none_o

 

 


Venerdì 24 marzo, nell’auditorium dell’Istituto Comprensivo Daniela Settesoldi di Vecchiano, si è svolto l’incontro dal titolo “Sul romanzo Sostiene Pereira, una lezione e un dialogo con gli studenti”. Sono intervenuti il Dirigente Scolastico Paolo Gori, la professoressa e saggista Eleonora Conti, il sindaco Massimiliano Angori e l’assessore alla cultura e all’istruzione Lorenzo Del Zoppo.  L’evento ha avuto una sua colonna sonora. Gli studenti hanno preso la scena e sono stati protagonisti.

Chi di voi ha aderito al fondo pensione Cometa?
Lo .....
Chissà se Claudio B. venerdì scorso ha visto il .....
. . . . per cui erano indagati Lucio Presta e Matteo .....
. . . insieme a Salvini votare a destra.
Oggi il .....
ECCOLA
La strada dell’amore (La mamma ‘un vòle)
La strada dell’amore (La mamma ‘un vòle)
(popolare toscano)
La strada dell’amore va in .....
Oggi con i miei bambini gli orsetti dell'infanzia di Nodica abbiamo fatto una gita nel bosco di Migliarino per vedere "com'è fatto" testuali parole dei .....
 1
Sono disponibili 18074 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]  ...  [723] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: oh cosè... del 27/2/2023 - 19:43
Ho capito!
AUTORE: Amico
email: -

27/2/2023 - 19:50

Preferisci il ministro Piantedosi, il ministro Salvini ad Elena Bonetti, Teresa Bellanova...
Basta vai, Lameloni con i dispettosi ci campa da regina.

...che poi i liberaldemocratici Tony Blair, Bill Clinton, Barak Obama, Emmanuel Macron, Pedro Sancez, Jastin Trdeau, Matteo Renzi siano da non piacere a te, ce ne faremo una ragione.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
giornalisti
AUTORE: Tommaso
email: -

27/2/2023 - 19:50

“Toh, che coincidenza. La prof antifascista candidata col il Pd e militante della Cgil” (Libero, 25.2). In effetti è bizzarro che un’antifascista non si sia candidata con Casa Pound e non militi in Forza Nuova.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Quindi per far dispetto alla moglie, zacchete .... del 27/2/2023 - 18:44
oh cosè...
AUTORE: dispetto
email: -

27/2/2023 - 19:43

...la formazione della squadra del fantaparlamento ? Di sicuro questi non li vota (quasi)nessuno. Sarà meglio tornare a politiche che facciano tornà le persone al voto ? E voi non ci piacete, per nulla...liberaldemocratici....
----------------  RISPONDI





In risposta a: dice... del 27/2/2023 - 18:31
Quindi per far dispetto alla moglie, zacchete ....
AUTORE: Amico di Enzo Rametti
email: -

27/2/2023 - 18:44

Calenda era del PD, Rosato, Boschi, Renzi, Annibali, Migliore, Scalfarotto, Noia, Paita, Colaninno, Fregolent, Bellanova, Giachetti, Marattin, Bonetti, Ansaldi ed altri, si vorrebbe tenere Lameloni a Chigi fino alla pensione di vecchiaia per DISPETTO?

Poi per politiche sbagliate pretenderei l'elenco tratto dal governo Renzi Alfano.
Te lo sei scordato che Renzi governò con i voti di Bersani? e che nel governo Letta c'era Forza Italia? che poi si divise e chi rimase, si denominò Nuovo Centro Destra e Angelino Alfano, ministro dell'Interno spesso diceva a Renzi; se non la smetti di dire che dare la 14esima ai poveri 80 euro al mese ad 11 milioni di cittadini con bassi stipendi ed altre trenta cose che te chiami di sinistra,,,io ti mando a casa...'nteso?
----------------  RISPONDI





In risposta a: I pre-giudizi a mazzetti... del 27/2/2023 - 15:48
dice...
AUTORE: dispetto
email: -

27/2/2023 - 18:31

R. " se vince Schlein metà partito passa con noi "...
S. " "Renzi ha fatto scelte politiche sbagliate che hanno allontanato molti di noi dal Pd"
Siete così diversi, davvero dovreste allearvi ? Speremo de no, mona...
----------------  RISPONDI





In risposta a: votante del 27/2/2023 - 15:37
I pre-giudizi a mazzetti...
AUTORE: Amico
email: -

27/2/2023 - 15:48

...come le cipolle vernine su altri portano solo cattiverie.
In Italia c'è un articolo della Costituzione; il 49* che assegna proprio ai partiti la funzione dell'organizzazione democratica detta appunto; dell'Arco Costituzionale e chi spettegola su eventuali spettegoli politici; oppure: morte tua-vita mia è fuori come i terrazzi.

*Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale [cfr. artt. 18, 98 c.

Determinare la politica nazionale, non è fà per fà ma organizzare soprattutto il governo della Nazione.

Nel caso attuale si ha un governo politico di coalizione dopo vari governi di vari colori che stavano assieme per forza maggiore (come nel governo tecnico guidato da Mario Draghi).
La chiarezza del voto primario a Elly Schlein, salvo alcune eccezioni (vedi Franceschini sempre in piedi) ma altri che erano o sono "la sinistra italiana" ora si ritrovano in un unico blocco di sinistra.
Una sinistra che è sempre stata minoritaria ed anche quando ha governato 17 regioni su 20 oppure 8mila comuni su 12mila al governo centrale sia con Prodi, D'Alema, Letta e Renzi ha sempre avuto bisogno dei voti del centro.
Ergo; il nuovo PD se vuol governare dopo una vittoria elettorale dovrà per forza allearsi/coalizzarsi con i liberaldemocratici che si stanno costituendo in un unico partito.
Il "campo largo" senza il "campo" liberaldemocratico potrà governare solo come avveniva ai tempi del PCI - comuni e regioni e la DC invece è inutile che lo scriva.

nb, la "bella vittoria" di un 5% in più viene da: Art 1, Sardine, SEL, RC, Verdi, Popolo Viola, M5* S.I (come la stessa Elly) son tornati alla casa madre e bada bene, prima del rientro nessun di loro diceva bene del PD e dal PD nessuno li aveva cacciati, nei partiti ci si sta con più o meno convinzione e non per obbligo.

....dispetto dice a Marcella: sei di Azione/IV che te frega.

...per fare un albero ci vuole un fiore...
...per fare un governo ci vuol la maggioranza dei voti...
...e ci vogliono alla Camera dei Deputati ed al Senato della Repubblica
...e non a Nodica o Pontasserchio che addirittura non sono sommabili per il loro governo comunale.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Elly Schlein ha vinto, sarà la nuova segretaria. del 27/2/2023 - 6:44
votante
AUTORE: Cittadino
email: -

27/2/2023 - 15:37

Marcella sembra tu faccia parte della grande famiglia di IV, quella che deride, critica e offede chi non la pensa come lei.
Dovresti essere contenta., se la Schlein va a sinistra voi potreste imbarcare molti di quelli che hanno contribuito alla deriva del partito democratico. Non so se ci sia da rallegrarsi, dipende dai punti di vista.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Elly Schlein ha vinto, sarà la nuova segretaria. del 27/2/2023 - 6:44
e va beh...
AUTORE: dispetto
email: -

27/2/2023 - 14:36

...su Marcella, un po' di sportività. Ha vinto quella che non volevi, fattene una ragione. Ma poi te non sei di Iv/Azione ? Che te frega...
----------------  RISPONDI





AUTORE: Marcella
email: -

27/2/2023 - 6:44

...del PD.
Oltre queste dieci parole, avevo pensato in un primo momento di non aggiungere altro. In effetti che altro c'è da dire??
Però la mia curiosità finisce sempre con l'avere la meglio su tutto,
e quindi sono andata a leggere le prime notizie dopo i risultati.
La Schlein ovviamente felice per il risultato raggiunto ( ma Bonaccini non era al 60% nei sondaggi?) ci ha voluto far sapere una notizia importante, queste sono parole sue: "Mi hanno colpito tanto le donne di più di cento anni che sono andate a votare per me e che hanno detto che aspettavano di votare per una segretaria" Certo è probabile che magari avrei bisogno di un esperto di statistica, ma ragionando così a intuito, mi sono chiesta: ma quante saranno le centenarie che votano PD e che hanno votato per Elly Schlein, facendo la fila ai gazebo, ma soprattutto che prima di andare a votare hanno parlato personalmente con lei??
Cerchiamo le centenarie di Elly Schlein?
Ma è un idea geniale, si potrebbe costruire un nuovo quiz televisivo che prenda il posto dell'Eredità, o dei Soliti Ignoti, o meglio ancora che ci riporti alle meraviglie del barattolo pieno di fagioli della Carrà?? Ma davvero proponiamolo direttamente alla Rai, questo si che sarebbe un vero cambiamento...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ride ben chi ride ultimo del 26/2/2023 - 12:44
Il mago
AUTORE: Massimo
email: -

