none_o


Una chiacchierata col neo-presidente Paolo Burba in questa fase di avvio di una nuova gestione. Alcune linee di indirizzo sono già ben chiare in attesa di valutare i documenti e proporre strategie per una nuova conduzione che molti sperano si discosti dalla precedente. Gli auguri della Redazione al nuovo Comitato.


*«e dicesi di coloro, che, dopo 'l fatto, dicono .....
Finalmente, con oltre un mese di ritardo, è stato .....
. . . che Cris. . . to sei?
Se le amministrazion facessero i controlli dovuti le .....
VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA

NON ABBIATE PAURA DI AVERE CORAGGIO

VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


2 associazioni che vedono le donne protagoniste di molte iniziative e attività, in modo discreto e silenzioso. Un'operosità importante per tanti in maniera diretta, e indirettamente per tutta la comunità, perchè la loro presenza è un monito importante per tutti a non girare la testa e a non restare indifferenti. 

VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


E’ compito di tutti battersi per salvare l'ambiente e rendere la terra un posto migliore per le generazioni future.

Dante, una terzina per volta
di Stefano Benedetti
none_a
Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Alessandro Trocino
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Dal Giovedì alla domenica zona San Giuliano Terme
none_a
Roma, 23 aprile
none_a
Domenica 11 aprile ore 19.15
none_a
Libreria Civico 14, Marina di Pisa
none_a
RAI Storia, 5 aprile
none_a
Migliarino Volley
none_a
Accordo di tre anni raggiunto con la società
none_a
Migliarino Volley
none_a
La forza di Elisa, l’avvocata-pugile
none_a
l accompagnai al suo portone
A passi lenti ed ingombranti
Senza quei baci ne un saluto
Già la sentivo più distante

Con nessun gesto né emozione
Il .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
 0
Sono disponibili 16965 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]   [7]  ...  [679] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
AUTORE: Giorgio Gentilini
email: -

16/3/2021 - 16:02

L’associazione IHP di Tignano, vicino Volterra, cerca una nuova sede, in quanto vi sono state nei mesi scorsi, varie morti sospette di alcuni cavalli ospitati in questa struttura protettiva. In internet si possono cercare le notizie di questi misteriosi decessi dei cavalli.

Questa associazione meritoria (IHP Italian Horse Protection) è stata creata per l’assistenza di cavalli maltrattati dai loro precedenti proprietari, che con il proprio impegno ha sottratto al loro brutto destino.

Nel sito di questa associazione (https://www.horseprotection.it/) si può leggere chi sono queste persone e che cosa viene fatto per alleviare le sofferenze di questi poveri cavalli, al fine di dargli finalmente una vita dignitosa.

Questa associazione, concede anche in affidamento i cavalli e cerca pure di farli adottare.

Da parte mia considero appropriata la collocazione della sede di questa associazione in un parco naturale, ad esempio, il Parco di San Rossore, dove sono situate strutture ed edifici storici costruiti appositamente per la custodia dei cavalli.

Il grande edificio della Sterpaia è stato edificato a suo tempo per accogliere numerosi cavalli. Oggi l’hanno trasformato in parte, anche in un hotel.

Nelle praterie contigue, specie nella zona dell’Oncino, pascolano mandrie di bovini che l’amministrazione della Tenuta ingrassa per farne carne da macello. In altre ampie zone che costeggiano le strade del Parco, si trovano estesi territori utilizzati dalla società ippica per l’allenamento dei cavalli da corsa.

Ci sarà una differenza tra la conduzione di una qualunque Tenuta e quella di un Parco Naturale.
Come ambientalista, considero che occorra vederli con un’ottica differente. Spero che il futuro Presidente del Parco sia d'accordo.

Vedere cavalli spronati al galoppo con l’uso del frustino, perché qualcuno ci scommette denaro sopra non è proprio adatto ad un Parco Naturale.
Le corse dei cavalli hanno alla base il business ed il denaro. E’ più logico che in un parco naturale, per giunta regionale, vedere i cavalli liberi, come avveniva nei secoli trascorsi.

