACCOGLIERANNO TUTTI I GENITORI PER VISITARE LA SCUOLA IN OCCASIONE DELLE ISCRIZIONI .....
 0
Sono disponibili 14655 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [587] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: Clientelismo PD del 19/1/2018 - 14:45
Elezioni: elettori Cittadini e non clienti
AUTORE: Elettore del Centrosinistra
email: -

19/1/2018 - 16:37

Quando nel /72 il PCI prese nelle due sezioni migliarinesi n°8 e n°9 il 73% (alla Barca) e nella sezione n°10 (dalle suore) il 53%.
Ci fu una contestazione da parte di un cittadino comunista e Partigiano che disse al segretario della sezione PCI: Perchè bisogna aspettà dopo le elezioni per asfaltà quei cinque metri di rampa sull'argine a Malaventre li davanti 'asa mia?
Tutte le vorte che piove, mi viene mota e ghiaino 'ncasa.
...eh no eh, rispose l'allora giovane segretario del PCI 'nsenò sembra di fatti un piacè a te che sei 'omunista.

Altri tempi ed altre percentuali.
Il precedente Sindaco di Vecchiano fu accusato di clientelismo (come fa il sig. Maini adesso) di aver sistemato con nuovo asfalto i centri delle cinque frazioni vecchianesi e aver messo in sicurezza anche parecchi metri di marciapiedi con un "tesoretto" accumulato nei suoi cinque anni di capo della lista IPV.
Non fu un evento "drammatico" per nessuno e non lo fece sicuramente per avvantaggiare il nuovo Sindaco perchè nessuno poteva sapere dei quattro candidati chi fosse eletto; lo fece senza lasciare debito in sospeso e menomale, così ora è a vantaggio della comunità tutta!
Così come dopo l'egregio lavoro del Ministro degli Affari Interni Alfano Angelino riguardo la nostra sicurezza nella Nazione Italia nei confronti dell'ISIS distruttore di tutto un po e non a caso e per caso, in Italia poco o pochissimo.
Poi con Marco Minniti, a mio avviso ancora meglio, fermando flussi enormi non gestibili di migranti che mettevano in quei giorni di sua assunzione di responsabilità diretta al Ministero degli Interni, in serio pericolo la stabilità dell'intero Paese.
Poi che male c'è se il Ministro Madia è riuscita a dare un po di soldi agli statali senza ulteriori tasse?
Se, se...piove di quel che tuona il buon Maini si ritorna al già "sentito".
Vi diranno: io vi do un milione di posti di lavoro, vi taglio l'ICI, vi aumento gli stipendi, vi calo il canone TV, faccio durare per cinque anni la Legislatura, vi porto al pari dei migliori Paesi Europei, faccio crescere dell'8% agricoltura ed industria, vi calo le tasse, faccio scendere il debito pubblico...eh si.... Loro lo dissero e noi del centrosinistra si è fatto ed il meglio deve ancora venire.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Clientelismo PD
AUTORE: Riccardo Maini sempre residente a MdA
email: -

19/1/2018 - 14:45

Ovviamente è una mia personalissima opinione, contestabilissima, che il Partito Democratico fondi la sua forza elettorale sul clientelismo, quel sistema di rapporti, vergognoso, tra persone, basato sul favoritismo in nome di un reciproco interesse.
Esempio lampante è il nuovo contratto per gli statali che porterà nelle buste paga arretrati che vanno da €370 a €712 e che il Sole 24 Ore titola un suo articolo “Contratto Statali, il sì del Cdm, prima del voto”.
Non contesto il giusto riconoscimento economico, contesto, ovviamente, i tempi in cui viene realizzato.
Il ministro Minniti distribuisce a pioggia carabinieri e polizia di Stato su tutto territorio, 100 CC a Napoli, 10 a Pisa e con queste azioni cerca di realizzare l'immagine di un governo, che fino a ieri era incapace di qualsiasi azione, e che oggi, improvvisamente, tenta di accreditarsi come efficiente e capace.
Come si può ritenere credibile un Ministro dell'attuale Governo che a circa due mesi dalle elezioni viene a firmare “Un patto per Pisa sicura” quando da più di tre anni si chiede a gran voce di intervenire sulla sicurezza a Pisa?. Questa, per me, è una inaccettabile presa in giro dei cittadini pisani che il PD e i suoi rappresentanti, fanno finta di non vedere anzi se ne fanno un vanto, ma spero che paghino il 4 marzo.
Non credo nell'astrologia e nelle profezie, ma il QUATTRO di dicembre del 2016 Renzi fu sonoramente battuto, spero che il QUATTRO di Marzo 2018 possa accadere lo stesso, mi auguro che il 4 sia il numero fortunato per i non Renziani ed io lo sono.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Duello del 19/1/2018 - 12:05
Consiglio al giovane Leonardo il triello
AUTORE: BdB, migliarinese di stare
email: -