26/2/2023 - 14:33

Ma l'amico di Rametti è quello che nel 2021 e 2022 straparlava di un Mario che avrebbe governato, con il supporto dei migliori e dei liberaldemocratici ( Sic Sic ), fino al 2028 e anche oltre, magari senza neanche votare, sai quando uno è bravo è bravo e va preservato. Addirittura Giggino er bibitaro era diventato statista a contatto con tal Mario, e pure Brunetta pareva diventato un novello Churchill.
Vogliamo parlare della Cartabia, con quella bella riforma che oggi tutti ripudiano, EU compresa.
Certo Gelmini e Carfagna sono oltre, Calenda dixit. Vai, continua con le previsioni, magari fai nevicare a ferragosto...🤭
----------------  RISPONDI





In risposta a: Zucchero del 26/2/2023 - 12:30
Ride ben chi ride ultimo
AUTORE: Amico di Enzo Rametti
email: -

26/2/2023 - 12:44

Il mio amico ed ex mio segretario PD Matteo Renzi è ancora giovane ed oltre sbaragliare la concorrenza sul campo da Letta a Bersani, da Martina a Letta e Zingatetti del PD, ha messo alle corde anche l'altro Matteo ed il Conte nella politica di tutti i giorni e nelle istituzioni mentre il segretario PD Pierluigi Bersani bruciò Marini e Prodi in meno di una settimana, lui (Renzi) ci dette Mattarella e poi Mattarella bis compreso il disarcionamento di Conte con Mario Draghi.
Quindi se ti par poco ridici pure sopra ma i fatti non son pugnette: cit Paolo Cevoli.

nb, Credo si arrivi per il prossimamente ad una legge elettorale come per i sindaci con doppio turno alla francese per eleggere direttamente il PdC e sul campo son rimasti in due ad avere carisma Lameloni - Erenzi.

nb 2 il cav Berlusconi non si regge quasi più in piedi, l'altro Matteo è stato risucchiato dalla Meloni, Letta sta per 1 a tombola e lunedì 27 se tocca ad Elly è come non ci fosse perchè il riferimento dei sinistri-sinistri rimane sempre Graduido Conte, quindi segnatela per il 2027 (dumilaventisette).
bona.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Articolo 1.... del 26/2/2023 - 10:22
Zucchero
AUTORE: Dispetto
email: -

26/2/2023 - 12:30

Si si ciarla ciarla, resta il " fatto " che nel mondo democratico i partiti, quelli veri, fanno i congressi e scelgono il segretario.
Nel mondo di quelli bravi, i partitini sono di plastica, nascono e moriranno, a seconda delle fortune del capo.
Dimmi quanti soldi vuoi per lasciarmi stare.....
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ascolta si fa sera... del 26/2/2023 - 9:42
Articolo 1....
AUTORE: Rispetto
email: -

26/2/2023 - 10:22

...è entrato in Parlamento grazie alla attuale Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana che in un epoca a noi molto vicina, Piepoli dava Fratelli d'Italia sotto il 5% asticella richiesta da Berlusconi Silvio per entrare il Parlamento.
E Bersani deve ringraziare Meloni se é in Parlamento.
Il mondo e le persone girano, almeno qui nel mondo democratico.
Mai dire mai perché si è visto più e più volte che i pochini han superato i tanti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Un po’ … controcorrente. del 26/2/2023 - 0:31
Ascolta si fa sera...
AUTORE: Dispetto
email: -

26/2/2023 - 9:42

Ma come mai gli elettori di IV/Azione hanno così a cuore l'elezione del segretario del PD ?
Sarà mica perché sanno che nel loro partitino un congresso non lo faranno mai ?
Certo che se il PD è un vecchio tempio, il vostro è proprio una " Bettola "...😄
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Un po’ … controcorrente.
AUTORE: Maria Amadesi
email: -