Fino all’Ottocento, sui vasti territori di San Rossore, pascolavano centinaia di cavalli allo stato brado, come pure centinaia erano le vacche dalle lunghe corna, di razza maremmana, che si trovavano anch’esse libere, allo stato brado.

Quindi la sede di questa associazione (IHP) con i loro cavalli, ritengo sarebbe cosa buona e giusta se trovasse definitiva ospitalità nel Parco Naturale Regionale di San Rossore.

Mi rivolgo alle persone di buona volontà, affinché questa soluzione possa concretizzarsi.

L’associazione IHP, ha fatto recentemente domanda alla Regione, affinché non debba essere costretta ad abbandonare la Toscana.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Vero del 15/3/2021 - 6:53
Una bella sorpresa!
AUTORE: Vittorio di SGT
email: -

16/3/2021 - 12:54

Mi sembra che da ieri sia scomparso il linguaggio da “sinistra del bar dello sport” che, nelle ultime settimane, aveva imbrattato le discussioni della politica italiana. Letta ha rispolverato una compostezza ormai dimenticata da chi ha soltanto dato prova di utilizzare la politica per criminalizzare l’avversario di turno.
Sembra che “l’antirenzismo militante” sia stato sostituito dal bisogno di un dialogo vero con tutte le forze che si riconoscano in una dialettica bipolare. Finalmente parole e non insulti, futuro e non nostalgie, rispetto e non volgarità. Nell’ascoltare le sue parole sembravano passate ere geologiche dalle squallide comparse televisive imperniate sulla “inspiegabilità” della crisi di uno dei governi peggiori della nostra storia repubblicana, era diventata medioevo la preclusione al più grande politico italiano contemporaneo, era robetta da strapazzo il richiamo identitario di un pd soffocato da una leadership inadeguata e, bisogna ammetterlo una volta per tutte, priva di capacità di analisi politica. Dalla preistoria stiamo rientrando all’attualità , dalle caverne alla luce del rispetto reciproco. Spero tanto di non essermi sbagliato.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Giovanna Botteri e ... del 16/3/2021 - 8:44
Egoismo e matematica
AUTORE: Ippocrato
email: -

16/3/2021 - 11:21

Condivido. Poi chi ha paura del vaccino ha paura per se...ma non pensa che vaccinarsi protegge le persone che ha intorno, i propri cari, in casa...

Poi la matematica dice: se muoiono 300 persone al giorno di covid, ogni giorno di sospensione vaccinazioni è un giorno in più...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ora basta! del 15/3/2021 - 12:24
Giovanna Botteri e ...
AUTORE: Maria A.
email: -