19/1/2018 - 13:07

Ecco degli indizi utili: https://youtu.be/LqezUyIUngw
Li dove l'Italia caciarona un quarto all'otto avanti cena da il peggio di se; non sempre ma quasi (come è successo a Bologna che poi arrivò Guazzaloca, a Livorno con l'arrivo di Nogarin e Roma dopo "il dottore" che andò a trovare il papa in America e poi è arrivata l'avvocato Raggi.)

Vado per sommi capi e non voglio togliere certezze al "giovane amico stradale".
A Bologna città rossa per antonomasia, governata da Dozza, Fanti, Zangheri, Imbeni, poi contavano sullo zoccolo duro del: tanto ci votano ugualmente (come a Livorno) e quindi eran convinti che anche mettendo un manico di granata (scopa) candidato Sindaco, passava comunque.
L'amico "giovane" che si diletta nei duelli o trielli ha la stessissima scuola politico/sociale dei partecipanti dell'eredità.
Quindi, la Carta Costituzionale è stata firmata nel /69 del secolo scorso, i Patti Lateranensi stabilirono che il sette a denari oltre essere buono per la primiera, poi valeva un punto e che le partite a scopa non finivano raggiungendo i 12 punti, no! se l'avversario faceva 13 o 15 punti, vinceva lui e via di questo passo.
Il tutto perchè?
E' facile a dirsi chi nasce Democristiano come Bersani e Prodi o Casini non può più cambiare e guai allearsi in un centrosinistra con Fassino (Fassino o)non Fassina chi e neppure divorziare?
Chi nasce Comunista come me: prima del /63 che ero Comunista "mondiale", poi con i fatti d'Ungheria e della Cecoslovacchia, continuai si a votare comunista, ma comunista come Enrico Berlinguer, non come i comunisti sovietici o come i rimasuglioli Cubani, Nord Coreani e l'Italiano Marco Rizzo.

Giusto andare a vedere cosa succederà in prospettiva in Lombardia nel prossimamente o nel Lazio con liste 'ntramescolate; ma sorridere perchè l'ex Presidente della Camera dei Deputati Pier Ferdinando Casini sia orientato a non far vincere i suoi di prima ed ora apprezzi di più il suo ex compagno di partito (DC) Gentiloni-Silveri trasferito nel nuovo partito di centrosinistra denominato Partito Democratico e...a Bologna spero sia finito il tempo delle raccomandazioni "dei sinistri archeologici" non andate ai seggi e "quei bischeri" per un buon 63% stettero a casa....perché il Presidente PD Vasco Errani si dimise accusato di falso per poi essere scagionato completamente e in seguito nominato Commissario governativo per le zone terremotate e.... per far dispetto alla moglie si racconta che...
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Duello
AUTORE: Leonardo Bertelli Migliarino
email: -

19/1/2018 - 12:05

Una cosa non si può dire della nuova legge elettorale , che sia noiosa . Si perchè nei collegi uninominali si vedranno dei bei duelli , come quello che si sta profilando a Bologna , città Rossa per definizione. Da una parte ci sarà P.F. Casini , si proprio lui , quello ex Dc , ex Pdl ecc. , candidato dal Pd e dall' altra , ancora non è deciso , uno tra Vasco Errani , ex presidente della regione , e P.L. Bersani per Liberi e Uguali . Sara curioso vedere come , nel segreto dell' urna , voteranno i bolognesi , anche alla luce del manifesto che nel 2012 , in occasione delle primarie Pd , si trovarono sui cartelloni pubblicitari .
Saluti...e che vinca il migliore ( o il meno peggio ) .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Grazie "compagno" Maini del 15/1/2018 - 15:14
proiezioni REALI
AUTORE: carlo Nocentini
email: -