26/2/2023 - 0:31

Abbiamo assistito in questi mesi al lungo indefinibile congresso del Pd, andava fatto molto prima, andava fatto in tempi più accettabili, andava fatto con spirito critico e con la capacità di fare emergere i tanti cronici problemi interni, ma così non è stato.
Restano i problemi, restano le correnti, restano quei soliti personaggi tenacemente ancorati come quelle cariatidi che vediamo da decenni e che stanno lì da secoli a sorreggere architravi di antichi templi, incuranti del tempo che passa.
È finita e domani si vota per il nuovo segretario, Cuperlo e la De Micheli non hanno storia, si porteranno via qualche voto giusto per non restare con le tasche vuote, in effetti se la giocheranno Stefano Bonaccini governatore Emilia Romagna ed Elly Schelin ex vice di Bonaccini in regione.
Ho letto molto su queste candidature, ho letto molta rabbia, ho letto di chi ha conservato un profondo rancore per tutto quello che e successo e che è stato fatto a Matteo Renzi, nemmeno Matteo ha conservato un rancore così profondo, lui chi è e come risponde loro per tanta cattiveria, lo fa ogni giorno con la politica, quella vera, quella appassionata e si concede di togliersi qualche sassolino senza mai tirare sassi ed è il motivo per cui Renzi e si mettano il cuore in pace, il Pd non si scrollerà mai di dosso gli anni della politica di Renzi segretario perché è stato dopo tanto tempo, uno dei momenti migliori della sua storia e non se ne sono nemmeno accorti.
Quindi non è poi così strano che il congresso del Pd sia girato attorno al renzismo e non dentro ai problemi di un partito che perde consensi e non ne fa una giusta .
Stefano Bonaccini dentro al Pd da sempre e in tutti i suoi percorsi e cambiamenti, un buon amministratore, imperfetto come tutti, ma valido.
La Schelin non appartiene alla storia del Pd e fino a qualche settimana nemmeno era iscritta al partito, la sua formazione da attivista viene da lontano da Chicago a dire il vero e non credo sia la persona che possa ridare al Pd la sua identità perduta.
Non apprezzo particolarmente quando leggo ed è una costante in questi giorni “ a noi non frega niente di quello che succede nel pd . Sbagliato, i tempi che corrono e quelli che verranno non credo ci diano il lusso di alzare muri, anche se oggi la casa di tanti di noi è un’altra, tuttavia anche le recenti regionali e amministrative, ci hanno visti alleati là dove la realtà territoriale lo consigliava, è la politica amici, e ci conviene a mio parere capire bene con che segretario avremo a che fare . Così come inutile è l’appello di un certo signore di Bettola, di votare chi è più lontano da legami passati con Renzi, a quel tempo tutti hanno avuto e tutti hanno preso.
È così mentre scrivo è arrivato il 26 Febbraio.
A stasera amici.
----------------  RISPONDI





In risposta a: EHI ! COMPAGNI COMUNISTI del 12/2/2023 - 23:45
indennizzi fisici e morai
AUTORE: claudio
email: -

25/2/2023 - 15:45

Mi perdoni ma in tutti questi anni mi son sempre chiesto perché in Italia tranne pochi hanno sempre fatto ostruzionismo al risarcimento Eredi Profughi Italiani Istriani Giuliano Dalmati Zara .
La Croazia mi corregga se mi sbaglio e forse la Slovenia hanno provato a risarcire poco ma ci hanno provato
Anche se nulla potrà mai risarcire il danno psicologico per la morte dei propri cari o la perdita dei propri beni e affetti, che hanno subito i Profughi Italiani maltrattati dai Titini e ritenuti stranieri in casa loro da alcuni altri Italiani, mi ricordo negli anni settanta un silenzio assordante in merito alle foibe dove sono morti migliaia di Italiani innocenti il Pci ha avuto grande responsabilità ma anche Dc e altri partiti hanno ignorato l'accaduto.
Chi ne parlava come diceva Montanelli veniva definito fascista
Un abbraccio e per quel che può valere le chiedo scusa io
Per chi non lo ha mai fatto.
Spero che i Profughi e i loro Eredi un giorno abbiano giustizia
E che la violenza da qualunque parte provenga non si ripresenti mai più.
----------------  RISPONDI





In risposta a: domanda del 7/2/2023 - 19:31
San remo
AUTORE: Festival della canzone napoletana
email: -

25/2/2023 - 14:34

Bisognerebbe guardarlo tutti
Canzoni uniche
Mica san remo
Meglio a pummarola in coppa
Che il pesto ahahahahahahah
----------------  RISPONDI