16/3/2021 - 8:44

A linea notte Rai 3 una splendida e appassionata Giovanna Botteri ha fatto un ritratto che condivido in toto di come AstraZeneca, fin dall'inizio sia stato ampiamente sabotato.
Lei che da Wuhan ci faceva la telecronaca di un disastro che in poco tempo ci avrebbe travolti tutti, un immenso tsunami inimmaginabile. Lei che ci raccontava di come improvvisamente milioni di persone, di una città cinese, fossero improvvisamente scomparse, strade deserte, paesaggi spettrali e la morte negli ospedali, e a noi sembrava parlasse da un altro pianeta, e a noi sembrava tutto così lontano. Ma Giovanna ha parlato anche dei vaccini, ha parlato di Pfizer e Moderna, dei loro guai, sì perché tutti i vaccini hanno controindicazioni, ma nessuno ha detto niente, lei ha parlato di quel l'onda strisciante che già si avvertiva, contro AstraZeneca, un'onda partita da Cina e Russia che via via si è inalzata sempre più, ma soprattutto ha parlato dei danni che in occidente tutto questo sta provocando. Giovanna ha raccontato di migliaia e migliaia di Fake che raccontano di inesistenti disastri provocati da questo vaccino, costruiti proprio per far danno.
Ma di fronte a centinaia e centinaia di morti, di fronte a milioni di contagiati, come si è potuto permettere una cosa così aberrante. Il virus e le sue continue mutazioni, cammina sulle nostre gambe, e senza i vaccini corre pure.
Ieri dopo alcune nazioni del nord Europa, cominciando dalla Germania, poi l'Italia, poi la Francia e poi e poi ad effetto domino tutta Europa o quasi sospende " in via precauzionale per controlli " AstraZeneca, mentre EMA continua a dire che il rapporto di alcuni eventi severi, rispetto a milioni e milioni di vaccinati rientra in un normale effetto collaterale, come in tutti i vaccini, fra l'altro sembra ( si vedrà ) non ci sia nesso fra alcuni eventi mortali e il vaccino AstraZeneca.
Si attende la decisione EMA che uscirà giovedì in una riunione d'urgenza dopo aver valutato alcuni eventi, che a me sembra alquanto assurdo che si attenda un pronunciamento dell'EMA quando l'EMA dice che va tutto bene e i casi segnalati sono ampiamente al di sotto dei normali casi che avvengono normalmente per trombosi.
Ieri 15 Marzo ci sono stati in Italia 354 morti, aver sospeso AstraZeneca, mettiamo per ipotesi, fino a venerdì, dopo le valutazioni dell'agenzia del farmaco europea, per noi significa contare 1150 vittime, con una media di 20mila contagiati al giorno, in tre giorni significa averne 60mila, significa affogare le terapie intensive, significa l'aumento dei ricoveri in ospedale già sotto forte stress. E sento parlare di tanti che con già l'appuntamento, disdicono, e sento parlare di operatori sanitari che rifiutano il vaccino e creano in ospedale focolai di contagio.
Io sinceramente quando si è annunciato l'arrivo di Pfizer, il primo ad essere sul mercato, dopo le varie approvazioni, non ho fatto i salti di gioia come tanti, sono stata semplicemente zitta, troppo poco il tempo, quando per sviluppare un vaccino e testarne la validità servono anni, vero è che c'è stato un enorme sforzo economico e di risorse umane per accorciare i tempi, ma ... io sono rimasta con i miei dubbi, fra l'altro neanche ben definiti. Pfizer un vaccino costosissimo e complicato che richiede ulteriore sforzo economico per allestire i luoghi dove conservarlo perché deve stare a temperature di circa -70 gradi, poi non so se ricordate, prima dovevano essere 5 dosi per fiala, poi ma si dai, facciamo 6 dosi, va bene uguale. Intanto arriva Moderna, sempre con costi piuttosto alti, ma qualche alleggerimento nella conservazione. Si acquistano milioni e milioni di dosi, l'Europa fa mega contratti per poi ripartire fra le nazioni, Pfizer e Moderna cominciano a dimezzare le consegne promesse, poi a dimezzare ancora, con scuse varie, in realtà, a mio parere tratta altrove e vende a chi paga di più, grosso errore dell'Europa a non aver creato vincoli pesanti in caso di mancata consegna,
Intuizione che oggi sembra avere Draghi.
Poi viene approvato Johnson & Johnson ecc...
Morale, si è minata la fiducia delle persone e bisognerà riconquistarla e non sarà facile, ma senza vaccini non se ne esce, né si risolve con serrate generali. E soprattutto il vaccino difende noi, ma soprattutto chi ci sta intorno. Se stamattina mi dicono che c'è il vaccino per me e che è AstraZeneca, io sono già con il braccio scoperto.
----------------  RISPONDI





In risposta a: @vecchianese di s. Frediano del 15/3/2021 - 9:51
bah..
AUTORE: veccchianese di s.Frediano
email: -

15/3/2021 - 19:41

il mondo è bello perchè vario...
c'è chi è convinto e chi cerca la via.
" Noi siamo condizionati da una cultura che pone eccessiva enfasi sull’essere vincenti a tutti i costi e non sappiamo gestire la sconfitta, ne abbiamo troppa paura. Chi possiede una forte capacità di ristrutturazione cognitiva, nonostante la delusione, considera la sconfitta come un’opportunità per migliorare."