19/1/2018 - 11:43

IL PD ORMAI ALLA FRUTTA LO DANNO AL 18%
NON IL 40% AGGIORNATI
----------------  RISPONDI





In risposta a: forse hai letto male... del 16/1/2018 - 12:46
tutti noi.....
AUTORE: democratico
email: -

18/1/2018 - 16:27

...siamo "il meno peggio" di qualcun altro.
Cerca invece le affinità che più si avvicinano alla tua visione di Europa, d'Italia, della Regione, gran del Comune, della tua Famiglia.
Anche i Politici candidati di ciascun partito sono i "meno peggio" dei competitori, ma il 04/03/2018 la Democrazia incarica ciascuno di noi a fare delle scelte, votando i "meno peggio", in competenze, credibilità, conoscenze, esperienza, empatia con il prossimo....:con molte probabilità di scegliere anche qualcuno all'altezza dei compiti che la Politica assegna loro.
----------------  RISPONDI





In risposta a: ...non c'è peggior.... del 16/1/2018 - 11:38
forse hai letto male...
AUTORE: lettore occasionale vecchianese
email: -

16/1/2018 - 12:46

Tranquillo che io sono informatissimo sia sull'offerta politica italiana e sia sulla nuova legge elettorale.

Sono tutt'altro che astenuto, ho sempre votato e non mi sono mai astenuto votando via via chi che ho ritenuto meno peggio.
E ribadisco i meno peggio perché ad oggi non mi sento ne rappresentato ne confortato da alcuna forza politica in campo anzi spesso mi sento preso in giro.
----------------  RISPONDI





In risposta a: era molto tempo del 16/1/2018 - 9:29
...non c'è peggior....
AUTORE: democratico
email: -

16/1/2018 - 11:38

...sordo di chi non vuol sentire,
e non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere.
Ti consiglio di Informarti per conoscere a chi darai il tuo voto.
Informati per conoscere com'è cambiata la legge elettorale.
Informati ascoltando/leggendo/vedendo tutti i competitor elettorali.
Se poi non sai prendere una decisione, astenendoti, vorrà dire che ti ritroverai tra coloro che aspettano il vincitore.
Molti di questi pseudo cittadini/ elettori, per sé e per i loro interessi sono molto decisionisti, mentre per decidere per la Democrazia, lo Stato e per la Collettività, le decisioni le lasciano agli altri; salvo poi criticare se la politica non asseconda il particolarismo personale.
A chi giovano questi cittadini astenuti? Al qualunquismo! Il Quale è sempre antidemocratico.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
era molto tempo
AUTORE: lettore occasionale vecchianese
email: -

16/1/2018 - 9:29

...era molto tempo che non visitavo questo forum e noto che continua ad essere saturo della propaganda politica locale.

Forse sarebbe domandarsi perché una grossa fetta della popolazione non sa chi votare...
...io personalmente sono fra quelli, andrò a votare perché è un mio diritto ma faccio veramente fatica a convincermi per chi...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Grazie "compagno" Maini del 15/1/2018 - 15:14
BdB
AUTORE: Riccardo Maini sempre abitante a MdA
email: -

15/1/2018 - 17:46

Vedi Bruno basta poco per svegliare i moribondi della politica.
Non ricordo e chiedo il tuo aiuto quel detto sulla cicala che per farla cantare bisognava grattare che cosa?
Dammi la risposta giusta e sarai la prima cicala a cantare.
----------------  RISPONDI





AUTORE: DUNBO dalla lunga memoria
email: -

15/1/2018 - 16:32

quando la memoria è corta, può succedere si dimenticare qualcosa, forse è bene ricordare che:

-quando c'era lui, caro lei.... gli interessi sul debito erano talmente alti che lo stato è andato vicino al fallimento....

la sua politica economica fallimentare, ha causato il crollo della produzione industriale del 25 per cento---

-la scarsa affidabilità del suo governo ha provocato la fuga dei capitali e l'azzeramento degli investimenti e la drammatica diminuzione del PIL di un quarto. in un solo anno....