AUTORE: TONINO SERRA
email: -

25/2/2023 - 12:52

Sei mesi di campagna elettorale con Letta a bagnomaria, arrivano alle elezioni del nuovo segretario del Pd facendo la guerra a Renzi e si accorgono che Renzi non é candidato😂
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
24 Febbraio
AUTORE: M. R.
email: -

24/2/2023 - 9:05

È ormai un anno che il mondo vive con il fiato sospeso per la guerra scaturita dall’invasione russa in Ucraina.
Chi un anno fa pensava che tutto si sarebbe risolto nel giro di qualche giorno è stato smentito innanzitutto grazie al coraggio e alla resistenza del popolo ucraino.
Quanto sarebbe utile e necessario un dibattito serio non solo su ciò che è accaduto ma soprattutto su ciò che dovrà accadere. Quando finalmente infatti arriverà il dopo guerra, avremo un mondo diverso e con l’ingresso dell’Ucraina anche un’Europa diversa. Ma questa lunga guerra sta spostando equilibri, sfere di influenza geopolitica, rapporti decennali. E tuttavia ogni discussione sul dopo si scontra con il dramma dell’oggi. Anche se i media se ne occupano meno, in Ucraina si continua a morire, da una parte e dall’altra, con i soldati che cadono ogni giorno, anche nei momenti in cui si parla di altro. Ricorda molto la prima guerra mondiale, ciò che sta accadendo: armi totalmente diverse, è ovvio. Ma è una guerra di logoramento, una strage infinita, un corpo a corpo bestiale con un numero di vittime impressionante e sottaciuto.
Von Clausewitz diceva che “La guerra non è che la continuazione della politica con altri mezzi. La guerra non è, dunque, solamente un atto politico, ma un vero strumento della politica, un seguito del procedimento politico, una sua continuazione con altri mezzi”.
I fatti di questi mesi sembrano dargli ragione.
Molto più umilmente io la penso diversamente: credo infatti che la guerra sia la negazione della politica. Se ci fosse stata più politica, non saremmo arrivati alla guerra. E occorrerebbe molta capacità politica per bloccare l’invasione e arrivare a una tregua. Saranno i leader internazionali in grado di riuscirvi? Speriamo. Nel frattempo siamo dalla parte del popolo ucraino senza alcuna incertezza o retropensiero: sono le donne e gli uomini di Kiev che sono stati invasi e coinvolti in una guerra folle. Negarlo significa negare la realtà.
Matteo Renzi
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ieri sera a "Carta Bianca".... del 22/2/2023 - 15:58
morale de che ?
AUTORE: maxinduin
email: -

22/2/2023 - 22:02

Mark Innaro è un giornalista della Rai, corrispondente da Mosca, non fa parte del cast di Carta Bianca. Tutte le trasmissioni Rai ne possono usufruire, come degli altri corrispondenti esteri.
E certo che Mosca ha consentito a Biden di recarsi laggiù, o si pensa che a questi livelli uno prende e va in visita dove crede ? Come è chiaro che fossero stati avvertiti in precedenza. Se avessero detto no, era no, fidati. Lo stesso vale a parti inverse.
La morale non c'è, basta informarsi.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Ieri sera a "Carta Bianca"....
AUTORE: Alberto
email: -

22/2/2023 - 15:58

.... la nuova versione della Pravda del 21esimo secolo, il giornalista Innaro corrispondente da Mosca ha detto testualmente che la visita di Biden a Kiev si è resa possibile solo perchè la Russia lo ha consentito e questo non dovevamo dimenticarlo...

Qualche ora prima il ministero degli esteri russo aveva dichiarato che erano stati preventivamente informati della visita del presidente americano ma che non avevano dato nessuna garanzia sulla sua sicurezza.
Morale: a Carta Bianca sono più folorussi dei russi!
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Mastelli rifiuto organico
AUTORE: Marco
email: -

21/2/2023 - 10:18

Salve a tutti, ho fatto richiesta di fornitura di nuovi mastelli per il rifiuto organico, la Geofor, mediante apposito SMS mi indica di doverli andare a ritirare al magazzino di Ospedaletto e purtroppo in fasce orarie ristrette in pieno orario di lavoro.