Pietro Trabucchi, psicologo.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Ora basta!
AUTORE: Ippocrato
email: -

15/3/2021 - 12:24

È l'ora di farla finita! Chi lavora nella sanità ed è a contatto con persone deboli deve vaccinarsi obbligatoriamente! Altrimenti è libero di stare a casa a metà stipendio o di fare un altro mestiere!
A Genova l'ennesimo focolaio in ospedale portato da un infermiere che non si era vaccinato!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Vero del 15/3/2021 - 6:53
@vecchianese di s. Frediano
AUTORE: XXXL
email: -

15/3/2021 - 9:51

Hai ragione! di fregature ne ho prese "abbastanzina" ma solo chi non va al mulino non rischia di infarinarsi.
Chi non fa non falla è il detto comune.
Noi guerrieri però si ha il vantaggio di vincere anche delle battaglie fatte in solitario e questo ci rende orgogliosi per poi vincere la guerra finale con le giuste compagnie.
Con le dovute differenze del mio "nume" che ha appiedato il suo omonimo quando voleva pieni poteri e sgonfiato il suo segretario che in quel tempo d'accordo con l'altro Matteo volevano elezioni anticipate per fare "cenina" tu vinci facilmente ed io divento il capo del più grande partito di opposizione e con una fava chiappo tre piccioni: mi candido al parlamento in un collegio sicuro, non candido i miei in odore renziano e sto all'opposione per 50 anni come ai tempi del PCI.
Dopo averne sbagliate 8 su 8 il fratello di Luca Zingaretti si è dimesso; finalmente dissi io.
Il giorno dopo le sue dimissioni fui chiamato ad una riunione zoom del mio partito che era ed è sempre il solito da 53 anni ormai e mai mi era capitato di autosospendermi per il tempo dovuto; e come abbiamo visto è stato breve.
Mi si chiedeva di approvare un documento che pregava Zingaretti di ritirare le proprie dimissioni.
A niente valse cercar di convincere di non farne di niente perchè non ci si divorzia per aver bruciato uno sfritto o sbatacchiato violentemente l'auto nuova del consorte in un platano, ma quando si arriva a dire: mi fai schifo penso non ci sia rimedio ed infatti ora il mio partito ha un nuovo segretario e pur non essendo ne Togliatti-Longo e Berlinguer è stato "prescelto" con quel metodo all'unanimità e tutti zitti vivaddio.
Quel cavolo di primarie all'americana introdotte in Italia da Massimo D'Alema per far conoscere Prodi che era senza un partito a suo sostegno si son rivelate subito un disastro nonostante i 6 milioni e mezzo di votanti primari.
Prodi vince alla grande su Bertinotti e Bertinotti fa "capriolà" il governo che anche lui ne faceva parte.
Il muoia Sansone con tutti i Filistei è stato l'urlo di battaglia dei maggiorenti PDS-DS-PD.
Vedi la vittoria di Renzi dato al 25% il giorno prima delle Europee poi attestarsi sul massimo storico del 41,8%, ed il Grillo?
Grillo disse: se perdo da Renzi che è dato al 25% ed io sopra al 40% mi dimetto dalla politica; evisto? e nessuno gli rinfaccia quella promessa; anzi "Er Saponetta" fino all'altra settimana voleva fare un accordo politico organico con i grilli in caduta libera così; così tantava di affogare allegramente insieme...bermigesù ed io dovevo firmare un documento della mia UC PD perchè quel tafazziano li mi firmasse la 54esima tessera; eguà!
Luilì si si dovrebbe ritirare dalla politica, mica "il fiorentino" che oltre liberarsi a suo tempo dell'omonimo sovranista ora lo ha fatto "doventà" europeista; certo con l'aiuto interno del ministro Giorgetti e del Governatore Zaia: o mangiare questa minestra o saltare dalla finestra.
Ricapitolando: si ha per merito de "i ffiorentino" Sergio Mattarella PdR come si avrà poi Draghi Mario dopo che ha fatto il PdC, farà il PdR.
Non si è avuto il Conte tre (anche per il suo bene perchè fare un governo "scureggiallo" con i Ciampolilli...eguà!)
Via Arcuri, entra un "Figliuolo + che prodigo!