- la diminuzione dell'occupazione di 750 000 unità---

una drammatica recessione mai vista prima

. l'aumento della povertà a livelli insostenibili...

la crisi delle relazioni internazionali del paese

un'ondata di pessimismo cosmica che ha minato la fiducia nel e del paese....

-la guerra tra i poteri dello stato ha minato la democrazia

- le numerose puttanate, hanno ridicolizzato il prestigio del paese

-le istituzioni sono state ridotte al rango di lacchè servili e complici ....

le relazioni di governo ridotte alla pratica delle pacche sulle spalle, restaurando un paternalismo adiacente ad un familismo prossimo all'atteggiamento clientelare e mafioso, del "fasso tutto mi"...


-la mercificazione di ogni rapporto, la compravendita di voti e parlamentari, la corruzione di ogni iniziativa, intenzione o provvedimento...


...l'introduzione del mercanteggiamento e della dazione e dello scambio in ogni pratica....


Se non si ricorda si rischia di rimettere al volante un ubriaco senza patente!!!!.... e alla prima curva di andare a sbattere!!!!...

FIRMATO,,,, DUMBOOOOO
----------------  RISPONDI





In risposta a: FAKE NEWS? del 15/1/2018 - 14:42
Grazie "compagno" Maini
AUTORE: BdB
email: -

15/1/2018 - 15:14

Come vedi stai dando una mano alla VdS.
Il Forum era fermo da giorni n°10 e anche con le bugie alle volte si sblocca.
Era bloccato da una schiacciante e semplice verità detta da un Cittadino del Parco ed a fronte di cose reali ed avvenute non ci sono mezze vie, o bianca o asfaltata! l'inverso è mota.
Poi, non so se è vero questo sondaggio, ma credo di si perché il sentore di Via Pratavecchie (non tutta) è quello.

Partito Democratico: preferenze elettorali 38/40%, la cinque stelle l'8/10%, FI 9/10%, Lega (senza Nord) 20% ed il resto è mancia per Grassi et Magri (parecchio)
............................................................................

Dal Giornale.it
Franco Grilli (nomen omen= grillino?
Il Wall Street Journal: "Il rottamatore Renzi affonda nei sondaggi"
Il Wall Street Journal boccia Matteo Renzi in vista del voto del prossimo 4 marzo e analizza lo scenario post-voto

Franco Grilli - Lun, 15/01/2018 - 12:20
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
FAKE NEWS?
AUTORE: Riccardo Maini sempre residente a MdA
email: -

15/1/2018 - 14:42

Il Wall Street Journal: "Il rottamatore Renzi affonda nei sondaggi"
Il Wall Street Journal boccia Matteo Renzi in vista del voto del prossimo 4 marzo e analizza lo scenario post-voto

In un lungo articolo in prima pagina il quotidiano americano di fatto analizza lo scenario per le elezioni e sottolinea come siano "tramontate le speranze di Renzi per un ritorno a Palazzo Chigi". Poi l'affondo: "Il rottamatore d'Italia affonda nei sondaggi". Il quotidiano statunitense di fatto ricorda tutte le mosse del segretario dem per recuperare consensi: "Nel tentativo di riconnettersi con gli elettori e di lustrare i suoi risultati come premier - scrive il quotidiano - Renzi ha attraversato l’Italia nei mesi recenti per incontrare imprenditori, dirigenti locali del partito e operai. Il suo consenso, tuttavia, ha continuato a erodersi".
----------------  RISPONDI





In risposta a: Sto con Nik del 5/1/2018 - 10:19
Tengo ulteriolmente a precisare che....
AUTORE: Cittadino del Parco
email: -