Non so, ma credo che dopo le bollette consistenti che paghiamo di TARI dovrebbe esserci un servizio che venga un poco più incontro ad un cittadino che non dovrebbe essere costretto, se non ha qualcuno da delegare, a prendere permessi al lavoro ed a farsi decine di Km (42 A/R da casa mia) per avere un Kit che a conti fatti a queste condizioni conviene quasi più comprarselo che andarlo a ritirare. Non chiedo che li portino a casa ma quantomeno sarebbe già un servizio utile, ad esempio, li recapitassero all'isola ecologica più vicina del richiedente, visto che sono aperte anche di sabato.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Amico di Luigi
email: -

19/2/2023 - 19:30

A me il 110% da molto ai nervi. Il committente si sfrega le mani per l'occasione propizia di ammodernare gratis il proprio immobile, senza tirar fuori un centesimo, senza stare a trattare i prezzi. Alla fine della storia il regalo non citato, ma che realmente esiste, è la rivalutazione dell'immobile che sul mercato si presenta più appetibile e dunque con un prezzo maggiore di prima. A difesa del 110% i responsabili ci raccontano dei 130 mila posti di lavoro che il provvedimento ha creato. In questa ottica non ci vuole niente a creare posti di lavoro e possiamo estendere il beneficio a tante altre categorie. Ti viene pagata la ristrutturazione e inoltre lo Stato ti regala anche un 10% in più. E qui sorge subito un conflitto: chi se lo prende? Il committente? La società che ristruttura? I tecnici che preparano il tutto? Il problema è relativo, un accordo si trova sempre quando si tratta di dividere una torta. Se la torta è buona un pezzo tocca a tutti. Il governo si appresta a calare le braghe e a fare concessioni, smentendo l'inflessibilita' tanto decantata. E lo farà a danno di tutti gli altri cittadini che intanto se la prendono "inderposto", come è sempre stato. Ogni categoria gode di sempiterni favori e guai a toccare la meno importante prerogativa.
I sindacati sono già schierati per il mantenimento del 110%, insieme a 5 Stars, PD e sinistra, tanto per far vedere che esistono.
Prenotate una vacanza e lo Stato vi rimborserà il 110%.
Mi dite chi rinuncerebbe? Però abbiamo creato posti di lavoro.
A che prezzo?
----------------  RISPONDI





In risposta a: EHI ! COMPAGNI COMUNISTI del 12/2/2023 - 23:45
per capire
AUTORE: Bertelli
email: -

13/2/2023 - 19:23

Sarebbe curioso sapere da dove esce l'equazione festivaliera, pubblico seduto o in piedi = comunisti, di cui il sig. Maini si fa portavoce. Che tra gli spettatori presenti nella sala del teatro Ariston ci fossero anche dei comunisti, può essere, molto più probabile che tra signori in completo scuro e signore in abito da sera con annessi gioielli e pellicce varie, si trovassero i " compagni " di strada del nostro estensore. Quindi l' invito lo rivolga anche, e soprattutto, alla sua parte. Di cui, quanto a crimini storici, non è che abbiate da vantarvi. Anzi.
Si ricordi che ancora oggi eminenti personagi politici, come pure persone comuni, della sua parte politica non riconoscono il 25 aprile come festa NAZIONALE. Di più, uomini delle istituzioni, uno a caso la seconda carica dello stato, tengono in bella mostra busti del duce, altri si esibiscono ancora nel saluto romano. Quindi come vede, il disgusto, lo schifo o la repulsione sono comuni.
Non entro volutamente nella questione delle foibe, dico solo che su questa pagina la storia andrebbe studiata a 360°, partendo dal prima della guerra per finire al 1945.
----------------  RISPONDI





In risposta a: EHI ! COMPAGNI COMUNISTI del 12/2/2023 - 23:45
Caro
AUTORE: Compagno comunista
email: -

13/2/2023 - 11:49

... maini
Sono desolato e amareggiato per i crimini compiuti dai comunisti titini, come anche dai comunisti staliniani perchè i crimini sono crimini, compiuti da criminale e niente hanno a che fare con le idee di pace e giustizia che hanno sempre caratterizzato la sinitra.
Oggi non è facile essere comunista proprio perchè giudicati da questi fatti e non dagli ideali che erano all base del movimento che restano, oggi ancora e più che mai, attuali e inascoltati.
Come sono desolato dal tuo anticomunismo, qualcosa che hai sotto pelle e che si manifesta con forza in ogni occasione. Finchè avremo gente come te, non riusciremo mai ad avere un paese giusto e coeso contro le ingiustizie, capace di comprendere il passato ma vivere nel presente.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 18074 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]  ...  [723]