Ricapitolado bis: volevano "schiappà" IV invece si son rotti quasi tutti "vell'artri" dai più grandi a 5* che un terzo son scappati, ai Fra' Toianni con la scissone dell'atomo compreso ora-ora Più Europa a bariambe.

Se il nuovo seg. Pd mantiene le promesse del suo insediamento di allearsi con tutti come fece Romano Prodi per vincere due volte su Berlusconi, il meglio a da venire.

...un sorriso e grazie dell'opportunità di avermi fatto fare un quasi editoriale per la parte politica da leggere su la VdS.
bona.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Amico mio di San Frediano.............. del 14/3/2021 - 8:58
Vero
AUTORE: vecchianese di s. Frediano
email: -

15/3/2021 - 6:53

Penso tu abbia ragione nei miei confronti, di politica capisco poco.
Capisco però di persone. E quelli come te e quello extra large mi sanno di saldo stagionale. Sembrate eccelsi, in realtà è roba dozzinale.
Vi basta il gran nome, a garanzia.
E si che di fregature dovreste averne prese in vita. Contenti voi.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Giovanni Teglia
email: -

14/3/2021 - 9:35

Buongiorno signor Presidente, non mi interesso molto di politica e prima delle elezioni non sapevo niente di Lei. Sto imparando a conoscerla e ad apprezzarla. Ma non è per elogiarla che l'ho contattata.
Quest'anno il 25 Marzo ricorrono i 700 anni dalla morte di Dante, ebbene vorrei farle notare che fra le ricorrenze, tragiche o liete che siano, non c'è una giornata dedicata alla cultura.
Ho letto dell'iniziativa del Dantedì per questo anno e le domando: perchè non dedicare giorno alla cultura ogni anno magari il 25 Marzo chiamandolo il Dantedì? E inoltre perchè non lasciare che il capodanno pisano, un ricordo storico di Pisa che stranamente ricorre nello stesso giorno della morte di Dante? Mi sembra di stravolgere l'avvenimento facendolo diventare il capodanno
Toscano.
Grazie per l'attenzione.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Parlerà poco... del 13/3/2021 - 23:31
Amico mio di San Frediano..............
AUTORE: Ultimo
email: -

14/3/2021 - 8:58

.............. fare politica vera è diverso da come la pensi tu. Ti limiti alla politica superficiale fatta di proclami ....... senza sostanza. ....... A te bastano i ciarlatani per accontentarti non vedi oltre nemmeno un cm. ........ Sappi che la politica deve essere lungimirante ......... che deve produrre gli effetti concreti e duraturi nel tempo. ...... Tu immagini i politici con la bacchetta magica che fanno le scintille ma non hanno effetto concreto. Amico mio lasciatelo dire te di politica non ci capisci niente. ........ Ultimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: Parlerà poco... del 13/3/2021 - 23:31
Non ci capisci più niente vero?
AUTORE: XXXL
email: -

13/3/2021 - 23:54

E il destino!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Lo sapete perchè ................. del 13/3/2021 - 9:18
Parlerà poco...
AUTORE: vecchianese di s. Frediano
email: -

13/3/2021 - 23:31

...ma fa le stesse identiche cose di Conte. Chiusure, DPCM ( anche se ora pare sia un dl, con 60 gg di tempo per convertirlo ) e pure monologhi.
Dove è la differenza ? Che non esiste più l' opposizione, interna ed esterna, ma vuoi mettere, questi sono i migliori...
----------------  RISPONDI





AUTORE: Ultimo
email: -

13/3/2021 - 9:18

........... Il Creatore ci ha dato due orecchie e una sola bocca? Ecco ......... per ascoltare molto e parlare poco. ......... E Draghi lo sta facendo, i ciarlatani della politica no. ............. Fare invece di parlare è una cosa da non dimenticare. ............ Ultimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
la prova der nove
AUTORE: gio'
email: -

11/3/2021 - 19:10

e vaccini!
un li voleva nessuno!

lameriani se li tengono stretti, veli effanno!

ll’ingresi nvece li fanno fa allartri , specie in Europa. eppoi ce li fregano zitti zitti.....

i primi diano che Unni danno a nessuno perché ni servano alloro!

i seondi diano che l’imprese sono sue. e li mandano dove ni pare!

han sempre ragione lloro lli!