5/1/2018 - 12:15

...la sbarra a Case di Marina c'è già e se guardate bene è li fra i rovi abbandonata da anni.
A differenza di una chiave di un cancello o sbarra che può essere tranquillamente duplicata dal "fabbretto" a Nodica e l'originale essere riconsegnato a chi ne aveva diritto e...la via dei favori non è ne stretta ne corta, il varco elettronico invece è come il "bussolotto" sui margini delle strade con limiti di velocità, non impedisce "dindà" a 190kh anche nei centri abitati, però poi arriva "il salutino a casa anche se guidava la moglie, il figlio o viceversa, segna la targa!
Così come le due sbarre che "dovrebbero" proteggere da estranei parte del Nostro Parco dalla località Troncolo al PL 110+221 dismesso.
Li, dopo il primo mese di chiusura totale agli estranei, poi si è riscontrato negli anni: che metà sbarra è sempre chiusa e l'altra metà sempre-sempre aperta, quindi a che serve aver fatto quella spesa inutile?
Il varco elettronico che "lavora" senza ammalarsi o chiedere ferie improvvise per necessità.
Quindi lavora sempre giorno e notte e..sempre alla luce del sole e da la certezza di far arrivare "un caro salutino" (anche) a casa di Nik e del suo sostenitore D.S. o dei loro/nostri amici non rispettosi dei vecchi e/o nuovi varchi elettronici come quelli posti ultimamente in zona industriale migliarinese.

Il varco elettronico non ha cuore e non chiude un occhio.
Capito mi avete?
BdB
----------------  RISPONDI





In risposta a: Anno nuovo - proposta in esubero ( soprappiù) del 5/1/2018 - 0:16
Sto con Nik
AUTORE: D.S.
email: -

5/1/2018 - 10:19

Ma l'accesso alla via del Mare non è una legge che per modificarla serve il parlamento ma un semplice regolamento, che può essere modificato in ogni momento e per un motivo se ritenuto valido.
La sicurezza delle abitazioni di notte, la tranquillità notturna degli animali del parco, l'impossibilità di accesso alla Marina di vandali, scambisti e malintenzionati che fanno periodicamente i raid sulla sponda del Serchio potrebbe essere un motivo più che sufficiente.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Cittadino del Parco
email: -

5/1/2018 - 0:16

Non potendo rispondere su Flash perché il video ha coperto la linea RISPONDI, lo faccio su Forum.
La proposta di Nik al Comune di Vecchiano di mettere una sbarra all'inizio della Via del Mare non tiene di conto del Regolamento del Parco Regionale San Rossore-Migliarino-Massaciuccoli per l'accesso alla Marina di Vecchiano.
Transito consentito (e sosta) dalle ore 6,00 alle ore 24.00 invernali e dalle ore 6.00 alle ore 1.00 nei mesi estivi e che si trovano proprio all'inizio di Via del Mare nei due sensi di marcia incontrati prima della rotatoria che immette su detta via e del varco elettronico operante all'incrocio Via del Mare-Via del Balipedio.
----------------  RISPONDI





In risposta a: chiacchere del 2/1/2018 - 19:38
le teste dei dirigenti
AUTORE: I PARTITI
email: -

4/1/2018 - 20:27

Mio caro non occorre fare le percentuali. Si sa come sono andati i risultati elettorali.
Vacci piano e guarda in che stato siamo a Vecchiano.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Cyw del 4/1/2018 - 0:27
Caro Beppe de la....
AUTORE: Milliarinese
email: -

4/1/2018 - 7:52

T'han detto 'mpara! ma nisba! a lavà la testa a micci si sciupa rsapone e basta m'ha detto.
E' in ballo ir novo mondo 'ndove tutti s'ha la possibiltà di elevassi un gocciolino e va presa 'nsennò siemo da capo alla 'anzona.
Unno vedi che con questi mezzi moderni si pole pareggià anco con chi ci dice: io ciò du' lauree in astrofisica e ginecologia, ma un'e' bono a chiappa' un ranocchio col boccone e a ragiona di politie sociali.
Basta un briciolino di umiltà, rionosce le ragioni dell'avversario per poi prendere il mellio che ne vien fori, nzenò con la tua alterigia (per gnente) ti troverai sempre succube di varcheduno.
Vedi i seguaci del Grillo genovese.
Evisto? li sciambrotta ndove vole.
Si fa presto a di di no a dunniosa.
Deretta! studia, un'è mai troppo tardi diceva il maestro Manzi.
bona
----------------  RISPONDI