.... pensate se r mondo fosse sovranista!

sarebbe una bolgia e ci si sbudellava da quel di!

ma l’artri unnen mia meglio eh!

e russi li vendano pe fassi di bravi e fa senti' in debito i miraolati ....

e cinesi idem, si fanno la réclame per vende domani ghiaccioli all'esquimesi....

un anno apito na sega,,,,,

..................ci si salva tutti! o un si salva nessuno!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Enrico Letta sta sereno................... del 10/3/2021 - 12:35
mah...
AUTORE: ci passo tutti i giorni
email: -

10/3/2021 - 19:23

Se fossi in Letta ci penserei su e un ne farei di nulla. Per come l' hanno trattato a suo tempo li lascerei a cuocere nel loro brodo.
Lascia perde Enrico, non ti meritano, rimani a Parigi e goditi la vita che hai scelto.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Enrico Letta sta sereno................... del 10/3/2021 - 12:35
@Ultimo
AUTORE: Bruno Baglini, Roma via del Babbuino 76
email: -

10/3/2021 - 13:35

1°( non fu Renzi a far decadere Letta, ma lo decise il Pd con votazione a larghissima maggioranza.(con 136 voti a favore di brext e 16 favorevoli al ramain).
2° (Enrico Letta era vice segretario di Bersani e se il Bersani perse le elezioni rincorrendo i tacchini sul tetto; l'Enrico se non voleva perdere insieme a Bersani e tutto il PD dato da Pagnoncelli 10 punti percentuale più di Berlusconi ed invece con la legge elettorale "porcellum" fatta apposta per far perdere le elezioni a chi veniva dopo il governo Berlusconi-Salvini-Meloni; il nipote di Gianni Letta doveva correggere il tiro dell'uomo di Bettola che stava a pettinar le bambole e rincorrere il giaguaro per smacchiarlo.
Eh si, dopo qualche mese il mì figliolo mi disse: io non l'ho ancora capito chi fosse il giaguaro da smacchiare.

Destino dei vice: Enrico Letta fece il governo come suggerito dal sindaco di Firenze: il governo va fatto con chi ci vuole stare, Grillo non volle e l'alternativa era: o nuove elezioni ripetute 4/5 volte come in Spagna o governo PD-FI-SC.
Messosi fuori gioco da se medesimo Bersani, il PD maggior partito indicò a Giorgio Napolitano il nome del vice di Bersani Enrico Letta, con la pregiudiziale che Letta facesse le riforme necessarie attese da anni e la nuova legge elettorale per ritornare presto al voto.
Niente di tutto questo successe con il governo Letta, ed il suo partito; il PD lo licenziò a larghissima maggioranza (con 136 voti a favore di brext e 16 civatiani favorevoli al ramain) e dettero l'incarico al nuovo segretario PD Renzi che come da statuto voluto dal precedente segretario Bersani in linea con le più grandi democrazie occidentali dove il capo del partito più votato nella coalizione per il governo della nazione era il designato-naturale per ricevere l'incarico di governo (in democrazia rappresentativa è il capo dello stato che da l'incarico per la formazione del governo).
Quindi riassumendo: ripresa poca; riforme "punte" il plenum Pd licenziò Enrico Letta, il quale con la lettera di licenziamento in tasca con primi firmatari Roberto Speranza capo dei deputati, Gianni Cuperlo, presidente PD, poi a seguire; Luigi Zanda Stefano Fassina ed altri che furono il 90% dei componenti la direzione PD.
Enrico Letta si presentò la sera stessa alla mia televisione dicendo: da domani principio a far qualcosellina come promesso il giorno dell'insediamento; ma, tardi 'antasti disse Scipione del Baglini alla raganella scambiata per un fio 'astagnolo; ormai lo strizotto l'hai preso.

Poi passa il tempo tutto si dimentica o si passa dalla Via di Adamasco e va bene così, vuol dire che se si perdona e si ri/propone chi fu licenziato, fra o tra 10/15 anni ci sarà speranza anche "perenzi" se però...il baffino-licenzia tutti sarà a Villa Serena.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Ultimo
email: -

10/3/2021 - 12:35

............ ma stavolta per davvero.