In risposta a: la scuola e i risultati elettorali del 3/1/2018 - 16:13
Cyw
AUTORE: Beppe de la Mide
email: -

4/1/2018 - 0:27

Da na persona normale un si impara nulla , mellio anda' senti i matti , tanto discorso a bischero più discorso a bischero meno ,armeno un si fa danno , e tientelo stretto lo scudo un tabbia a servi' prima o doppo...
----------------  RISPONDI





In risposta a: chiacchere del 2/1/2018 - 19:38
la scuola e i risultati elettorali
AUTORE: persona normale
email: -

3/1/2018 - 16:13

Mio caro Beppe.

A me sembra che tu debba tornare a scuola perché se ragioni come scrivi sarebbe opportuno che tu non andassi nemmeno a votare. Non si capisce niente e non solo per la forma dialettale di scrittura quanto per i contenuti. Se non sai esprimerti come farai nell'urna ad esprimere il voto?
Quanto alla DC e al partito comunista ricordati che comunque sia la prima era sempre al comando mentre il secondo era sempre al bando. Un partito solo al comando; la sua bandiera e bianco crociata; la democrazia cristiana resta imbattuta!
Probabilmente tale risultato ha fatto comodo ai comunisti che con i voti dei democristiani si sono fatti belli, grassi e sani dando la colpa ai padroni ritenendoli mandriani.
Impara!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: chiacchere del 2/1/2018 - 19:38
Chiacchiere o chiacchere?
AUTORE: Migliarinese con lo zio non vecchianese.
email: -

2/1/2018 - 20:38

Le chiacchere son tipiche vecchianesi e..."pultroppo" si dice ma non si scrive sui manifesti elettorali (Chiacchere) perché rischia di fare una figuretta; come del resto la stanno facendo chi senza aver mai fatto anche una piccolissima trafila gerarchico/politica: Consigliere comunale, Assessore, Sindaco.
Ecco, la 5 stelle si candida per il Governo della Nazione Italia e sentendo Beppe; il Di Maio dice di essere pronto ad allearsi con il Matteo (quello con la barba) e se i voti non bastassero? anche con Bersani (quello meleggiato da Crimi e dalla Lombardi l'altra volta).
Grasso Piero detto Pietro è stato cooptato, quindi non eletto da nessuno a segretario leu e a 70 anni, a mio avviso, farà ne più ne meno come i precedenti Magistrati Di Pietro ed Ingroia mai passati da una elezione di delegato sindacale o politico in piccole realtà per poi affrontare "il mondo" e semi/sparire.
Ecco: Renzo Mattei riapre le scuole di partito, le Frattocchie e la Sereni, per poi avere una selezione di giovani dirigenti politici per non mandare a far delle figure che stanno facendo alcuni/e del no ai termovalorizzatori in Romagna per poi ....va be' son "chiacchere" e le chiacchiere un fan farina diceva il mì zì Bronzini di Metato.

nb: chiacchiera /'kjak:jera/ (err. chiacchera) s. f. [der. di chiacchierare]. - 1. [spec. al plur., scambio di parole fatto per passatempo: volevo leggere, ma le chiacchiere dei compagni mi disturbavano] ≈ (settentr.) ciacola, ciancia, ciarla, cicalata.
...hai capito giovane inesperto (di politia).
----------------  RISPONDI





In risposta a: Bun anno nuovo del 1/1/2018 - 10:49
chiacchere
AUTORE: beppe della Mide
email: -

2/1/2018 - 19:38

la Dc ner 76 ebbe li stessi voti der 72 , ir Pci veniva dar 27% e arrivo a più der 34% . C'è un po' di differenza caro palle . Oi millenial chi enno ? I dirigenti der futuro ? sa anda bene...fateli studià , un abbiano a venì piccoli , storti e malfatti..
----------------  RISPONDI





In risposta a: Una vorta.... del 26/12/2017 - 15:08
Spes contra spem
AUTORE: Osservatore 1
email: -

1/1/2018 - 13:56

in risposta a Beppe.