Sempre al servizio della politica e dell'Italia che può sempre contare su di Lui. .......... Un uomo che ha saputo tacere e che è pronto a ripartire.
Un uomo sulla cui serietà ed onestà nessuno ha mai avuto sospetti.
Si potrebbe paragonarlo ai politici del dopoguerra ........... cioè poche chiacchiere, nessuna polemica e solo fatti concreti. ........... Ultimo
----------------  RISPONDI





AUTORE: Giovanna Diotisalvi
email: -

9/3/2021 - 16:58

... perché sono generosa e ho visto il suo impegno quotidiano nel aggiungersi alle continue diffamazioni verso Matteo Renzi. La differenza però tra me e Fratoianni è che lui spara caxxate dalla mattina alla sera, io invece vorrei parlare di lui mettendo sul piatto dei fatti reali.
Da giorni ci parla della sua interrogazione parlamentare contro Matteo Renzi, e per questo diverse persone, convinte dalle gesta del cavaliere senza macchia, continuano a commentare con insulti verso Renzi per il fatto che non si è mai presentato a questa interrogazione (??) Fratoianni sta in Parlamento da diversi anni, diciamo che vive di politica da una vita, per cui quando dice queste minchi.te, si può pensare che sia totalmente ignorante? Oppure che semplicemente sta attaccando un avversario politico nel modo più becero e disonesto che esista, cioè raccontando balle per ottenere risultati? Si, è il metodo cinque stelle quello che io ho contestato dai primi cinque minuti.
Fratoianni lo ha ripreso in pieno e con molta soddisfazione... comunque lui sta alla Camera e non al Senato, quindi è sicuramente stravagante l'idea che lui possa fare interrogazioni parlamentari verso un senatore, anche perchè le interrogazioni parlamentari si rivolgono ai ministri che devono rispondere su domande nel loro campo specifico.
Quel genio di Fratoianni cosa ha pensato? Che l'interrogazione parlamentare la rivolge al Presidente del consiglio Draghi, che probabilmente, ammesso abbia letto quella domanda, l'ha buttata direttamente nel taglia carte, non ci sono nemmeno i presupposti per dare una risposta, in quanto Matteo Renzi non ha violato nessuna legge. Ma tutto questo meccanismo di diffamazione, di dubbi, e ipotesi contorte rimane, ed è solo questo che gli interessa. Se mai sarebbe interessante sapere come mai nessuno, proprio nessuno, ha parlato in quegli stessi giorni del fatto che per Nicola Fratoianni, coinvolto nel processo sull'Ilva dal marzo 2014, rinviato a giudizio nel luglio 2015, il 17 febbraio 2021, il pm abbia chiesto una condanna. Per loro è indubbiamente molto, molto meglio parlare dei NON reati di Renzi.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Da Matteo a Mattia il passo .............. del 5/3/2021 - 20:33
Da Matteo a Mattia ...
AUTORE: Bruno della Baldinacca (alias Bruno Baglini)
email: -

6/3/2021 - 0:32

... c'è solo un assonanza: i nomi cominciano per emme.
Da Coppi a Sgarbozza il passo era breve se andavi al nastro di partenza li potevi trovare "anche" appaiati, poi, poi si dividevano ma non di lato; per lungo e non una volta e via, ma sempre-sempre!
bona.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Ultimo
email: -

5/3/2021 - 20:33

........... è breve ....... dalla caduta degli Dei alla scalata di altri ...... forse sbaglio ma ho la sensazione che Santori, chiaramente sostenuto da personaggi esperti e importanti stia scalando le gerarchie della politica. ........... Sarà un successo o un altra illusione? ...... Ai posteri l'ardua sentenza. .......... Ultimo
----------------  RISPONDI