Una vorta....
AUTORE: Beppe Seven-Girni
email: -
26/12/2017 - 15:08
....quando scriveva Osservatore 1 era bello, c'aveva discorsi boni, ora ripete sempre le stesse cose forse deve riempire il forum visto che un ci scrive più nessuno.
........................................


La speranza di chetare ti è 'ndata acquita.
Guarda i numeri di interventi su FORUM che son serviti a risolvere per il meglio ed esaustivamente l'annosa diatriba, ed il mezzo milione avvantaggiato di lettori nell'ultimo mese del /17 e
...del Forum non v'è certezza di quanti siano a leggere ma,
...il conto è presto fatto nessuno più si rivolge ai cartacei per le diatribe nostrane.
Ama e fa' ciò che vuoi....e...
...il meglio ha ancora da venire.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Buon Anno del 31/12/2017 - 18:38
Bun anno nuovo
AUTORE: Lettore attento
email: -

1/1/2018 - 10:49

La fiducia è una cosa seria, come diceva una vecchia pubblicità e chi da fiducia al nuovo mondo se si esprime così ricaverà poco.
........................................
Certo, i nati nel 2000 stanno crescendo in un epoca frenetica e confusionaria; sono nati nel pieno dello sviluppo dell’era digitale e di dominio della rete, che ha dato ai post-millennials l’impressione di poter aver tutto immediatamente: informazioni, oggetti, fama, soldi, in netto contrasto rispetto alla realtà che vede la realizzazione dei giovani sempre più eterea.
........................................
Poi ci sono nel corso del ragionamento postato da Carni (ed altri)? imprecisioni (o meno).
E' vero che in numeri totali di voti presi dal partito di Berlinguer non è stata più uguagliata. Un tempo si votava all'80/85% ma nel cosiddetto mondo libero salvo eccezioni ora è manna se si supera il 50% ma nessuno contesta che Macron, Trump non siano i regolari Presidenti dei loro stati e che la Ceccardi non sia Sindaco di Cascina.

Berlinguer portò il PCI al 34,04% ma la DC arrivò oltre il 38% e va da se che all'epoca tutti i "cespugli" intorno alle due grandi piante fecero fronda dell'una e dell'altra pianta madre.
Il seguito i DS di Veltroni riportarono al 34% il vecchio PCI di Massimo D'Alema sceso al 19% per poi dal 34% veltroniano ridiscendere al 25% del PD bersaniano, per poi risalire al massimo storico in un elezione di livello nazionale (elezioni Europee) con il PD di Renzi al 41,8% ma, con meno numero di voti assoluti del PCI berlingueriano.

Un breve escursus delle ultime battute politiche a sinistra.
Bersani non più "padrone" della ditta PD andava dicendo che in Sicilia avrebbe doppiato Micari con Fava.
Fava è stato triplicato da Micari ed in Sicilia la sinistra ha vinto una sola volta con il magro 25% perchè le destre erano divise e sempre il Bersani disse che voleva recuperare le milionate di astenuti di sinistra (?).
Ricordiamo all'ex padrone della ditta che da Veltrioni a lui ben tre milioni di elettori ha fatto ciao-ciao al suo PD abbarbicato ai privilegi anche dei "politichi" come lui ed il "nuovo" Grasso pieni zibilli di rendite accumulate dalla loro vita ai vertici dello stato e della politica e li....anche un comico smesso ha fatto cappotto di voti, che poi con la ripresa attiva della buona politica, restituirà come avvenne con l'Uomo Qualunque dopo la grande crisi del dopoguerra.

....ed i millennials? Matteo Renzi li ha promossi a nuovi dirigenti in divenire, perchè già da ora ha usato i due euro a testa che pagammo per le primarie (poi vinte da lui con il 70%) e con quei soldi sono state ri/aperte scuole di partito tipo Frattocchie e Emilio Sereni di Cascina per formare i nuovi dirigenti politici (per poi non incorrere in "baston fra i Raggi" come nella Città Eterna) che chiede aiuto "al nemico" per non soccombere fra i rifiuti e pantegane).