AUTORE: Maria Carbone
email: -

2/3/2021 - 12:30

La sostituzione di Arcuri è un punto irrevocabile che ferma la sotto trama politica D'Alemiana. Non gli è andata bene nemmeno con Amendola, che si era seduto. per concessione dell'amico Conte, sulla poltrona più importante per l'organizzazione del Recovery Found...ed alla fine, per dirla tutta, anche la capitolazione di Conte non è stata una pillola facile da ingoiare, per Baffino. A Conte, il suo consigliori e confidente, visto come sono andate le cose, avrebbe dovuto dire
" Attento a Matteo Renzi , che se ti azzanna, non molla"...invece, stranamente, forse colpa dell'età o della totale mancanza di lucidità, nei giorni in cui Renzi metteva in discussione il governo Conte, ha solo commentato acidamente:
"Non si può sostituire l'uomo più popolare d'Italia perchè lo dice il più impopolare "
Ed invece, alla fine, quel diavolo toscano, ce l'ha fatta, Conte fuori, Amendola ed Arcuri a casa... beh, io direi che in questo momento, estromesso dal potere, più che chiamarlo baffino...lo potremmo definire BEFFINO....
Cosa si inventerà ora?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Consiglio del 1/3/2021 - 11:50
quando non ci sono argomenti solidi
AUTORE: pedro
email: -

1/3/2021 - 14:27

per affrontare dei confronti sul forum, allora meglio la "censura" dei partecipanti?
Spremere le meningi e digitare il proprio pensiero per qualcuno costa sacrifici e sforzi mentali coerenti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Consiglio
AUTORE: Antonio
email: -

1/3/2021 - 11:50

Per rendere accettabile e non stucchevole questo giornale a causa della scelta unilaterale degli articoli, il consiglio è saltare completamente la lettura della rubrica Partiti e Politica.
Date retta, ci si guadagna in salute.
----------------  RISPONDI





In risposta a: COME SI DESCRIVONO LE COSE A SINISTRA del 28/2/2021 - 8:59
Anche un po'...
AUTORE: Massimo
email: -

28/2/2021 - 12:41

... meno a sinistra non di scherza a come dare le notizie. Se i " rider " sono considerati lavoratori a chiamata o occasionali il famigerato dl 81 prende a piè pari e ricopia il dls 276 del 2003 che addirittura richiama il Regio Decreto 2657 del 1923.
Questo il sig. Paganelli ha dimenticato di dirlo... buona domenica.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Andrea Paganelli
email: -

28/2/2021 - 8:59

La breve riflessione di questa domenica è relativa a come a sinistra vengono presentate le notizie. Facciamo un esempio: Michele Serra, ieri, affermava che il congresso del Pd dovrebbe discutere sul fatto che "sono stati i magistrati e non la politica a dare dignità ai riders", nei fatti sminuendo con questa affermazione, sia la politica che il PD.
In effetti davanti ad una notizia (o meglio un opinione) data così, il lettore è portato a sminuire la politica rispetto alla azione dei magistrati, alimentando il cosiddetto "populismo". A cosa serva questa impostazione io non l'ho ancora capito, in ogni caso faccio notare che i magistrati, quelli che fanno il loro dovere, in genere intervengono in applicazione della legge, come è accaduto anche in questo caso in cui la legge presa a riferimento è il Dlgs. 81/2015, e le leggi sono fatte, sia quelle giuste e quelle sbagliate, dalla politica.
Detto questo avremmo ripristinato la sostanza delle cose: il Parlamento fa le leggi, la magistratura le applica. Ma mi sento di aggiungere, per la riflessione dei lettori, anche alcuni dettagli:
Il Dlgs 81 del 2015, a cui i magistrati si sono richiamati, per "dare dignità ai riders" come dice Michele Serra, è un provvedimento proposto proprio dal PD, fu approvato nel 2015 quando Presidente del Consiglio era Matteo Renzi, e in sostanza sapete cosa è il decreto 81/2015?
È il "Job act"... quel provvedimento contro il quale a sinistra si scatenò una mezza rivoluzione... Ovvero, è grazie al "Job act" che "si dà dignità ai Riders"@...
Questo Michele Serra aveva dimenticato di dirlo
... Buona domenica.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 16965 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]   [6]   [7]  ...  [679]