Una volta la sinistra finiva sempre con un "per un mondo migliore" e le rivoluzioni/evoluzioni son sempre nate dai Giovani e questo revival di Vecchi & Grassi non gli gioverà affatto.

poi, poi "vederemo" intanto:
Buon anno nuovo.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Buon Anno
AUTORE: Vincenzo Carnì
email: -

31/12/2017 - 18:38

TRA QUALCHE ORA IL TERZO MILLENNIO DIVENTERA' MAGGIORENNE.
Schede telefoniche, vhs, musicassette, floppy disk, Lira, Walkman. E non solo: Il 1 gennaio 2000 il mondo, passato attraverso il timore del Millennium Bug rivelatosi infondato, era molto diverso da quello in cui viviamo oggi, non solo per il ruolo predominante e ossessivo della tecnologia.
Twin Tower, gli Oasis. Oggetti, cose e persone che nel 2000 erano presenti nella nostra vita e oggi non ci sono più. Sostituiti da smartphone, Facebook, Spotify, Euro, Netflix, Amazon, Justin Bieber.
Sarà un anno di date importanti!! in questo marasma confusionario di equilibri complessi, a diventare elettori saranno quei ragazzi e quelle ragazze nati nel nuovo Anno Zero, nel 2000, le porte ufficiali di questo terzo millennio.
Questa nuova generazione di giovani all’apparenza sembra essere la più distante dalla politica intesa come macchinario istituzionale; non vi è la passione per un simbolo, per un ideale, non vi è la concezione della responsabilità sulle spalle di rappresentare il futuro di un paese, non vi è un indirizzo preciso verso cui intraprendere un percorso; c’è tanta confusione, disinteresse e soprattutto un velato e al contempo grave senso di rassegnazione che nulla possa alla fine cambiare.

Ma il 2018 è anche il cinquantenario dei moti giovanili del ’68, che hanno stravolto l’Italia politica, e i giorni e giovani di oggi sembrano così in contrasto rispetto a quel periodo non poi distante. Erano gli anni della partecipazione, della mobilitazione, della presa di consapevolezza di decine di migliaia di diciottenni che a gran voce chiedevano il diritto di voto, vi era la necessità di essere protagonisti del palcoscenico, e proprio quell’entusiasmo permise al PCI di Berlinguer di raggiungere il massimo consenso mai più recuperato, la Sinistra che si basa sul suo popolo di giovani: un binomio che risuona estraneo ai contemporanei. Il nostro 2018 appare un 1968 al contrario.

Per tornare al presente, la situazione si conferma ancora più grave perché, dil sondaggi, si rileva che dei diciottenni che saranno abilitati al voto, oltreil 40,0% affermano di non voler andare a votare. Ne deriva una significativa sfiducia verso le istituzioni e la politica stessa, e la conseguente conferma che qualche parte di questa nostra strana società italiana non stia funzionando.
Certo, i nati nel 2000 stanno crescendo in un epoca frenetica e confusionaria; sono nati nel pieno dello sviluppo dell’era digitale e di dominio della rete, che ha dato ai post-millennials l’impressione di poter aver tutto immediatamente: informazioni, oggetti, fama, soldi, in netto contrasto rispetto alla realtà che vede la realizzazione dei giovani sempre più eterea.

Gli anni Duemila sono anche gli anni delle contraddizioni e degli sconvolgimenti: l’11 Settembre, la crisi del Medio Oriente, le violenze del G8, gli attentati in Europa, la crisi economica e finanziaria, Obama e Trump, la Brexit, il ritorno della cortina di ferro tra Usa e Russia-Cina e un Europa che si sta rivelando non all’altezza delle aspettative. Tutti questi aspetti compongono un mosaico che quantomeno legittima lo status critico dei nostri neo diciottenni. Buona cena e buon anno a Voi e alle Vostre famiglie.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 14655 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [587]